diredonna network
logo
Stai leggendo: Da McDonald’s arriva il panino vegano

Da McDonald's arriva il panino vegano

Svolta vegana del colosso dei fast food: arriva il panino Mcvegan in prova nei McDonald's di Tampere in Finlandia
McVegan
Fonte: web

McDonald’s e vegan: mai ci saremmo aspettati di trovare il nome di uno dei più grandi colossi mondiali di fast food accanto allo stile di alimentazione che esclude totalmente i prodotti di origine animale. E invece… ci dobbiamo ricredere: dal 4 di ottobre fino al 21 novembre in via del tutto sperimentale e solo nei negozi di Tampere in Finlandia è in vendita il McVegan, il primo panino vegano McDonald’s. Già da qualche tempo la catena di fast food aveva cominciato ad indirizzare il proprio interesse verso l’alimentazione “veg” proponendo alcune varianti vegetariane nel proprio menù (vedi Veggie McSpice) per andare incontro alle esigenze della clientela che segue un’alimentazione vegetariana e anche la scelta di proporre un hamburger vegano non è dettata (solo) da questioni di etica ma di mercato.

Incremento dei vegani

Negli USA si stima che il 6% della popolazione segua un’alimentazione vegana (nel 2014 erano solo l’1%) e sono in continua crescita; in più tanti americani hanno cambiato in modo radicale le proprie abitudini alimentari: molti dichiarano che almeno una volta a settimana sostituiscono le proteine animali con quelle vegetali.
Per quanto riguarda invece l’Italia, un rapporto Eurispes riporta che nel 2017 il 7,6% degli intervistati del Bel Paese segue un’alimentazione vegetariana o vegana e più precisamente il 4,6% è vegetariano e il 3% è vegano. È interessante confrontare soprattutto il secondo dato con quanto emerso nel rapporto del 2016: i vegani italiani nel 2016 erano solo l’1% della popolazione e un anno dopo sono triplicati.
L’etica quindi non è la leva principale che ha fatto muovere gli ingranaggi del celebre fast food, la novità del panino vegano segue l’andamento di un mercato che si sta sempre più dirigendo verso scelte alimentari cruelty free: soprattutto i Millenials sembrano molto sensibili all’argomento e aperti a sperimentare le alternative vegetariane alla carne.

Il panino McVegan

 

McVegan
Fonte: instagram @johanna_travels

Una cosa è certa: i finlandesi hanno apprezzato molto il nuovo panino vegano di McDonald’s reputandolo più leggero rispetto agli altri hamburger senza perdere in gusto. In pochi giorni il McVegan ha registrato un grande successo e questo ci fa pensare che dopo il mese di test in Finlandia, il nuovo hamburger vegano verrà molto probabilmente introdotto mano a mano anche nei menù degli altri paesi europei, compresa l’Italia.
Ma cosa c’è dentro il McVegan? Il panino è farcito con un singolo hamburger a base di soia accompagnato da verdure fresche come fette di pomodoro, foglie di insalata, cipolla, sottaceti e la nuovissima salsa di accompagnamento 100% vegan dal nome McFeast. Nessuna traccia ovviamente di formaggio o ingredienti di origine animale.

Avrà successo?

I giorni di prova sono stati positivi, questo è quanto dichiara Christoffer Rönnblad, direttore marketing di McDonald’s in Finlandia. «Abbiamo ricevuto risposte rapide e sono state molto positive. Siamo stati davvero contenti di aver trovato un’imitazione di bistecca con un sapore così buono».

McDonald’s è da molti considerata una delle tante catene di ristorazione associate allo sfruttamento dell’ambiente e alla globalizzazione aggressiva quindi la domanda sorge spontanea: chi segue un’alimentazione vegana è anche molto attento all’ambiente e al suo sfruttamento, quindi si recherà al fast food a mangiare un McVegan?
Vegan non è solo una scelta alimentare ma una filosofia di vita: se un fast food introduce ingredienti vegetali per la preparazione di alcuni panini e salse non significa che sia disposto a reinterpretare globalmente il concetto di ristorazione e di sfruttamento degli animali. La scelta di McDonald’s riuscirà a conquistare i vegani?