diredonna network
logo
Ricetta: Calamari ripieni di gamberetti

Calamari ripieni di gamberetti

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Calamari ripieni di gamberetti

I calamari ripieni di gamberetti sono un secondo piatto molto goloso e leggero che si può preparare per una cena in famiglia o fra amici, soprattutto se andate pazzi per il pesce. Tanti ingredienti semplici vengono mescolati insieme per dare vita a un ripieno goloso che riuscirà a stupire tutti.

Una volta che avrete pulito e riempito per bene i calamari, dovrete chiuderli con uno stuzzicadenti e metterli in padella con olio extravergine d’oliva e aglio. Rientrano perfettamente fra le preparazioni più versatili e gustose, proprio perchè possono essere preparati con diversi ripieni ottenendo ogni volta dei gusti diversi.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa pulite i calamari come di consueto e tritate i tentacoli dei calamari insieme ai gamberetti. Poneteli in una ciotola e mescolateli con la mollica di pane, l’aglio tritato e, il prezzemolo tritato, il sale e il pepe.

  2. 2.

    Insaporite il tutto con un filo d’olio extravergine d’oliva e amalgamate bene. Con questo composto riempite le sacche dei calamari e fermatele con uno o due stuzzicadenti. Questo dipenderà dalla grandezza del calamaro.

  3. 3.

    Se disponete di una pentola a pressione fatevi scaldare all’interno tre cucchiai di olio extravergine d’oliva e ponetevi i calamari ripieni. Fateli insaporire per circa 2 minuti senza mai mescolare, ma semplicemente muovendo il recipiente.

  4. 4.

    Versate mezzo bicchiere di acqua, chiudete ermeticamente e cuocete a fuoco medio dall’inizio del fischio della pentola per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo, ritirate la pentola dal fuoco e disponete i calamari ripieni di gamberetti su un piatto da portata. Serviteli ben caldi.

Varianti

Calamari ripieni di gamberetti e zucchine

.Le zucchine dovranno essere tagliate a listarelle sottili e andranno fatte cuocere per circa 10 minuti in padella insieme alla cipolla e all’olio extravergine d’oliva. Successivamente dovrete pulire i gamberi e lessarli per 4-5 minuti in acqua bollente salata. A questo punto di passa alla pulizia dei calamari. Mi raccomando mettete da parte i tentacoli che andranno fatti rosolare in olio, aglio, sale e pepe. Dopodichè preparate il ripieno con uovo, sale, pepe, zucchine, gamberi, parmigiano, mollica di pane e i tentacoli dei calamari. Procedete al riempimento delle sacche e chiudetele con uno stuzzicadenti. Fateli cuocere in padella per almeno 15 minuti sfumando con del vino bianco.

Calamari ripieni di gamberetti e carciofi

Anche i calamari ripieni di gamberetti e carciofi sono il piatto ideale per sostituire la classica ricetta. Dovrete pulire i carciofi, tagliarli a pezzi e cuocerli in padella con olio extravergine d’oliva e aglio. A parte soffriggete i tentacoli dei calamari, dopodichè realizzate il ripieno con i tentacoli rosolati, il formaggio grattugiato, il prezzemolo, il pangrattato, i carciofi, la mollica di pane ammollata nel latte e strizzata e regolate di sale e pepe. Farcite i calamari e chiudete le sacche con gli stuzzicadenti. Rosolateli in poco olio extravergine d’oliva e sfumate con del vino bianco. Successivamente poneteli in una pirofila da forno e infornate a 180° per circa 30 minuti.

Calamari ripieni di gamberetti e verdure miste

Non sapete quale verdura scegliere per poter riempire i vostri calamari insieme ai gamberetti? Provate a mixarne alcune come per esempio patate, fagiolini e carote. Proseguite come la classica ricetta e quindi realizzando un ripieno con mollica di pane, tentacoli di calamari, le verdure scelte, sale e pepe. Procedete al riempimento delle sacche e cuoceteli in padella per almeno 20 minuti, ricordando sempre di sfumare il tutto con del buon vino bianco.

Curiosità e consigli

  • Si consiglia di scegliere dei calamari che siano piccoli in quanto più teneri e saporiti.
  • Potete aromatizzare la preparazione con della buccia grattugiata di limone, ma ricordate che è meglio se questi provengono da coltivazioni biologiche. 
  • I calamari, così come il polpo e la seppia, appartengono alla categoria dei frutti di mare e per questo motivo anche se non consumati subito vanno ugualmente cotti e conservati nella loro acqua di cottura.
  • I calamari ripieni di gamberetti gamberetti si conservano in frigorifero per massimo un giorno. 
  • Se utilizzate del pese fresco potrete congelarli. 
  • I calamari possono essere congelati crudi e prima potrete eviscerarli e porli su un vassoio in modo da farli prima indurire. Successivamente potrete riporli in un sacchetto in modo da non farli attaccare e scongelare quelli che vi occorreranno.