diredonna network
logo
Ricetta: Carciofi Trifolati

Filetto alla Rossini

Zucchine alla poverella

Rame di Napoli

Baci di Alassio

Speculoos

Carne alla Genovese

Topinambur al forno

Tagliatelle al forno

Cotton cake

Frittata di porri

Carciofi Trifolati

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Carciofi Trifolati

I carciofi trifolati sono una ricetta fra le più classiche in cucina.

Sono molto semplici da preparare, ma se proprio vogliamo trovare un difetto questo sta nella pulizia degli stessi carciofi.

Fanno parte della categoria dei contorni e, per questo motivo, si prestano ad essere un valido e gustoso accompagnamento di piatti a base di carne e di pesce.

I carciofi sono ortaggi di cui si consuma principalmente il fiore e i rispettivi gambi.

Esistono diverse varianti di carciofi trifolati e si possono mangiare in molti modi, persino condire la pasta.

Eccone alcune:

Carciofi trifolati Bimby

Non dovrete far altro che proseguire come da ricetta classica, inserendo tutti gli ingredienti nel boccale e cuocere per circa 20 minuti, impostando una temperatura di 100° e la velocità 1.

Carciofi e patate trifolati

Variante più golosa della ricetta classica, in quanto è prevista l’aggiunta delle patate e al posto dell’olio si utilizza il burro.

Per il resto si procede nella stessa identica maniera della ricetta originale e una volta cotto il tutto si serve.

Carciofi e funghi trifolati

Questa variante è molto simile a quella con le patate.

Fate soffriggere l’aglio con il burro o con l’olio e aggiungete i carciofi puliti e divisi in quattro e i funghi affettati sottilmente.

Saltateli per qualche minuto e copriteli col brodo.

Proseguite la cottura fin quando il brodo si sarà asciugato e sia i carciofi che i funghi saranno ben cotti.

Preparazione

  1. 1.

    Pulite i carciofi, tagliateli in 4 e tuffateli in una soluzione di acqua acidulata (acqua + limone). In questo modo eviterete che diventino neri. 

  2. 2.

    Schiacciate l’aglio e fateli rosolare in padella con l’olio.

  3. 3.

    Aggiungete gli spicchi e i gambi ben scolati. Fateli saltare in padella per qualche istante.

  4. 4.

    Unite il prezzemolo tritato e bagnateli con il brodo vegetale. Salateli e pepateli. Cuoceteli per circa 20 minuti.

  5. 5.

    Quando i gambi sono teneri potete spegnere il fuoco e servire i carciofi.

Curiosità e consigli

  • I carciofi sono ricchi di ferro.
  • Si tratta di un piatto molto valido anche per i vegetariani, in quanto molto sostanzioso per le proprietà nutritive di questo ortaggio.
  • Quando pulite i carciofi proteggete le mani con i guanti o diventeranno molto nere.
  • Una volta puliti, i carciofi vanno tuffati in una soluzione di acqua acidulata (acqua + limone), altrimenti tenderanno ad annerire.
  • Al posto del brodo potete utilizzare l'acqua.