diredonna network
logo
Ricetta: Cotechino e Lenticchie

Cotechino e Lenticchie

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

4 ore e 0 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Cotechino e Lenticchie

Il cotechino e lenticchie è la ricetta più utilizzata nel periodo natalizio e anche nel periodo di Capodanno.

La cottura del cotechino avviene in acqua bollente e dura qualche ora.

È importante, affinché la cottura sia corretta, che prima il cotechino venga bucherellato e avvolto in una garza.

A cottura ultimata, viene tagliato a fette abbastanza spesse e accompagnato dalle lenticchie cotte a parte.

Perché le lenticchie? Perché si narra che queste mangiate la notte di Capodanno portino abbondanza e soldi nell’anno nuovo.

Il cotechino è carne di maiale, composta da tagli non pregiati e pancetta condite con spezie, racchiusa in un budello artificiale e poi ricucito.

Deve il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale, e prende nomi locali a seconda della zona in cui viene prodotto.

La tradizione vuole che sia il piatto che si consuma l’ultimo o il primo giorno dell’anno.

Una variante di questa ricetta può essere quella che prevede i fagioli al posto delle lenticchie oppure quella che prevede di avvolgere il cotechino in una crosta.

Cotechino e fagioli

Non dovrete far altro che mettere a bagno i fagioli e, trascorso il tempo necessario, cuocerli in un soffritto di aglio a cui aggiungerete delle erbe aromatiche come salvia, rosmarino e alloro.

Aggiungete della polpa di pomodoro, poi regolate il tutto di sale e pepe e portate a cottura.

Cotechino in crosta

Idea sfiziosa e originale per presentare il cotechino la sera del cenone di Capodanno.

Non dovrete far altro che cuocere il cotechino, cospargerlo con una crema di lenticchie e avvolgerlo in una croccante pasta brisè.

Preparazione

  1. 1.

    Lasciate le lenticchie in ammollo per 3 ore. Eliminate quelle venute a galla, sgocciolate le restanti lenticchie e lessatele per 1 ora e 30 minuti circa in acqua pochissimo salata.

  2. 2.

    Con un grosso ago praticate sulla cotenna del cotechino numerosi fori. Avvolgetelo in una garza o nella carta d’alluminio, immergetelo in una pentola d’acqua fredda, ponete sul fuoco, portate a bollore, poi lasciate sobbollire piano e a recipiente coperto per 3 ore abbondanti.

  3. 3.

    In un tegame scaldate due cucchiai d’olio e una noce di burro, insaporitevi la foglia di salvia spezzettata, pancetta, carota, sedano e cipolla tutti ben tritati, e mescolate.

  4. 4.

    Dopo 10 minuti aggiungete pomodoro, sale e pepe e cuocete per almeno 15 minuti. Sgocciolate le lenticchie e aggiungetele nel tegame della salsa, mescolate, fate insaporire per 10 minuti.

  5. 5.

    Ritirate il cotechino, lasciatelo riposare 10 minuti nella sua acqua, sgocciolatelo e tagliatelo a fettine, disponetele sul piatto da portata e intorno distribuite le lenticchie in umido. Servite ben caldo.

Curiosità e consigli

  • È importante che la cottura sia fatta a fuoco lento per non far rompere il budello.
  • Viene servito a fette spesse così come lo zampone con le lenticchie
  • I contorni possono essere tanti e variano in base ai vostri gusti.