diredonna network
logo
Ricetta: Gelato fritto

Cotoletta alla bolognese

Crocchette di pollo

Samosa

Finocchi in padella

Fricandò

Pasta ncasciata

Pane di segale

Spaghetti di riso

Patatas bravas

Totani in umido

Gelato fritto

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

8 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Gelato fritto

Conoscete il gelato fritto? Oggi saremo noi a spiegarvi di cosa si tratta! Il gelato fritto è uno dei dolci più amati della cucina cinese e consiste in una sfera di gelato alla vaniglia o al cioccolato, che viene avvolta in una morbida pastella e successivamente fritta molto rapidamente in olio bollente.

Ciò permetterà al gelato di non sciogliersi e di ottenere un contrasto golosissimo tra involucro caldo e cuore freddo. Può essere preparato in base ai propri gusti personali, ma oggi noi vi insegneremo a preparare la versione più semplice e classica.

Quando preparare questa ricetta?

Il gelato fritto viene preparato in modo da servire un dessert diverso alla fine del pasto, o per una merenda golosa.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa formate delle palline con il gelato alla vaniglia ancora solido e mettetele a riposare in freezer per almeno 4 ore. Nel frattempo preparate la pastella. In una ciotola versate la farina, la fecola e lo zucchero a velo.

  2. 2.

    Mescolate bene e unite l’uovo e l’acqua fredda, quindi continuate a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo. Fate riposare la pastella in frigorifero per circa 1 ora. Trascorso il tempo di riposo, riprendete il gelato dal freezer e immergete completamente le palline nella pastella preparata in precedenza, quindi rimettetele a riposare in freezer per altre 4 ore.

  3. 3.

    Trascorso questo tempo, versate l’olio in un pentolino dai bordi alti e fatelo ben scaldare. Non appena avrà raggiunto la giusta temperatura, tuffatevi le palline di gelato pastellate e friggetele fino a quando non diventano ben dorate e croccanti.

  4. 4.

    Toglietele dall’olio e disponetele su un vassoio con carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Servite il gelato fritto immediatamente in tavola.

Varianti

Gelato fritto Bimby

Il gelato fritto si prepara anche col Bimby: vediamo insieme come fare. Ricavate sei palline di gelato e riponetele in freezer per 2 ore. In una ciotola setacciate la farina e la fecola, quindi inserite la farfalla e nel boccale inserite lo zucchero a velo e l’uovo.

Mescolate il tutto per 2 minuti a velocità 4. Unite l’acqua a filo e continuate a lavorare a velocità 4. Una volta che avrete ben amalgamato il tutto, abbassate la velocità al numero 3 e unite la farina e la fecola a cucchiaiate.

Lavorate il tutto a velocità 3 per due minuti, quindi unite il lievito e continuate a mescolare a velocità 3 per 30 secondi. Versate la pastella in una ciotola e mettetela a riposare in frigorifero per un’ora. A questo punto togliere le palline di gelato dal freezer e passatele velocemente nella pastella, quindi riposizionatele su un vassoio ricoperto di carta da forno e rimettete il tutto in congelatore per circa 1 ora.

Trascorso questo tempo, versate l’olio in un pentolino dai bordi alti e friggete le palline di gelato fino a doratura. Servitele immediatamente in tavola, spolverizzandole con dello zucchero a velo.

Gelato fritto con pancarrè

Il gelato fritto con pancarrè è un’ottima alternativa alla classica ricetta. Preparate le palline di gelato con un porzionatore o con un cucchiaio e disponetele su un vassoio ricoperto di carta da forno. Riponete il tutto in freezer per circa 2 ore, quindi stendete il pancarrè con il mattarello.

Tirate fuori il gelato dal freezer e ponete ogni pallina al centro di ogni fetta di pane. Avvolgete il pancarrè intorno al gelato e riponete la pallina nuovamente sul vassoio. Proseguite in questo modo con tutte le palline di gelato e rimettete in freezer a raffreddare per altre 2 ore.

Trascorso questo secondo tempo di riposo, preparate una pastella con acqua e farina che deve avere la giusta consistenza. In un pentolino versate l’olio e fatelo ben scaldare, quindi tirate fuori le palline di gelato avvolte nel pane, immergetele nella pastella e successivamente tuffatele nell’olio caldo.

Friggetele fino a doratura, quindi toglietele e ponetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Servite il gelato fritto con pancarrè immediatamente in tavola.

Gelato fritto senza uova

Il gelato fritto si prepara anche senza uova. Il segreto, ovviamente, è nella pastella: è proprio quest’ultima che viene preparata senza uova. Prendete un gelato alla panna e formate le palline che metterete a riposare nel freezer per un paio d’ore.

Nel frattempo preparate una pastella con acqua e farina e lasciatela riposare in frigorifero per un’ora. Trascorso questo tempo, riprendete il gelato dal freezer e immergete ogni pallina nella pastella. Riponete il tutto nuovamente sul vassoio e di nuovo in freezer per un paio d’ore.

Una volta terminato questo secondo tempo di riposo, mettete l’olio a scaldare in un pentolino dai bordi alti. Non appena avrà raggiunto la giusta temperatura, friggetevi le palline all’interno fino a doratura.

Toglietele dall’olio e ponetele su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Servite il gelato fritto senza uova in tavola con una spolverata di zucchero a velo.

Curiosità e consigli

  • Il gelato fritto si serve immediatamente in tavola.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Può essere arricchito secondo i propri gusti personali. Per esempio può essere accompagnato a della salsa di cioccolato o spolverato di zucchero a velo.