diredonna network
logo
Stai leggendo: 5 tipi di cioccolato

5 tipi di cioccolato

Ingrediente mitico, il cioccolato ha recentemente conquistato un ruolo di primo piano nei laboratori e nelle vetrine dei migliori pasticcieri del mondo. E non può mancare nella dispensa di chi ama gustarlo al naturale o utilizzarlo nella realizzazione di dolci irresistibili. Ne esistono divresi tipi, che vengono in gran parte classificati in base alla percentuale di cacao ottenuta. Scopriamoli insieme!
5 tipi di cioccolato

Cacao in polvere

Ottenuto dalla trasformazione in polvere di semi di cacao, detti anche fave, puliti, decorticati e torrefatti. Presenta un contenuto minimo del 20% di burro di cacao e un contenuto massimo di acqua del 9%. Si definisce cacao magro il cacao in polvere con un tenore di burro di cacao inferiore al 20%.

5 tipi di cioccolato

Cioccolato fondente

Contiene almeno il 43% di cacao. Si trova anche il fondente extra, che ha come soglia minima il 45%. Oggi esistono fondenti per tutti i gusti, che offrono al palato il minimo consentito di cacao o percentuali molto superiori, passando da varie vie intermedie, dal 60 al 70% fino all’estremo e rigorosissimo 99%.

5 tipi di cioccolato

Cioccolato al latte

Un classico, oltre che il più consumato al mondo e il più amato dai bambini. Al cioccolato vengono solitamente aggiunti latte o derivati come panna o burro. Il cioccolato al latte contiene almeno il 25% di cacao e il 14% di sostanze derivate dal latte. Quello denominato superiore o finissimo deve contenere più cacao, minimo il 30%, e il 18% di derivati dal latte. È in pratica una versione più “grassa”, ma anche più soddisfacente, del cioccolato al latte “normale”.

5 tipi di cioccolato

Cioccolato gianduia

Un mix di cioccolato, con un minimo del 32% di cacao e nocciole macinate. Oltre alle nocciole, è possibile trovare varianti con mandorle o noci a pezzetti.

5 tipi di cioccolato

Cioccolato bianco

Contiene saccarosio, in percentuale massima del 55%, burro di cacao, almeno il 20%, latte o derivati del latte disidratato, almeno il 14%. Il pratica, il cioccolato bianco non contiene cacao e, in effetti, non è un “vero e proprio” cioccolato.