diredonna network
logo
Ricetta: Cotognata

Kimchi

Bisque di gamberi

Marmellata di pomodori verdi

Salsa tartara

Muffin alle mele

Pettole

Torta di grano saraceno

Salsa olandese

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Cotognata

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 4 vasetti di cotognata

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Cotognata

Conoscete la cotognata? Oggi vi proponiamo la ricetta di questa marmellata di mele cotogne dal sapore poco dolce e dal profumo intenso. La mela cotogna è un ibrido tra la mela e la pera e risulta essere molto adatto alla preparazione di marmellate, conserve e gelatine. Volete sapere il perché? Sembra che questo frutto contenga un alta quantità di pectine e tannini, che altro non sono se non addensanti naturali.

La cotognata non si usa solo per i dolci, ma si presta perfettamente ad accompagnare secondi a base di carne o lessi in modo da esaltarne la morbidezza. Seguiteci e scoprite come prepararla!

Quando preparare questa ricetta?

La cotognata si prepara in occasione di una festa di compleanno o per una gustosa merenda.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa pulite bene le mele eliminando tutte le parti rovinate e tagliate in pezzi uguali, né troppo piccoli, né molto grossi. Ponete tutto in una pentola insieme a due limoni tagliati a metà e portate a bollore. Dall’inizio dell’ebollizione fate cuocere per circa 1 ora o comunque fino a quando le mele potranno essere infilzate con una forchetta.

  2. 2.

    Una volta che saranno cotte, scolatele e sbucciatele utilizzando una forchetta in modo da non scottarvi, quindi passatele al passaverdura in modo da rendere il più cremose possibile. Versate la purea di mela in una pentola antiaderente e unite lo zucchero, quindi portate nuovamente a ebollizione e lasciate cuocere tutto per un’altra ora.

  3. 3.

    Mescolate bene con un cucchiaio di legno fino a che la cotognata non avrà raggiunto il grado di densità desiderato. Lasciate freddare la marmellata per qualche minuto, quindi inumidite gli stampini con un po’ di acqua e versatevi la cotognata ancora calda. Lasciate raffreddare il tutto per almeno una settimana, avendo cura di coprire le formine con della pellicola trasparente per alimenti.

  4. 4.

    Servite la cotognata tagliata in cubetti che potrete, a piacere, passare nello zucchero semolato.

Varianti

Mele cotogne al forno

Le mele cotogne al forno si preparano lavando e tagliando a metà le mele cotogne, mantenendo sia i semi che la buccia. Si pongono in una pirofila spolverizzata di zucchero con la buccia rivolta verso l’alto. Nella pirofila si versa il rimanente zucchero e due bicchieri di vino rosso.

Si infornano a 180° C per circa 30 minuti, avendo cura di coprire la pirofila con un foglio di alluminio. Trascorso questo tempo, si toglie il foglio di alluminio, si uniscono i chiodi di garofano e si prosegue la cottura per un’ora e mezza.

Trascorso questo tempo, si girano le mele in modo che possano dorarsi in superficie, quindi si sfornano e si lasciano freddare. A questo punto si sbucciano e si servono in tavola accompagnate da una pallina di gelato alla vaniglia.

Gelatina di mele cotogne

La gelatina di mele cotogne si prepara tagliando le mele a pezzi ed eliminando solo il torsolo. Si spremono i limoni e si pone tutto in una pentola da fondo spesso. Si coprono le mele di acqua e si mette tutto a bollire sul fuoco fino a quando le mele non risultano essere morbide.

Il composto ottenuto viene frullato e viene fatto ben scolare in un setaccio. A questo punto si pesa e si aggiunge pari peso di zucchero. Si ripone nuovamente sul fuoco e si cuoce a fuoco basso fino a quando non si sarà raggiunta la consistenza desiderata.

A questo punto il tutto viene versato in vasetti sterilizzati e lasciarla riposare per un paio d’ore prima di tapparla e riporla in dispensa.

Mostarda di mele cotogne

La mostarda di mele cotogne si prepara sbucciando le mele cotogne e tagliandole a pezzi. Si elimina il torsolo e si tagliano a fettine sottili, quindi si pongono in una ciotola con lo zucchero. Si mescola bene il tutto e si lasciano riposare per 24 ore.

Trascorso il tempo di riposo si scola con tutto il succo in una pentola e si fa bollire per circa 30 minuti. Si spegne il fuoco e si lascia riposare il tutto per circa 24 ore. Trascorso il tempo di riposo si rimette tutto in pentola e si riporta nuovamente a bollore, quindi si lascia riposare per altre 24 ore.

Infine si aggiunge l’essenza di senape, si mescola molto bene e si divide il composto nei barattoli. Si tappano e si ripongono in dispensa fino al momento di essere consumati.

Curiosità e consigli

  • La cotognata si conserva per circa 1 mese in barattoli di vetro chiusi ermeticamente. 
  • Può essere tagliata in cubetti e passata nello zucchero a velo. 
  • Se non disponete di un passaverdure, potrete frullare la purea di mele con un frullatore a immersione.