diredonna network
logo
Ricetta: Ciliegie sotto Spirito

Ciliegie sotto Spirito

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

0 minuti

Costo

Dosi

per 3 barattoli

Stagioni

Ingredienti

Ciliegie sotto Spirito

Le ciliegie sotto spirito fanno parte della categoria delle conserve di cui non si può fare a meno una volta assaggiate. Fatte in casa sono qualcosa di sensazionale. Ovviamente le ciliegie acquistate al supermercato non sono assolutamente paragonabili a quelle fatte in casa.

Realizzarle non è per niente difficile, anche se si necessita di un po’ di tempo e pazienza che più che la preparazione, riguarda il tempo di attesa fra un passaggio e l’altro. Il tempo migliore per gustarle al meglio è sicuramente l’inizio del periodo autunnale, perciò dovrete avere un pochino di pazienza e vedrete che il vostro gusto ne sarà ripagato appieno.

La varietà di ciliegie da utilizzare è sicuramente la varietà ferrovia che vanta le ciliegie più grandi e succose.

Preparazione

  1. 1.

    Lavare e asciugare le ciliegie quindi sistematele dentro i tre barattolini di vetro sterilizzati pressandole leggermente ma facendo attenzione a non romperle.

  2. 2.

    Preparare lo sciroppo portando ad ebollizione acqua e zucchero quindi, una volta freddo, aggiungere allo sciroppo la grappa mescolando in continuazione per evitare che lo zucchero sciolto si raggrumi completamente.

  3. 3.

    Versare una stecca di cannella in ogni barattolo quindi coprire le ciliegie con il succo di acqua, zucchero e grappa, chiudere i vasetti e mettere a riposare in un luogo buio per 2 mesi.

Varianti

Fragoline di bosco sotto spirito

Questa variante è una ricetta tipica delle campagne di Cesena, tradizionalmente terra ricca di fragole. Si servivano agli ospiti in visita, nel pomeriggio o dopo qualche fatica straordinaria, come ad esempio la nascita di un vitellino o di un puledro. Preparatele riempiendo di fragole un vaso a chiusura ermetica e aggiungete l’alcool fino all’orlo. Chiudete e lasciate macerare per almeno 40 giorni. A parte, fate bollire l’acqua con lo zucchero per 5-10 minuti. Quando l’acqua si è raffreddata, aggiungete le fragole, l’alcool e l’estratto di fragole. Mescolate e rimettete il tutto nei vasi.

 

Pesche sotto spirito

Variante altrettanto golosa. Per prepararla spellate le pesche, eliminate il nocciolo, dividetele a metà o in quattro parti e mettetele a macerare per una notte in una zuppiera ricoperte con lo zucchero. Trascorso il tempo fatele bollire con la scorza di limone in una pentola di acciaio per 5 minuti circa. Lasciatele raffreddare, eliminate la scorza di limone, aggiungete l’alcool e sistematele in vasetti sterilizzati. Conservate in dispensa al buio e al fresco.

Curiosità e consigli

  • Una volta aperte sprigionano un profumo incredibile ma l’odore della grappa é molto forte.
  • Sono ottime mangiate come accompagnamento al gelato o anche da sole!
  • Al posto della grappa, che é un’aggiunta molto personale, potete usare alcool puro a 90° ma non scendete sotto questa gradazione altrimenti rischiate di dover buttare tutto.
  • Il tempo di conservazione è di circa 2 mesi.
  • Si conservano, una volta aperte, in frigorifero con il barattolo completamente chiuso per evitare che l’alcool evapori.