diredonna network
logo
Stai leggendo: Dolci di Carnevale col Bimby: 10 Ricette Semplici e Golose!

Migliaccio napoletano

In Cucina coi Bambini: 9 Dolci di Carnevale da Preparare Insieme

9 Dolci di Carnevale che Dovete Assolutamente Assaggiare

Frappe

Ravioli fritti

Castagnole

Graffe

Poco Tempo per i Dolci di Carnevale? Ecco 9 Idee Veloci!

Biscotti arlecchino

Sanguinaccio

Dolci di Carnevale col Bimby: 10 Ricette Semplici e Golose!

Amiche col Bimby, questo articolo è per voi: ecco un elenco di 10 proposte semplici, rapide e golosissime per dolci di Carnevale da preparare con il vostro super robot!
Fonte: Web

Senz’altro, insieme ad Halloween, il Carnevale è una delle feste più amate dai bambini, e per i medesimi motivi: travestimenti e possibilità di strafogarsi di dolci. Che sono poi le stesse ragioni che fanno apprezzare il Carnevale anche a noi adulti. Anzi, noi se possibile lo amiamo persino di più: le più grandicelle tra noi non hanno avuto modo di festeggiare Halloween e quindi di affezionarcisi e sono rimaste legate a quelle giornate in costume da Cappuccetto Rosso o principessa delle favole accompagnate da frittelle e chiacchiere in quantità, che sono poi tra i dolci della tradizione carnevalesca. La quale in realtà, come probabilmente molte di noi sanno, è molto più vasta di così ed è composta tanto da dolci lievitati – andiamo dalla schiacciata alla fiorentina passando per il berlingozzo – e da una miriade di dolci fritti: castagnole, frittelle, zeppole, chiacchiere o bugie, cicerchiata, arancini di Carnevale… Ciascuna con le proprie varianti locali e personali.

Insomma, il Carnevale – alla stregua del Natale – è proprio una di quelle feste che merita un ricettario a sé. Noi qui vi proponiamo 10 ricette facili e veloci di dolci di Carnevale da preparare con il Bimby!

1. Frittelle? Che siano, purché a base di frutta!

Fonte: Web

Le frittelle sono un classico dolce di Carnevale che si presta a moltissime varianti. Con il Bimby possiamo preparare delle ottime frittelle di mele con 4 mele della nostra varietà preferita, 240 grammi di farina 00, 2 uova, mezzo cucchiaino di sale, 20 grammi di olio, 200 grammi d’acqua e 25 grammi di rum. Mettiamo tutti gli ingredienti (eccetto le mele) nel Bimby e mescoliamo per 15 secondi a velocità 6 sino a ottenere un impasto colloso. Sbucciamo le mele a fettine e immergiamole nella pastella a friggere in abbondante olio bollente, meglio in padella che non nella friggitrice. Tutto qua? Sì, tutto qua: come detto è semplicissimo. Possiamo avvalerci della medesima ricetta sostituendo le mele con ananas o arancia e possiamo spruzzare l’impasto con un poco di champagne per renderlo più gustoso e frizzante.

Volendo alternare possiamo sbizzarrirci anche con delle frittelle di mele all’arancia. In questo caso ci serviranno 90 grammi di zucchero, scorza d’arancia, 280 grammi di mele tagliate a pezzi, 120 grammi di succo d’arancia, 300 grammi di farina 00, un uovo e mezza bustina di lievito. Polverizziamo lo zucchero con la buccia d’arancia per 10 secondo a velocità 7, aggiungiamo le mele e tritiamo per 3 secondo a velocità 4 e infine uniamo succo d’arancia, farina, l’uovo e lievito e impastiamo per 30 secondi a velocità 3 spatolando. Friggiamo l’impasto con lo stesso procedimento già descritto.

Carnevale non significa solo frittelle, ma anche, per esempio, arancini. Naturalmente dolci!

