diredonna network
logo
Stai leggendo: 6 Buoni Motivi Per Mangiare Il Cioccolato Senza Sentirsi In Colpa

Starbucks: arrivano due nuovi Frappuccini. Quale scegli?

Pane di segale

Spaghetti di riso

Patatas bravas

Totani in umido

Crocchette di pollo

Perché non dovresti MAI ordinare bibite con ghiaccio

Pizzette di melanzane

Pita gyros

Uovo in camicia

6 Buoni Motivi Per Mangiare Il Cioccolato Senza Sentirsi In Colpa

Siete amanti del cioccolato? Andate in brodo di giuggiole appena ne sentite il profumo ma vi sentite in colpa quando cedete? Allora questo articolo fa per voi: sdoganiamo il cioccolato dalla sua immagine di cibo calorico controindicato per dieta e salute e vediamolo per quello che è: fabbrica di buonumore!
Da Blog.mytable.it
(foto: blog.mytable.it)

Il cioccolato, da sempre considerato cibo degli dei, è un alimento che deriva dalla lavorazione della fava di cacao.

Originario delle Americhe, è stato introdotto in Europa in forma massiccia a partire dal 1519 grazie ai conquistadores. I primi ad innamorarsene furono i Re di Spagna, subito dopo tutti gli altri!

In epoca moderna, si assiste alla nascita di un vero e proprio culto per il cioccolato.

Questo prodotto, consumato come bevanda oppure solido, viene quindi elevato da alimento a simbolo di gusto e piacere, entrando nei libri dei poeti più famosi, nei film e nella storia grazie al suo sapore morbido, ricco, sensuale e indimenticabile.

Numerosi sono anche i film che raccontano di cioccolato, da La fabbrica di cioccolato, riproposto nel 2005 da Tim Burton con un Willy Wonka interpretato da Jhonny Depp e i Mastichini a Chocolat con Juliette Binoche e Jhonny Depp (di nuovo lui? Forse forse, il nostro attore nutre una piccola passione per il cioccolato…) all’italiano Lezioni di cioccolato.

Per non parlare degli eventi dedicati a “Sua Maestà il Cioccolato” che ogni anno richiamano migliaia di visitatori e turisti a Torino e Perugia (giusto per dirne un paio) dove il buon umore aleggia alto e indistruttibile grazie a tutti quei profumini, assaggini e cioccolatini vari.

Vi sentite di due chili in più solo per aver letto fino a qui?

Tranquille, abbiamo ottime notizie per voi: le ultime ricerche in campo medico hanno portato alla luce le grandi proprietà terapeutiche di questo alimento.

1. Fa bene al cuore

Da Pinterest.com
Da Pinterest.com

L ‘effetto cardio-protettivo è dovuto al suo contenuto in flavonoidi, sostanze dotate di un elevato potere antiossidante.

I flavonoidi, inoltre, impediscono che le piastrine formino i coaguli responsabili della formazione dei trombi e sono capaci di regolare il tono vascolare prevenendo l’aumento della pressione.

 2. Mantiene giovani

Da lareteblog.it
Da lareteblog.it

Sono poi note le sue capacità antiossidanti che, per lavorare al meglio, devono essere  introdotte nel nostro organismo ogni giorno con circa 6 grammi di cioccolato fondente al  70%.

Pare, inoltre, che assunto quotidianamente protegga la pelle dagli effetti nocivi dei raggi UV e prevenga l’insorgenza di eritemi.

Faremo questo sforzo?

3. Aiuta i reni

Da Pinterest.com
Da Pinterest.com

Il cioccolato stimola la funzionalità renale grazie al potere diuretico della teobromina, migliora il grado di idratazione della pelle, è ricco in magnesio (nella proporzione di 80mg su 100g di cioccolato fondente) ed è perciò adatto a quei soggetti che tendono ad avere pressione bassa.

E per gli sportivi, è perfetto come integratore.

4. Mantiene il buonumore e il sorriso

Da Pianetadonna.it
Da Pianetadonna.it

Per non parlare poi degli ormai risaputi effetti sul buonumore: grazie alla sua positiva interazione con la serotonina, stimola il buon umore e le sensazioni positive.

Migliore amico delle donne nella fase pre – durante – post mestruale, aiuta ad equilibrare gli sbalzi umorali.

Una curiosità: la voglia di dolce che si scatena durante quei giorni è una richiesta di quantità di magnesio da parte del nostro corpo.

Quindi, se proprio volete privarvi della bontà del cioccolato, basta una fialetta di magnesio e la voglia passa per magia.

5. Amico della dieta

Da Donnamoderna.com
Da Donnamoderna.com

Cioccolato nemico della dieta? Non più! 

Grazie alla sue proprietà nutrizionali e agli effetti benefici, il cioccolato non è più considerato “cibo rosso”  nei periodi di regime dietetico. Come abbiamo visto, è una buona fonte di oligominerali e sostanze anti-ossidanti, oltre a contenere fibre.

Attenzione però: non tutti i cioccolati sono uguali!

Il cioccolato fondente, infatti, è il più dietetico e contiene (in 40 g): 19,88 grammi di carboidrati, 19,88 grammi di zuccheri, 2,64 grammi di proteine. Per un totale di 208Kcal contro le 218kcal di cioccolato al latte.

6. Accarezza la pelle

Da Bloulou.com
Da Bloulou.com

Come se non bastasse, il cioccolato rende la pelle liscia come seta.

Per questo motivo negli ultimi anni spopolano i trattamenti a base di cioccolato, sia fai-da-te che nei centri estetici e nelle spa.

Antidepressivo, antiossidante, esfoliante, emolliente, rivitalizzante.

Il massaggio al cioccolato, ad esempio, regala effetti estremamente piacevoli al corpo, stimolando contemporaneamente fisico, mente e sensi grazie all’interazione tra profumo e stimolazione fisica.

Combatte la cellulite, rende setosa la pelle, ha un effetto lifting e anti-age, regala buon umore.