diredonna network
logo
Ricetta: Brutti ma buoni

Tigelle

Taralli

Churros

Vol au Vent

Temaki

Club Sandwich

Polpette di tonno

Muffin allo yogurt

Spiedini di Pesce

Croque Monsieur

Brutti ma buoni

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 20 biscotti

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Brutti ma buoni

I brutti ma buoni sono dei biscotti tipici fiorentini davvero molto gustosi. Si chiamano così per il loro aspetto grezzo e irregolare, ma il loro gusto è talmente buono che saprà come conquistare tutti. Questi biscotti riscuotono sempre un discreto successo, al punto tale che vengono spesso preparati anche nel resto d’Italia.

Alla base di questa preparazione ci sono meringa e granella di nocciola, ma ciò non toglie che possano essere personalizzati a piacimento con gli ingredienti che più ci ingolosiscono. Seguiteci per scoprire questa golosa ricetta.

Quando preparare questa ricetta?

I brutti ma buoni si preparano per una golosissima merenda.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa ponete gli albumi nella ciotola della planetaria a temperatura ambiente. Montateli insieme ad una bacca di vaniglia e quando saranno ben spumosi, unite anche lo zucchero. Montateli per circa 5 minuti a velocità media. A questo punto unite la granella di nocciole e mescolate delicatamente dal basso verso l’alto con una spatola.

  2. 2.

    Trasferite il composto in una pentola e ponetela a fuoco dolce. Continuate a mescolare il composto con una spatola e lasciatelo cuocere per circa 10 minuti o comunque fino a che non sarà ben compattato. Su una leccarda ricoperta di carta da forno, formate dei mucchietti di impasto aiutandovi con due cucchiai.

  3. 3.

    Sistemateli ben distanziati uno dall’altro e infornateli in forno preriscaldato a 130° per circa 45 minuti. I biscotti dovranno semplicemente asciugarsi e risultare asciutti e non molli. Sfornateli, lasciateli freddare e servite i brutti ma buoni in tavola.

Varianti

Brutti ma buoni Bimby

I brutti ma buoni si preparano anche col Bimby, vediamo insieme come fare: inserite la farfalla e nel boccale versate gli albumi con lo zucchero, quindi montateli a 37° per 4 minuti a velocità 4. Togliete la farfalla e unite le mandorle e le nocciole a granella, quindi mescolate dal basso verso l’alto con una spatola.

Formate dei mucchietti di impasto su una leccarda ricoperta di carta da forno e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti. Sfornateli e serviteli in tavola ben freddi.

Brutti ma buoni alle mandorle

I brutti ma buoni alle mandorle si preparano semplicemente sostituendo le nocciole con le mandorle a granella. Una volta preparato l’impasto realizzate dei mucchietti di impasto su una leccarda ricoperta di carta da forno e cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Sfornateli e lasciateli raffreddare, quindi servite in tavola i brutti ma buoni alle mandorle.

Brutti ma buoni al cioccolato

I brutti ma buoni al cioccolato si preparano tostando in forno a 160° le mandorle e tritandole grossolanamente. A questo punto preparate l’impasto sostituendo parte della farina con del cacao e disponetelo a mucchietti su una leccarda ricoperta di carta da forno.

Cuoceteli in forno preriscaldato a 160° per 25 minuti, dopodiché sfornateli, lasciateli freddare e serviteli.

Curiosità e consigli

  • I brutti ma buoni si conservano per al massimo una settimana ben chiusi in una scatola di latta.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • I brutti ma buoni possono essere aromatizzati secondo le vostre preferenze con cannella o vaniglia.