diredonna network
logo
Stai leggendo: 12 Cose Davvero Strane Da Mangiare Ma Che Sono Prelibatezze (Per Gli Altri)

Ecco perché hai sempre mangiato le Pringles nel modo sbagliato

Guarda come ti cucino gli zoodle, i noodle di zucchine

Galateo: come non perdere la dignità davanti al buffet e mangiare tanto

I bouquet che ogni donna vorrebbe... si mangiano!

Farfalle al salmone

Biscotti al latte

Risotto alle zucchine

Riso pilaf

Starbucks: arrivano due nuovi Frappuccini. Quale scegli?

Fagioli all'uccelletto

12 Cose Davvero Strane Da Mangiare Ma Che Sono Prelibatezze (Per Gli Altri)

12 strane cose che nessuno di noi mangerebbe. Eppure, negli altri paesi del mondo, sono davvero delle prelibatezze culinarie.
(foto:Nationalgeographic)
(foto:Nationalgeographic)

Nel mondo le stranezze sono davvero tante.

Abitudini diverse in molti aspetti culturali, dal sesso, alla bellezza e anche in cucina la pazzia non si spreca.

Ci sono infatti 5 stranissimi alimenti che per noi sono immangiabili ma che in realtà, se riuscissimo ad entrare in un’altra visione del cibo, con tutte le schifezze modificate che quotidianamente ingeriamo, capiremmo essere delle prelibatezze uniche.

Non ci credete? Beh, vi sfido a segnarvi quali di questi 5 alimenti mangereste senza nessuna esitazione.

Io zero su cinque, lo ammetto e mi preparo un bel piatto di pasta al pomodoro.

12 – Vino di serpente

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
(Foto:web)

Il vino di serpente è ottenuto dall’infusione in alcol del corpo intero del rettile e dei suoi fluidi corporei.

L’etanolo presente nel vino scioglie il veleno rendendolo innocuo, anzi pare abbia effetti benefici.

In Vietnam è davvero ricercato.

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie

11 – Uovo Centenario

Tranquilli, no, per fortuna non si tratta di un fossile!

È un uovo di Anatra o Gallina (meno usato perché più piccolo) che secondo la tradizione cinese viene “cucinato” facendolo fermentare fino a 100 giorni in un miscuglio di cenere, calce viva, sale e acqua.

Al termine del processo, l’interno dell’uovo diventa di un BEL colore nero violaceo come vedete in foto, con cerchi concentrici marroni sul (quello che ne rimane) tuorlo.

Bello appetitoso, vero? Preparatevi a leggere il resto… 🙂

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie10 – Pesce Palla

Simpatico vero? Può uccidervi.

Sul serio 😀

Negli ultimi anni si contano circa 20 casi di morte causata dal consumo di “Fugu”, il pesce palla Giapponese.

È un piatto così radicato nella tradizione gastronomica giapponese che, per ridurre il rischio, oltre ad avere un coltello apposito, occorre avere una licenza governativa per poterlo maneggiare.

Alcune parti del corpo del simpatico Pesce Palla sono estremamente tossiche (letali per l’uomo) se non rimosse nel modo corretto.

9- Larve

larve
(Foto:web)

Le larve vanno consumate vive e crude e sono una fonte molto ricca di proteine.

Certo non sono di sicuro belle a vedersi e nemmeno al tatto (non so se avete mai provato a pescare).

Chi le mangia le consuma direttamente dalla pianta, allo spiedo e arrostite sulla brace.

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie

8- Balut

Si tratta a tutti gli effetti di un feto di Anatra (o di Gallina) di circa 20 giorni.

Le uova vengono messe in incubatrice appositamente… e vengono bollite poco prima della schiusa.

In Vietnam, Filippine e Cambogia il Balut viene considerato un piatto afrodisiaco e venduto quindi nei quartieri del piacere.

Secondo me di afrodisiaco hanno che, se chi li mangia non vomita, dimostra di essere un vero uomo. Si, un vero uomo primitivo.

7- Tarantole fritte

tarantole
(Foto:web)

Le tarantole fritte sono condite principalmente con salsa di lime e pepe nero.

I ragni fritti sono una specialità culinaria cambogiana e vengono abitualmente consumati dagli abitanti come spuntino.

La loro dimensione? Il palmo di una mano di una persona di altezza media, zampe escluse, ovviamente.

Altro che aracnofobia!

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie6- Limulo

Si tratta di un animale marino, della stessa famiglia dei ragni e degli scorpioni.

Ha un che di… preistorico 😀

In effetti il Limulo è praticamente un fossile vivente, ovvero è ne esistono esemplari fossili risalenti a circa 210 milioni di anni fa, quando si è probabilmente evoluto dagli antichi eurypteridi (scorpioni di mare).

Dalle testimonianze fossili si può evidenziare come esso non abbia subito evoluzioni nella sua struttura sin da allora, il che classifica i Limuli come un esempio di fossile vivente.

5- Puffin heart

puffin-heart
(Foto:web)

Il Puffin heart è un cibo molto ricercato nella gastronomia irlandese.

Nel 2008 Gordon Ramsay venne ripreso da The F Word mentre si scorpacciava il cuore di una povera pulcinella di mare.

Quarantadue spettatori denunciarono il fatto all’Ofcom, ma non ci furono grandi conseguenze per il divo di Hell’s Kitchen: il puffin heart è davvero un cibo sano.

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie

4 – Ratti Fritti

Beh… c’è poco da dire… sono davvero ratti fritti. In Thailandia sembra vadano forte e li vendono come street food.

La carne è molto delicata ma secondo me sanno un po’… di topo, ecco 😀

Forse lui sarebbe più contento 😉

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie

3 – Hákarl

Ovvero squalo essiccato.

Ma non un’essiccamento qualunque, gli Islandesi le cose le fanno per bene 😀

Dopo averlo pescato, viene sepolto sotto terra e fatto fermentare nei suoi stessi liquidi corporei.

Viene poi estratto, sfilettato per benino e appeso a seccare. Delizioso no? :S

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie

2- Cavallette

treknature-cavallette
(Foto:treknature)

Uno degli insetti che più terrorizzano noi umani sono considerate ottime in cucina.

5 cose davvero strane da mangiare ma che sono prelibatezze culinarie

1- Blatte Fritte

In Thailandia si preparano fritte nell’olio e poi condite con aglio (ne hanno tante varietà differenti) e peperoncino.

Certo, viste così sembrano datteri… ma non oso immaginare cosa si sente in bocca una volta rotto il guscio croccante.

Curiose??? Io no.