diredonna network
logo
Ricetta: Cotoletta alla bolognese

Pettole

Salsa tartara

Muffin alle mele

Carpaccio di zucchine

Kimchi

Bisque di gamberi

Torta di grano saraceno

Salsa olandese

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Cotoletta alla bolognese

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

Per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Cotoletta alla bolognese

La cotoletta è un piatto che mette tutti d’accordo, ma oggi parliamo di cotoletta alla bolognese, un secondo piatto saporito a base di fettine di vitello impanate e farcite con fette di prosciutto crudo e parmigiano reggiano grattugiato.

Sono rese ancora più gustose dalla presenza del pomodoro e del brodo di carne, che accompagnano la carne sotto forma di gustosa salsa. Siete curiosi di scoprire come si preparano? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

La cotoletta alla bolognese si prepara in occasione di un pranzo festivo o semplicemente per una cena golosa e sfiziosa.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparate il brodo di carne e mettetelo da parte, quindi iniziate a battere le fettine con un batticarne in modo da renderle il più sottile possibile. In tre contenitori diversi disponete le uova, la farina e il pangrattato.

  2. 2.

    Sbattete le uova e, successivamente, prendete ogni fettina di carne e passatela prima nella farina, poi nelle uova sbattute e infine nel pangrattato. In una padella fate sciogliere il burro e adagiatevi le fettine, quindi fatele dorare su entrambe i lati e, non appena avrete eseguito questa operazione, adagiatevi le fette di prosciutto e cospargete con del parmigiano grattugiato.

  3. 3.

    Una volta che le avrete così condite, unite il brodo di carne e lasciate cuocere il tutto per circa 5 minuti, avendo cura di coprire il tegame con un coperchio. Quando le fettine saranno pronte, filtrate il fondo di cottura e trasferitelo in un pentolino.

  4. 4.

    Unite dell’altro parmigiano e fate addensare a fuoco vivace. Impiattate la carne ponendo della salsa di pomodoro alla base del piatto, adagiatevi la cotoletta in superficie e condite con il fondo di cottura addensato. La cotoletta alla bolognese è pronta per essere servita in tavola!

Varianti

Cotoletta alla milanese

La cotoletta alla milanese è il piatto più conosciuto della tradizione culinaria italiana. Si tratta della fettina di lombata di vitello con l’osso, impanata e fritta nel burro. La carne deve rimanere morbida e di un bel colore rosato vicino all’osso.

È anche conosciuta con il nome di orecchia di elefante per la forma caratteristica che assume in cottura. Esiste anche una versione estiva di questo piatto, che prevede che la stessa fettina venga ricoperta da una dadolata di pomodori e foglie di rucola. Seguite la nostra ricetta per prepararla al meglio.

Cotoletta al forno

La cotoletta al forno è un’ottima variante delle cotolette fritte in olio o burro. Il piatto così cotto risulta essere molto più leggero, appetitoso e saporito.

Scegliendo di cuocere le cotolette al forno, risparmierete anche del tempo in quanto le fette possono essere impanate in anticipo e disposte su una leccarda ricoperta di carta forno.

Verranno infornate qualche minuto prima di sedersi a tavola. Seguite la nostra ricetta per scoprire come prepararle.

Cotoletta alla palermitana

Non c’è niente di più buono della cotoletta alla palermitana, un secondo piatto saporito e anche leggero, in quanto in questa preparazione non vengono utilizzati né uova né burro.

La cotoletta alla palermitana, infatti, viene cotta sulla piastra e, nonostante ciò, il risultato è davvero eccellente. Si ottiene una carne morbida all’interno e croccante all’esterno. Scoprite come prepararla con la nostra ricetta!

Curiosità e consigli

  • La cotoletta alla bolognese si consuma appena pronta.
  • Si conserva in frigorifero ben chiusa in un contenitore ermetico per al massimo un giorno.
  • Può essere congelata da cruda solo impanata e a patto che siano stati utilizzati ingredienti freschi e non decongelati.
  • Si sconsiglia la congelazione del piatto cotto altrimenti si ha una perdita di gusto.