2. Gli arancini, ovviamente dolci e carnevaleschi!

Fonte: Pinterest.com

Gli arancini non sono solo quelli salati ripieni di riso e altre prelibatezze della tradizione siciliana. Esiste anche una versione dolce degli arancini, tipicamente preparata per festeggiare il Carnevale.

Gli arancini, di origine marchigiana in questo caso, consistono in girelle aromatizzate all’arancia e in seguito (naturalmente) fritte. Prepararli col Bimby è come sempre molto semplice. Per la pasta ci serviranno 150 grammi di latte, 70 grammi di rum, 2 uova, 20 grammi di zucchero, 50 grammi di lievito di birra e 500 grammi di farina 00; per il ripieno, invece, dotiamoci della buccia di 3 arance e di 3 limoni e di 300 grammi di zucchero. Ora sbucciamo la frutta, mettiamola nel boccale e tritiamola a velocità turbo per 20 secondi, stesso procedimento cui sottoporremo poi le scorze. Senza lavare il boccale prepariamo la pasta con latte, rum, lievito e zucchero (20 grammi) per 5 secondi a velocità 5. Aggiungiamo farina e uova per 20 secondi a velocità 5 più altri 30 secondi a velocità spiga. Stendiamo l’impasto su una superficie dandogli uno spessore di mezzo centimetro e formiamo due rettangoli; spalmiamo sull’impasto le bucce grattugiate e cospargiamo con lo zucchero. Arrotoliamo la pasta, bagniamo il bordo e badiamo che attacchi bene per fare in modo che il ripieno non esca. Tagliamo a rotelle dello spessore di un centimetro e passiamo alla frittura. Se durante la cottura dovesse fuoriuscire del ripieno, non buttiamolo: si tratta di un composto simile al caramello, ottimo per essere versato sugli arancini.

Gli arancini di Carnevale sono ottimi da gustare anche per la colazione o la merenda del giorno successivo alla preparazione, ma dubitiamo che ci arriveranno! Sempre rimanendo in tema di dolci fritti, perché non guardare a cosa suggeriscono le ricette d’Oltreoceano?

3. Donut? Ebbene sì, anche a Carnevale!

donuts carnevale

Potrebbero sembrare una soluzione strana, lontana dalla tradizione carnevalesca. In effetti è così, ma visto che tra le ricette di Carnevale a farla da padrone sono quelle dolci e fritte… perché non concederci qualche donut che piace sicuramente a noi tanto quanto ai nostri amici e ai nostri bambini?

Ci serviranno, per preparare i donut col Bimby, 400 grammi di farina, 35 m di acqua, 20 grammi di lievito di birra, 175 ml di latte, 50 grammi di burro, un uovo, 40 grammi di zucchero, 300 grammi di glassa alimentare, coloranti alimentari, confettini vari e scaglie di cioccolato. Versiamo l’acqua nel boccale e scaldiamola per un minuto a 37° a velocità 1, uniamo poi il lievito (5 secondi a velocità 3) e in seguito latte, burro ammorbidito, uovo, zucchero e sale (40 secondi a velocità 4). Aggiungiamo infine la farina setacciata per 30 secondi a velocità 4 e poi ancora per 30 secondi ma a velocità 6. Impastiamo per 30 secondi a velocità Spiga. Trasferiamo l’impasto in un contenitore che metteremo in un luogo caldo e lasceremo lievitare per circa un’ora e mezza, ossia sino a che il volume non risulti raddoppiato. A questo punto stenderemo l’impasto su una superficie e ricaveremo cerchietti dal diametro di 5 o 6 centimetri ai quali faremo un buco al centro. Copriamo nuovamente con un panno e lasciamo lievitare per altri 30 minuti. Versiamo in una pentola con abbondante olio di semi e facciamo friggere le nostre ciambelle finché saranno dorate e gonfie. Dopo averle asciugate, non ci resta che sbizzarrirci nelle decorazioni con la glassa colorata, il cioccolato fuso, le codette di cioccolato, i confettini d’argento e chi più ne ha più ne metta!

