diredonna network
logo
Ricetta: Frittata di carciofi

Kimchi

Pettole

Bisque di gamberi

Torta di grano saraceno

Salsa olandese

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Patate viola al forno

Rotolo di frittata

Tiramisù al pistacchio

Frittata di carciofi

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 2 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Frittata di carciofi

La frittata di carciofi è un gustoso secondo piatto a base di uova e carciofi. Il tutto viene insaporito con del prezzemolo fresco tritato e abbondante parmigiano grattugiato. È una preparazione che si presta perfettamente ad essere preparata anche il giorno prima ed essere gustata anche fredda.

I carciofi che vengono utilizzati per questa preparazione sono quelli freschi e questo può portare via un bel pò di tempo, in quanto devono essere ben puliti. Se volete velocizzare i tempi di preparazione, acquistate i carciofi surgelati e sarà come se aveste già fatto la metà del lavoro.

Quando preparare questa ricetta?

La frittata di carciofi è un goloso sfizio rustico che spesso si prepara nella stagione autunnale e invernale in quanto i carciofi si trovano più di frequente. Anche in primavera riusciamo a trovarne ancora qualcuno ed è per questo che viene preparata anche per le gite fuori porta che spesso si organizzano nel periodo primaverile. Ottimi anche come contorno dei secondi piatti del periodo pasquale o proprio come protagonisti di una golosa lasagna per esempio, o di un cremosissimo risotto.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa lavare i carciofi e togliere le foglie esterne che sono le più dure fino ad ottenere solamente i cuori che avranno foglie più tenere e chiare. Tagliare le punte, dopodichè tagliarli a metà. Eliminare la barbetta interna e tagliarli a spicchi che porrete in una soluzione di acqua acidulata con degli spicchi di limone.

  2. 2.

    Affettarli sottilmente e riporli nuovamente in acqua acidulata. Nel frattempo scaldare il brodo vegetale, lavate il prezzemolo e tritatelo finemente. In una padella fate imbiondire lo spicchio d’aglio e successivamente toglierlo.

  3. 3.

    A questo punto unire i carciofi ben scolati e farli saltare a fiamma vivace per un paio di minuti circa. Unire un pizzico di sale e un pizzico di pepe, dopodichè unire il brodo e abbassare la fiamma. Far cuocere per circa 10 minuti avendo cura di coprire con un coperchio. Mescolare di tanto in tanto e se il fondo di cottura si asciuga, aggiungere altro brodo caldo.

  4. 4.

    Rompere le uova in una ciotola, aggiungere un pizzico di sale e sbatterle con una forchetta. Unire il parmigiano grattugiato, la birra e una macinata di pepe. Continuare a sbattere il composto e trascorso il tempo di cottura dei carciofi, alzare la fiamma e versarlo nella padella.

  5. 5.

    Spargere per bene il composto con un cucchiaio di legno in modo da distribuirlo uniformemente, quindi abbassare la fiamma e rimettere su il coperchio lasciando cuocere la frittata dal primo lato per circa 7-8 minuti.

  6. 6.

    Quando la prima parte è cotta, girare la frittata aiutandosi con un coperchio e farla cuocere dall’altro lato per altri 7-8 minuti sempre a fiamma bassa. Servite la frittata di carciofi ben calda.

Varianti

Frittata di carciofi e patate

La frittata di carciofi e patate è un piatto molto ricco e goloso al quale difficilmente possiamo rinunciare. Si prepara alla stessa maniera della classica frittata di carciofi, ma dovrete prestare attenzione a quando porrete i carciofi nel tegame. Infatti anzichè porre per primi i carciofi, dovrete invertire le parte e far cuocere per una decina di minuti le patate affettate. Dopodichè unirete i carciofi e quando tutto sarà cotto si unirà il composto di uova e si porterà la frittata a cottura.

Frittata di carciofi e ricotta

La frittata di carciofi e ricotta è una preparazione molto golosa e morbida. Si prepara facendo intenerire i carciofi in padella, dopodichè si aggiunge la ricotta e si mescola bene per uniformare il tutto. Dopodichè si versa il composto di uova e si porta a cottura la frittata. Ovviamente se la servirete ben calda, il tutto risulterà essere molto morbido.

Frittata di carciofi al forno

La frittata di carciofi può essere preparata anche al forno e chi ama mantenersi in linea senza rinunciare al gusto di sicuro mi ringrazierà per questa golosa variante. Fate cuocere i carciofi per circa 15 minuti in modo da farli intenerire dopodichè sbattete le uova. Versate i carciofi in una pirofila da forno bene oliata e successivamente versatevi il composto di uova. Far cuocere a 170° per circa 15 minuti, dopodichè sfornatela e fate intiepidire leggermente. Servitela.

Frittata di carciofi e cipolle

Anche l’abbinamento di carciofi e cipolle è l’ideale per preparare una frittata golosa. Fate ammorbidire carciofi e cipolle sul fuoco e regolate di sale. Aggiungete il composto di uova sbattute e cuocete il tutto fino a che la frittata non sarà ben dorata da entrambe le parti. Servitela ben tiepida.

Curiosità e consigli

  • Per la frittata di carciofi si consiglia di utilizzare dei carciofi romani, la cui coltivazione è divisa nelle province di Roma, Viterbo e Latina. 
  • Vengono chiamati cimaroli o anche mammole e sono tenerissimi soprattutto quelli primaticci che sono ideali per essere cucinati alla giudia.
  • La birra viene aggiunta al composto di uova in modo da ottenere una frittata molto più morbida. Se non vi piace, la birra può essere sostituita con pari dose di latte.
  • La frittata di carciofi si conserva in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per al massimo un giorno. 
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • La frittata può essere cucinata anche in forno versando il composto in una teglia foderata con carta forno e cuocendola a 180° per circa 25 minuti. 
  • I carciofi da prediligere sono quelli dalle foglie più carnose e di un colore scuro. 
  • Ricordate che quando cuocete i carciofi questi devono essere morbidi ma non devono spappolarsi. 
  • La cottura deve essere dolce in quanto la frittata non deve assolutamente bruciare. Controllatela spesso in modo da non farla scurire troppo.