diredonna network
logo
Ricetta: Caponata in Salsa Agrodolce

Maiale in agrodolce

Sponge cake

Pasta risottata

Insalata nizzarda

Torta rovesciata all'ananas

Verdure al forno

Risotto asparagi e gamberetti

Pasta Kataifi

Torta ai tre cioccolati

Frico

Caponata in Salsa Agrodolce

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Caponata in Salsa Agrodolce

La caponata in salsa agrodolce è un tipico piatto siciliano composto da verdure fritte e condite con una golosa salsa agrodolce. Sembra che le origini di questo piatto siano incerte e addirittura alcuni pensano sia di origini catalane e che nella ricetta erano presenti anche dei pesci.

Secondo altri il termine caponata deriverebbe dal termine marinaro cappone. La ricetta che oggi conosciamo è molto diversa da quella che veniva preparata in tempi antichi. Basti pensare che a quei tempi la melanzana e le coste di sedano venivano utilizzate soltanto per decorare il piatto.

Quando preparare questa ricetta?

La caponata in salsa agrodolce è un piatto preparato soprattutto sotto il periodo delle feste natalizie, quando si tende a consumare piatti molto ricchi.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa lavate, sbucciate e tagliate le melanzane a cubetti. Disponeteli a strati in uno scolapasta e spolverizzatele con del sale grosso in modo da fargli perdere l’amaro. Lasciatele riposare così per almeno 1 ora. Nel frattempo pulite i gambi di sedano e tagliateli a listarelle.

  2. 2.

    Sbollentatele in una pentola con abbondante acqua salata e successivamente scolatele e asciugatele con della carta da cucina. Soffriggetele in olio extravergine d’oliva a fuoco basso. In un’altra padella versate l’olio extravergine d’oliva e unite le cipolle affettate.

  3. 3.

    Quando le cipolle sono ben appassite, unite i capperi dissalati, i pinoli e le olive denocciolate e fate soffriggere il tutto per circa 10 minuti. Ora aggiungete i pomodori spezzettati o tagliati a cubetti e fate cuocere per 20 minuti a fuoco allegro.

  4. 4.

    Nel frattempo scolate e sciacquate le melanzane, asciugatele con carta da cucina e friggetele in olio abbondante. Nella stessa padella mano a mano dovrete unire tutti gli ingredienti preparati in precedenza. Quando le melanzane saranno ben rosolate unite il sedano e le altre verdure.

  5. 5.

    Amalgamate bene il tutto e fate cuocere a fuoco basso. Cospargete tutti gli ingredienti con lo zucchero e aggiungete mezzo bicchiere di aceto. Cuocete fino a che l’aceto non sarà ben evaporato. La caponata in salsa agrodolce è pronta. Fate raffreddare e servite con foglie di basilico.

Varianti

Caponata light

La caponata può essere preparata anche in versione light. Per prima cosa mettere le melanzane in un colapasta con del sale grosso in modo che perdano l’amaro. Lasciar riposare per almeno 1 ora. Eliminare la pelle ai pomodori e nel frattempo tostare una manciata di pinoli in forno. Questi andranno aggiunti ai pomodori. Dissalate i capperi e tagliate le olive a pezzetti. Regolare di sale e pepe. A questo punto unire il sedano a piccoli pezzi e unirlo in padella insieme a un filo d’olio extravergine d’oliva. Fate cuocere per circa 30 minuti evitando di aggiungere troppo olio.

Caponata al forno

Per preparare la caponata al forno lavate tutte le verdure e asciugatele con molta delicatezza. Pulite i peperoni e tagliate i pomodori a cubetti. Metteteli entrambe in uno scolapasta in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Fate la stessa cosa con le melanzane avendo l’accortezza di aggiungere del sale in modo che perda l’amaro. Sbucciate le cipolle e affettatele sottilmente e fatele rosolare in olio extravergine d’oliva. Fatto questo versate le cipolle e le verdure in una pirofila da forno e fate cuocere per circa 45 minuti. Sfornatela e servite insaporendola con zucchero e aceto.

Curiosità e consigli

  • La caponata in salsa agrodolce non va assolutamente confusa con la capponata ligure nonostante abbiano origini comuni.
  • Nella caponata i siciliani aggiungono anche una spolverata di cacao amaro e se vorrete potrete aggiungerlo.
  • La caponata in salsa agrodolce si conserva per massimo 3 giorni in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Affinché il risultato sia ottimo, si consiglia di utilizzare delle verdure fresche e di qualità.