diredonna network
logo
Ricetta: Insalata di Polpo con Patate

Tartare di Salmone

Zuccotto

Gamberoni alla griglia

Arriva la Birra che si Spalma Come la Nutella: Ecco Dove Trovarla!

Long Island cocktail

Tortino di alici

Tranci di salmone al forno

Panettone farcito

Salsa cocktail

Zuppa di lenticchie

Insalata di Polpo con Patate

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

40 minuti

Costo

Dosi

Per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Insalata di Polpo con Patate

L’insalata di Polpo e Patate è un piatto ideale, anzi oserei dire perfetto per l’estate. Una ricetta fresca e davvero light!

Il Polpo infatti è un mollusco ideale per chi vuole restare in forma e per chi vuole migliorare la propria silhouette per la tanto detestata prova costume.

Il polipo ( da non crederci!) ha un bassissimo contenuto di grassi, ma attenzione, affinché mantenga le sue proprietà è opportuno condire il tutto con poco olio e utilizzare le spezie, limone e aromi vari per dare gusto.

Altrimenti si rischia di rendere l’insalata tropo calorica, ed addio prova costume!

Seguendo questa ricetta infatti potrete realizzare un piatto unico, leggero e gusto e… udite udite: con solo 330 kcal a porzione!

Per chi invece alla prova costume non è affatto interessato e ai pasti leggeri preferisce delle belle cene con gli amici, allora l’insalata diventerà un fresco antipasto.

È possibile consumarlo sia freddo d’estate che tiepido di inverno. Servitelo ovviamente con un paio di fettine di limone, qualche bacca di ginepro, una fogliolina di prezzemolo e qualche goccia di aceto balsamico. Trasformerete un piatto semplice e comune, in piatto glamour!

Inoltre,essendo un piatto tipicamente mediterraneo, c’è anche qualche siciliano che ne rivendica le origini, va accompagnato con un bel bicchiere di vino bianco o con un buon spumante.

Sceglietelo però molto delicato, possibilmente fruttato, sarà un accompagnamento adatto a questa insalata di polpo e patate.

 

Preparazione

  1. 1.

    Iniziamo sul mettere sul fuoco una pentola con bordi alti. Portate l’acqua ad ebollizione e calate all’interno le verdure lavate: cipolla, sedato, carota.

  2. 2.

    Salate l’acqua e aggiungete il cucchiaio di aceto.

  3. 3.

    Prendete il polpo e, se non è stato pulito dal vostro pescivendolo, svuotate la sacca dalle interiore. Si trova lateralmente altezza occhi.

  4. 4.

    Con un coltello molto affilato, o con le forbici, tagliate via gli occhi e il dente che si trova sotto la “pancia” del mollusco.

  5. 5.

    Pulite il polpo in abbondante acqua, così da eliminare ogni impurità e soprattutto la sabbia dai tentacoli.

  6. 6.

    Battete i tentacoli e la testa, così la carne risulterà molto più tenera.

  7. 7.

    Calate il polpo nell’acqua bollente, insieme al misto di verdure.

  8. 8.

    Calate la fiamma fino a raggiungere il minimo. Coprite con un coperchio e lasciate che il polpo cuocia per c.a 40 minuti.

     

  9. 9.

    Scolate il polpo insieme alle verdure e lasciatelo raffreddare in un tegame.

  10. 10.

    Nel frattempo nella stessa pentola calate le patate e lasciatele cuocere per circa 15 minuti.

  11. 11.

    A cottura terminata, sbucciatele e lasciatele raffreddare in una ciotola.

  12. 12.

    Appena saranno raffreddate tagliate le patate in 4 parti, fino a creare dei pezzettoni.

  13. 13.

    A questo punto anche il polpo sarà tiepido, così tagliate i tentacoli e la testa a pezzetti.

  14. 14.

    Unite patate e polpo in una ciotola e conditeli con del prezzemolo tritato, olio, aglio,sale e pepe.

     

  15. 15.

    Servite l’insalata. A seconda dei gusti potete servirla subito, tiepida, o aspettare che si freddi ancora un po’.

Curiosità e consigli

Per un aperitivo con gli amici, servite l'insalata su dei piatti scuri, preferibilmente neri, così che il rosa del polpo e il giallo della patata possano creare un bellissimo gioco di colori. Accompagnare il tutto con un buon bicchiere di vino bianco.

L'aceto e la battitura rendono la carne del vostro polpo molto più tenera. Per la battitura utilizzate un batticarne o una pentola con il fondo spesso e colpite la carne almeno per 10 minuti.

Prima di immergere il polpo nell'acqua, afferratelo per la testa e immergete i tentacoli nell'acqua ripetutamente per 3-4 volte. Questo non solo renderà la presentazione molto più scenografica, ma, abbinata alle precedenti tecniche, renderà la carne molto tenera.

Se non sapete come pulirlo, potete comprare un polpo già confezionato al banco surgelati. Controllate sempre la freschezza, il polpo dovrà avere un colore molto vivace.

Come pulire il Polpo 

Per svuotare la sacca basta incidere al di sotto degli occhi che andranno poi eliminati. Fatto ciò potrai svuotare facilmente la sacca. Per eliminare la bocca, o il così detto "dente", basta capovolgere il polipo. La bocca è la zona in cui tutti i tentacoli si incontrano. Proprio al centro vi è un buco, ovvero la cocca e va eliminato spingendo con il pollice fino a farlo uscire dall'altra parte. 

Curiosità

Esistono ben due specie di polpo: da scoglio e da sabbia. Il primo è molto più gustoso e presenta una doppia fila di ventose.

Invece di usare il classico sale da cucina, c'è chi usa il sale rosso, ricco di ferro ed ottimo per accompagnare sia carni che e pesci.