diredonna network
logo
Ricetta: Brasato di manzo

Brasato di manzo

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

2 ore e 0 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Brasato di manzo

Il brasato di manzo è uno dei piatti tipici e più consumati della tradizione culinaria italiana insieme all’arrosto. È una preparazione molto particolare che vanta l’utilizzo di ingredienti di qualità, quali un ottimo taglio di carne (il cappello del prete) e un buon vino rosso.

Le origini di tale preparazione non sono molto note, ma si sa semplicemente che era una ricetta molto conosciuta sin dai tempi antichi. Il suo gusto è molto particolare e per questo motivo risulta essere una delle ricette più apprezzate sia in Italia che all’estero.

Quando preparare questa ricetta?

Il brasato di manzo si prepara in occasione di un pranzo festivo, sia esso natalizio o semplicemente domenicale.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa fate marinare la carne, quindi sciacquatela accuratamente e asciugatela. Ponetela in una ciotola abbastanza capiente e nel frattempo pulite le verdure e tagliatele a cubetti, quindi trasferitele nella ciotola con la carne e le spezie.

  2. 2.

    Aggiungete il vino rosso e coprite con della pellicola per alimenti, quindi lasciate marinare il tutto per circa 12 ore in frigorifero. Trascorso questo tempo, togliete la ciotola dal frigo e ponete la carne su un tagliere. Asciugatela molto delicatamente con della carta da cucina.

  3. 3.

    In un tegame abbastanza capiente far fondere il burro insieme all’olio e fate rosolare la carne per circa 5 minuti per lato fino ad ottenere la tipica crosta degli arrosti. Prendete le verdure e le spezie dalla ciotola della marinata e unitele alla carne in cottura.

  4. 4.

    Fate cuocere il tutto per circa 15 minuti in modo che le verdure si inteneriscano abbastanza. Regolate di sale e versate tutta la marinata all’interno del tegame. Coprite il tutto con un coperchio e fate sobbollire per almeno 2 ore a fuoco molto lento.

  5. 5.

    Una volta che la carne sarà brasata, toglietela dal tegame e mantenetela in caldo. Nel frattempo preparate il sugo che la accompagnerà, quindi frullate tutte le verdure insieme al vino e rimettete il tutto sul fuoco per farlo addensare.

  6. 6.

    Regolate di sale e portate il tutto a bollore per qualche minuto. Spegnete il fuoco e versate il sugo ben caldo sul brasato affettato. Servite in tavola il brasato di manzo.

Varianti

Brasato di manzo ai funghi

Il brasato di manzo ai funghi è un secondo piatto molto gustoso e dal sapore abbastanza deciso e costituisce inoltre un’ottima variante della ricetta indicata nell’articolo.

Prepararlo è davvero semplice, anche se il procedimento è piuttosto lungo: vediamo insieme come fare. Mettere i funghi secchi in ammollo in acqua tiepida, quindi in una casseruola sciogliere burro e olio e far rosolare la carne su tutti i lati.

Quando avrà preso colore, bagnarla con il vino, regolare di sale e pepe e unire un trito molto sottile di cipolla, sedano e carota. Far cuocere per 20 minuti, quini aggiungere dell’acqua tiepida. Alzare la fiamma e cuocere per 10 minuti.

Successivamente abbassarla e proseguire la cottura per 2 ore a fiamma dolce. Mezz’ora prima del termine unire i funghi ammollati in precedenza e quando la carne sarà tenera toglierla dalla casseruola. Passare la salsa con il frullatore e servire il brasato di manzo ai funghi ben caldo.

Brasato di manzo senza vino

Il brasato di manzo senza vino si prepara seguendo in linea di massima la ricetta originale, ma sostituendo il vino rosso con un altro ingrediente liquido in pari quantità.

Questo ingrediente può essere del brodo di carne o semplicemente dell’acqua. Una volta applicata questa sostituzione, si provvede a proseguire la cottura come di consueto e quindi seguendo la ricetta passo passo fino ad ottenere il brasato di manzo senza vino.

Dovrete servirlo in tavola ben caldo.

Brasato di manzo con polenta

Il brasato di manzo con polenta è un classico piatto della cucina tradizionale italiana, tipico della stagione autunnale. Come tutte le cotture brasate, la preparazione richiede la giusta dose di tempo, ma fidatevi: sarete ripagate dal gusto!

Per prepararlo basterà far marinare la carne con vino, cipolla, carota, sedano, aglio, prezzemolo e pepe. Il giorno successivo basterà togliere la carne dalla marinata e cuocerla in un tegame con due cucchiai di olio extravergine d’oliva e del burro.

Quando la carne avrà preso colore unire il vino della marinata ben filtrato, regolare di sale e pepe e far cuocere a fuoco lento per almeno 2 ore rigirando spesso. Al termine della cottura, togliere la carne e unire un cucchiaio di farina e una noce di burro al sugo.

Nel frattempo preparare la polenta come di consueto e una volta fredda tagliarla a fette. Servire il brasato di manzo con polenta ben caldo.

Curiosità e consigli

  • Il brasato di manzo si conserva chiuso in un contenitore ermetico, in frigorifero per al massimo due giorni. 
  • Il vino rosso da utilizzare sarebbe il barolo, ma se volete utilizzarne dell'altro vino che magari avete in casa e volete consumare, basterà semplicemente aumentare il tempo di marinatura.
  • Se utilizzate degli ingredienti freschi può essere congelato e successivamente scongelato opportunamente  in frigorifero.