Avete già l’acquolina, amiche? Non è di certo nostra intenzione farvela passare, anzi: tutto il contrario!

4. Dalla Spagna i churros (ma, per Carnevale, semplicemente “bignè fritti”)!

Fonte: Web

Se decideste di cercare quante calorie hanno i churros, desistete: ve lo diciamo noi, sono tra i cibi più grassi che esistano. Ma niente paura: questa è una versione riveduta e corretta per Carnevale. E per il Bimby. In pratica andremo a preparare né più e né meno dei bignè fritti che potremo passare nello zucchero e successivamente nella Nutella o nella marmellata, magari fatta in casa, per renderli ancora più golosi.

Ecco cosa ci serve: 150 grammi di farina 00, 2 uova, 120 grammi di zucchero, 30 grammi di burro, mezzo cucchiaino di sale, 250 ml di acqua, un pizzico di cannella (se ci piace), olio di semi per la frittura. Mettiamo nel boccale acqua, sale, burro e azioniamo per 8 minuti a 100° a velocità 2. Aggiungiamo in un colpo solo la farina e impastiamo per 30 secondi a velocità 5. Lasciamo raffreddare il composto per una decina di minuti mescolando ogni tre minuti; mettiamo le uova a velocità 4 con le lame. Il risultato dovrà essere un composto omogeneo da inserire in una sacca da pasticcere: creiamo delle strisce su un foglio di carta forno e mettiamo in frigo per una mezz’ora, poi friggiamo i nostri churros – o bigné – in olio caldo e abbondante con tanto di carta forno (che poi si staccherà). Cospargiamo infine di zucchero semolato e cannella. E poi intingiamoli dove preferiamo. Anche nella cioccolata calda, volendo. Per esempio nella cioccolata calda che può essere preparata velocissimamente con il nostro Bimby: inseriamo cacao, zucchero e fecola nel boccale e aggiungiamo del latte alla polvere così ottenuta.  Cosa ne dite?

Se volessimo optare per qualcosa di tipicamente carnevalesco, potremmo cimentarci in una ricetta fantastica tipica di Manfredonia…

5. La farrata di Carnevale di Manfredonia con il Bimby!

Fonte: Web

La farrata è un rustico fragrante che fa parte della tradizione carnevalesca sipontina (Foggia). Le sue origini si perdono nella notte dei tempi e il suo nome, com’è facile intuire, deriva dal farro, uno dei primi cereali che i pastori nomadi del Medio Oriente utilizzavano. La farrata è un dolce particolare e a base di ricotta: è buonissimo ma potrebbe non incontrare tutti i gusti. Nondimeno, vediamo cosa ci serve per ottenere una quindicina di pezzi.

Per il ripieno dovremo munirci di 300 grammi di ricotta mista fresca, di 250 grammi di grano cotto (va benissimo quello normalmente usato per la pastiera napoletana), sale, pepe e foglie di maggiorana fresche o secche q.b.

Per l’impasto avremo invece bisogno di 400 grammi di farina tipo 0, 250 grammi di acqua, sale q.n. e un uovo per decorare.

Per il ripieno, mettiamo nel boccale tutti gli ingredienti per 3 minuti a velocità 2 e poi mettiamo da parte il composto. Per l’impasto inseriamo nel boccale tutti gli ingredienti e impastiamo per 3 minuti a velocità spiga. Stendiamo l’impasto in una sfoglia molto sottile (circa 3 mm) e su metà della stessa distribuiamo porzioni di ripieno ben distanziate tra loro aiutandoci con un cucchiaio e copriamole con l’altra metà della sfoglia. Tagliamo l’impasto dandogli una forma circolare del diametro di 9 centimetri come se volessimo ottenere dei ravioli circolari. Ripieghiamo il bordo della sfoglia e mettiamo le farrate, spennellate con un uovo sbattuto, su una teglia antiaderente.

