diredonna network
logo
Ricetta: Colomba Pasquale

Colomba Pasquale

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 1 colomba da 750 grammi

Stagioni

Ingredienti

Per il 1° impasto:
Per il 2° impasto:
  • Farina Manitoba
    90 g.
  • Zucchero
    50 g.
  • Tuorli
    40 g.
  • Acqua
    30-45 g.
  • Burro montato
    40 g.
  • Canditi misti a cubetti
    150 g.
  • Vaniglia
    1 bacca
  • Sale
    1 g.
Per la ghiaccia:

Colomba Pasquale

La colomba pasquale è il dolce più consumato insieme alle uova di cioccolato in questo periodo festivo. Vi sono due tipi principali di colombe: la colomba pasquale nata in Lombardia negli anni trenta e la colomba diffusa in Sicilia, chiamata anche “pallummedda“.

Fu Dino Villani, direttore pubblicitario della Motta e già celebre per i panettoni natalizi, che inventò la colomba per sfruttare gli stessi macchinari e la stessa pasta. È infatti, un dolce simile al panettone ma destinato alla festività della Pasqua. La ricetta venne poi ripresa da Angelo Vergani nel 1944.

Fu proprio da allora che la colomba pasquale si diffuse sulle tavole di tutti gli italiani. L’impasto originale è a base di farina, burro, uova, zucchero e buccia d’arancia candita con una glassatura di mandorle. Col tempo la ricetta ha assunto varie forme e varianti.

 

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa porre la pasta madre nella planetaria con il gancio insieme alla farina manitoba e allo zucchero. Poco per volta aggiungiamo i tuorli. Sempre poco per volta aggiungiamo l’acqua e facciamo lavorare la planetaria per 15 minuti. 

  2. 2.

    Dopo questo tempo l’impasto si staccherà dai bordi e sarà diventato liscio ed elastico. A bassa velocità aggiungiamo il burro montato leggermente. Dopo aver incorporato tutto il burro, l’impasto si staccherà dalle pareti. Spegniamo la planetaria e lavoriamolo con un pò di farina.

  3. 3.

    Dovremo formare la classica pallina. Porla in un contenitore e coprire con della pellicola trasparente per alimenti. Lasciar lievitare a una temperatura di 25-30° fino al raddoppio di volume al riparo da correnti d’aria.

  4. 4.

    Quando il primo impasto sarà raddoppiato, preparare il secondo impasto con farina, zucchero, tuorli, acqua, canditi, burro montato, sale e vaniglia. Al primo impasto aggiungere, quindi, la farina manitoba, lo zucchero, la vanillina e un pizzico di sale.

  5. 5.

    Azionare la planetaria alla velocità più bassa e incorporare poco per volta i tuorli e l’acqua. Trascorsi 15 minuti l’impasto inizia a staccarsi dai bordi. A questo punto incorporiamo poco per volta il burro montato.

  6. 6.

    Una volta incorporato il burro l’impasto si staccherà nuovamente dalle pareti e proprio a questo punto aggiungeremo i canditi. Dopo circa 1 minuto l’impasto è pronto e lo lavoreremo su una spianatoia con un pò di farina.

  7. 7.

    Dopo averlo lavorato, coprire l’impasto con un canovaccio pulito e lasciarlo riposare per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo dividere l’impasto in due parti e prendere lo stampo per colomba.

  8. 8.

    Con le mani unte di burro fuso lavorare la pasta fino ad ottenere un cilidro che andrà posto nella parte trasversale dello stampo (per intenderci la parte delle ali) a mò di U. Schiacciare leggermente.

  9. 9.

    Con l’altro impasto formare un altro cilindro e porlo nello stampo nel senso della lunghezza sempre schiacciando leggermente. Spennellare la superficie di burro fuso per evitare che si formi la crosticina.

  10. 10.

    Coprire con un canovaccio pulito e lasciar lievitare a 25°-30° fino a quando l’impasto non raggiunge il bordo dello stampo e ovviamente al riparo da correnti d’aria.

  11. 11.

    Quando l’impasto sarà arrivato al bordo coprire la superficie con uno strato di ghiaccia per colombe che si prepara tritando mandorle, nocciole e pinoli insieme a zucchero e liquore in un robot da cucina.

  12. 12.

    Al composto ottenuto si aggiungono un pò di albumi e si aziona nuovamente il mixer. Si fa lavorare fino ad ottenere una consistenza nè troppo liquida nè troppo dura. Spegnere il robot e porre la ghiaccia in una ciotola. Porla in frigorifero. 

  13. 13.

    Prima di utilizzare la ghiaccia ricordate di montarla con una frusta aggiungendo poco albume d’uovo fino a renderla di una consistenza spalmabile. Dopodichè spennellarla sulla superficie della colomba lievitata.

  14. 14.

    Una volta eseguita questa operazione, porre delle mandorle, della granella di zucchero e dello zucchero a velo sulla superficie. A questo punto la colomba è pronta per essere cotta.

  15. 15.

    La cuoceremo in forno statico preriscaldato a 180° per 40-45 minuti. Sfornarla, farla freddare e gustarla in tutta la sua bontà.

Varianti

Colomba alle mandorle

È una variante che non si discosta moltissimo dalla versione originale. Vi chiederete il perchè della mia scelta di inserirla fra le varianti. Semplicemente perchè in questo caso anche l’impasto è arricchito con delle mandorle e precisamente con della farina di mandorle.

Colomba al cioccolato

Questa è una variante molto golosa in quanto è previsto l’utilizzo del cioccolato fondente. La differenza sta sia nella preparazione dell’impasto che vede l’integrarsi del cioccolato fondente che della glassa per il medesimo motivo.

Colomba alla frutta

In questo caso potrete seguire la ricetta originale per preparare la colomba. Dopodichè dovrete tagliare uno strato superficiale e scavare la colomba. Se vi piace spruzzate la base con dell’alchermes o del maraschino, riempite l’incavo con della golosa crema pasticcera e ricoprite la superficie con frutta fresca lavata e tagliata. Riponete il coperchio tagliato precedentemente in superficie.

Curiosità e consigli

  • Le dosi dei liquidi sono indicativi, quindi è bene aggiungerli poco alla volta per poterli incorporare bene e lentamente fino a raggiungere la giusta consistenza, l'impasto deve risultare morbido, liscio e molto elastico.
  • Cuocere mettendo sul fondo del forno un pentolino con dell'acqua per creare umidità durante la cottura.
  • Al secondo impasto va aggiunto il primo impasto.