diredonna network
logo
Ricetta: Budino di panettone

Budino di panettone

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

40 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Ingredienti

Per la decorazione:

Budino di panettone

Il budino di panettone è un dolce molto originale e dal gusto caratteristico che viene preparato durante e dopo le feste natalizie. Se preparato durante le feste, avremo l’occasione di servire il panettone in tavola in maniera del tutto diversa, mentre se lo prepariamo una volta che le feste sono trascorse, il budino di panettone può essere considerato un ottimo metodo per consumare il panettone rimasto nella dispensa.

Questa operazione ci permette di non buttar via il panettone che con i giorni sarà diventato secco, e inoltre, il suo aspetto sarà molto più invitante perché accompagnato da creme di vostro gusto (come ad esempio la crema al mascarpone) e da soffice panna montata. Per quanto la preparazione possa sembrare complicata, in realtà invece è abbastanza semplice.

Non dovrete far altro che bagnare il panettone nei liquori e amalgamarlo a una pastella a base di uova, latte e zucchero. Successivamente il tutto verrà cotto in forno, sfornato e fatto raffreddare. Ora siete pronti per scoprire come prepararlo? Seguite la nostra ricetta!

Quando preparare questa ricetta?

Il budino di panettone è un dolce da preparare sicuramente per le feste di Natale che stanno arrivando. Stupirete sicuramente i vostri ospiti!

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa tagliare il panettone in fette sottili, porre le fette in una ciotola e irrorarle con un bicchierino di marsala e uno di rum. Lasciatelo ammorbidire in frigorifero per almeno 15 minuti, ma prima coprite la ciotola con della pellicola trasparente per alimenti.

  2. 2.

    Nel frattempo preparate il budino, quindi in un tegame dai bordi alti versate il latte e unite la cannella e la buccia grattugiata del limone. Una volta giunto a ebollizione, spegnete il fuoco e filtrate il latte servendovi di un colino a maglie strette. Lasciatelo intiepidire.

  3. 3.

    Ora prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi ponendo i primi in una ciotola e lavorandoli con metà dello zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso. Incorporatevi il latte intiepidito, quindi unite anche il panettone spezzettato con le mani e mescolate bene il tutto.

  4. 4.

    In un’altra ciotola montate gli albumi con l’altra metà dello zucchero fino a farli diventare lucidi, morbidi e cremosi. Uniteli al composto precedente e mescolate dal basso verso l’alto per non smontarli. Imburrate uno stampo per budino e inseritelo in una teglia da forno più grande in quanto il budino dovrà cuocere a bagnomaria.

  5. 5.

    Versate il composto ottenuto nello stampo per budino e riempite la teglia grande di acqua bollente per 3/4. Infornate a 200° per circa 40 minuti. Trascorso questo tempo il budino sarà ben dorato e staccato dallo stampo, quindi sarà pronto per essere estratto dal forno. Lasciatelo raffreddare e sformatelo su un piatto da portata.

  6. 6.

    Ora possiamo dedicarci alla preparazione della decorazione. Per prima cosa prepariamo la salsa di cioccolato facendo sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria insieme a 50 ml. di panna. La panna che avanzerà versatela in una planetaria, zuccheratela a piacere e montatela.

  7. 7.

    Decorate il budino che ormai si sarà completamente raffreddato con la salsa di cioccolato e con fiocchi di panna montata. Spolverizzate il budino con del cacao amaro e spargete dell’uva passa intorno. Ponete il dolce in frigo per almeno un’ora. Trascorso questo tempo, il budino di panettone è pronto per essere servito.

Varianti

Budino della nonna

Il budino della nonna è un dolce semplice da preparare e viene scelto soprattutto dalle persone che non vogliono utilizzare i preparati venduti nei supermercati. Le varianti sono davvero tantissime, ma la cosa più importante è che otterrete un budino privo di ingredienti artificiali. Cuocete il riso per 5 minuti in acqua bollente scolatelo e versatelo nel latte bollente. Unite la scorza del limone, il burro, la vaniglia e fate cuocere per almeno 20 minuti. Unite i tuorli e mescolate. Montate a neve gli albumi  e incorporateli delicatamente al composto insieme a un bicchierino di brandy. Versate in uno stampo imburrato e infarinato e infornatelo per 15 minuti in forono ben caldo. Servite il budino della nonna in tavola!

Budino di panettone e mele

Il budino di panettone e mele si prepara tagliando a fette spesse 2 centimetri il panettone. Con esse foderare una teglia dai bordi alti ben imburrata in precedenza. Bagnare le fette con del liquore e porvi le mele sbucciate e affettate in superficie. Nel frattempo in un pentolino far bollire il latte insieme alla scorza del limone e successivamente filtrarlo. Montare le uova con lo zucchero e unire il latte a filo. Amalgamare il tutto e versate il composto nella teglia con il panettone e le mele. Cuocere in forno preriscaldato a 160° per 20 minuti. Cospargere la superficie di zucchero di canna e cuocere per altri 20 minuti. Il dolce avrà così acquistato la consistenza di un budino. Sfornarlo e lasciarlo raffreddare, quindi tagliarlo a quadrotti e servite il budino di panettone e mele in tavola.

Budino di panettone bimby

Il budino di panettone col bimby si prepara ponendo le fette di panettone in una ciotola e spruzzandole con del marsala. Nel frattempo con la farfalla montare a neve ben ferma gli albumi per 2 minuti a velocità 4 e porli in frigorifero. Versare il latte nel boccale insieme alla cannella, al sale, ai tuorli e allo zucchero e cuocere a 80° per 7 minuti a velocità 5. Unire il panetto e amalgamare per 4 secondi a velocità 4. Unite infine gli albumi molto delicatamente e versate il composto ottenuto in uno stampo imburrato per budino. Cuocere in forno a bagnomaria a 180° per 40 minuti. Decorare a piacere e servire in tavola.

Curiosità e consigli

  • Il budino di panettone si conserva in frigorifero ben coperto da carta per alimenti o sotto una campana di vetro per al massimo 3 giorni. 
  • La congelazione è sconsigliata.
  • Se il budino verrà consumato anche dai bambini, si consiglia di omettere il rum e il marsala per bagnare il panettone e di spezzettarlo direttamente nel latte tiepido. 
  • Secondo una tradizione milanese uno dei panettoni natalizi deve essere conservato e consumato il giorno di S. Biagio, ovvero il 3 febbraio, in quanto protettore della gola. Sembra infatti che il panettone mangiato la mattina a digiuno fosse una sorta di balsamo per la gola, in grado di proteggerla dai malanni.