Fateci sapere cosa ne pensate di questo dolce tanto particolare. Ma passiamo ora a qualcosa di più colorato e… giocoso!

6. Carnevale: come possono mancare coriandoli e stelle filanti?!

coriandoli e stelle filanti dolci

I coriandoli e le stelle filanti dolci di Carnevale sono perfetti se organizziamo una festa a casa per i nostri bambini o semplicemente come “regalino” o merenda per i nostri piccoli. Ci servono 300 grammi di farina, 2 uova, 1 cucchiaio colmo di zucchero, 50 grammi di burro a temperatura ambiente, la scorza grattugiata di un limone o di un’arancia (in alternativa vanno bene due bustine di vanillina), un pizzico di sale, un bicchierino di liquore a scelta tra anice, maraschino o rum (facoltativo), coloranti naturali e olio per friggere.

La procedura di preparazione è semplicissima: inseriamo nel boccale lo zucchero per 10 secondi e velocità 10 e in seguito aggiungiamo tutti gli altri ingredienti da lavorare per 2 minuti a velocità 2. Dividiamo poi il panetto così ottenuto in 4 parti uguali, delle quali 3 andranno colorate con tinte differenti. Avvolgiamo ciascun panetto con la pellicola e lasciamo riposare in frigo per mezz’ora. Stendiamo poi una sfoglia sottile da cui taglieremo cerchietti e strisce, queste ultime da avvolgere attorno alle anime per cannoli (ma può andare benissimo anche il manico di una forchetta o altro oggetto adatto). Friggiamo tutto in olio caldo, un colore per volta, e scoliamo su carta assorbente.

Ecco la nostra personale versione di coriandoli e stelle filanti. Ma attenzione: questi non vanno lanciati!

7. Ebbrezza carnevalesca: bomboloni dolci con limoncello!

bomboloni limoncello bimby

Il Carnevale è una delle feste per antonomasia dei bambini, ma non per questo agli adulti è vietato divertirsi, anzi. Per farci il palato prima di metterci in maschera anche noi possiamo provare dei gustosissimi bomboloni al limoncello (o con un altro liquore che ci piaccia).

Ci servono la scorza di un limone, una patata lessa (400 grammi circa), 2 bustine di vanillina o 2 cucchiaini di zucchero vanigliato, 100 grammi di zucchero 50 grammi di burro, 100 grammi di latte, mezzo bicchierino di limoncello, 3 uova, un cubetto di lievito, 500 grammi di farina e olio per friggere. Inseriamo nel boccale la scorza del limone per 5 secondo a velocità turbo, aggiungiamo la patata lessa a 10 secondi a velocità 7 e in seguito inseriamo vaniglia, zucchero, burro, latte, limoncello, uova e lievito per 30 secondi a velocità 7. Ora facciamo partire le lame a velocità 6 e aggiungiamo la farina. Quando le lame iniziano a rallentare passiamo a velocità spiga per 2-3 minuti. Lasciamo lievitare nel boccale per un’ora e impastiamo per altri 2 minuti a velocità spiga. Posiamo l’impasto su una superficie infarinata e diamo la forma ai bomboloni; lasciamo lievitare finché non raddoppino di volume e friggiamo in olio bollente.

Visto com’è semplice? Smaltita la (leggera) sbornia di bomboloni possiamo dedicarci a un’altra ricetta, sempre dolce e sempre carnevalesca: il sanguinaccio al cioccolato, un dolce tipico della tradizione di Carnevale!

8. Il sanguinaccio al cioccolato col Bimby!

sanguinaccio al cioccolato

Si tratta di uno dei dolci al cucchiaio più ghiotti in assoluto, ottimo non solo a Carnevale per accompagnare chiacchiere e frittelle, ma in ogni momento dell’anno per farcire torte, crostate o biscotti. La ricetta del sanguinaccio al cioccolato (che trovate tra le varianti del nostro articolo) è davvero veloce e soprattutto semplice! Se non ci piace la cannella possiamo evitare di inserirlo nella ricetta, ma possiamo aggiungere, anche per ricordare le atmosfere natalizie, canditi e/o frutta secca. Se non abbiamo o non ci piacciono le chiacchiere, possiamo intingere nel nostro sanguinaccio al cioccolato dei savoiardi, per esempio, o dei biscotti che ci piacciono particolarmente e che abbiamo voglia di arricchire con un po’ di golosità in più! A proposito di golosità, avete mai assaggiato le frittelle francesi?

9. Bugnes lionesi, le frittelle francesi col Bimby!

frittelle francesi bimby

I bugnes lionesi, com’è facile intuire, sono dolci di Carnevale tipici di Lione che in italiano sono stati ribattezzati anche, più semplicemente, “frittelle francesi“. Per preparare una quarantina di frittelle dovremo avere in casa 400 grammi di farina, 2 uova, 45 grammi di zucchero, 55 grammi di burro, 150 grammi di latte, un cubetto di lievito di birra, granella di pistacchio e zucchero a velo q.b. e olio per friggere.

Inseriamo nel boccale il latte e facciamo riscaldare per 3 minuti a 37° a velocità 1. Aggiungiamo il lievito e un cucchiaino di zucchero per 20 secondo a velocità 2, cui seguirà la farina da impastare per 3 minuti a velocità spiga. Lasciamo lievitare nel boccale sino a che il volume dell’impasto raddoppierà. A quel punto aggiungiamo farina, uova, burro fuso, zucchero, scorza di limone e un pizzico di sale per altri tre minuti a velocità spiga. Lasciamo nuovamente lievitare sino al raddoppio del volume per poi stendere l’impasto su una superficie infarinata.

Tagliamo con una rotella dei rombi, stretti e lunghi, ai quali praticheremo un taglio al centro; rigiriamo poi le punte del rombo dal centro verso l’esterno e friggiamo in abbondante olio. Una volta pronte, possiamo guarnire le bugnes lionesi con miele a filo, granella di pistacchio e zucchero a velo o con creme a piacere.

Chiudiamo questa carrellata di dolci di carnevale da preparare col Bimby con una ricetta a sorpresa! Curiose?

10. Il migliaccio di Carnevale col Bimby!

migliaccio carnevale bimby

Mai sentito parlare del migliaccio? Si tratta di un tipico dolce carnevalesco della tradizione napoletana a base di semola è ricotta: è molto semplice ed economico, oltre a essere davvero delizioso. Per prepararlo col Bimby abbiamo bisogno di 650 grammi di latte, 150 grammi di semolino, 50 grammi di burro ammorbidito, 4 uova, una scorza di limone, una bustina di vanillina, una fiala di aroma fior d’arancio, 250 grammi di ricotta e altrettanti di zucchero, sale e zucchero a velo q. b.

Inseriamo nel boccale zucchero e scorza di limone per 10 secondi a velocità turbo, uniamo la ricotta per 30 secondi a velocità turbo e in seguito mettiamo da parte il composto così ottenuto. Puliamo il boccale e inseriamo semolino, latte, burro e sale per 5 minuti a 90° e velocità 3. Dopo aver lasciato raffreddare aggiungiamo uova, vanillina e aroma di fior d’arancio per 40 secondi a velocità 4: mettiamo anche il composto preparato in precedenza e amalgamiamo. Ora non ci resta che infornare per un’oretta a 180° e spolverare infine con zucchero a velo!

Bene, care amiche “bimbyzzate”, queste sono le nostre 10 proposte per dolci di carnevale da preparare con il vostro super robot Bimby! Che ne dite, vi piacciono? Siamo riuscite a rivelarvene qualcuna che non conoscevate?