diredonna network
logo
Ricetta: Insalata di puntarelle alle acciughe

Insalata di puntarelle alle acciughe

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

0 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Insalata di puntarelle alle acciughe

L’insalata di puntarelle alle acciughe è un contorno molto fresco e gustoso diffusissimo nel Lazio e nella Campania.

È una preparazione molto semplice in quanto le puntarelle crude vengono condite con un’emulsione di olio extravergine d’oliva, aglio e acciughe.

È una ricetta molto antica: si narra, infatti, che la sua origine risalga niente poco di meno che agli antichi romani.

Le puntarelle sono i germogli della cicoria catalogna: sono croccanti e sono caratterizzate da un sapore amarognolo.

Vengono raccolte in grandi cespi e, quando vengono acquistate, è importante che questi siano molto sode al tatto.

Spesso nei supermercati troviamo le puntarelle già pulite, proprio perché la loro pulizia è parecchio faticosa.

Ecco alcune varianti:

Insalata di puntarelle con arance e olive

Si puliscono le puntarelle come di consueto e si pongono in un’insalatiera.

Si pelano le arance a vivo e si tagliano a fettine sottili.

Dopodiché si sistemano sul fondo di un piatto da portata.

Si scolano le puntarelle e si pongono sul piatto con le fette di arancia, aggiungendo anche le olive.

Nel frattempo si prepara un’emulsione realizzata con aceto balsamico, sale, pepe e olio e si versa a filo sull’insalata.

Insalata di puntarelle con gamberi

Questa variante per molti versi segue la ricetta originale, in quanto in una padella si fanno rosolare le acciughe con l’aglio e l’olio.

Solo dopo si cuociono i gamberi sgusciati e quando sono cotti si aggiungono all’insalata.

Insalata di puntarelle con carciofi

Per realizzare questa versione dovrete armarvi di tanta pazienza, perché oltre alle puntarelle dovrete pulire anche i carciofi.

Questi ultimi andranno affettati molto sottilmente per aggiungerli nell’insalatiera con le puntarelle.

Si aggiungono i capperi, preventivamente dissalati sotto acqua corrente e il tutto viene condito con un emulsione di olio extravergine di oliva e aceto.

Preparazione

  1. 1.

    Mondate le puntarelle e lasciatele a bagno per un’ora nell’acqua fredda in modo che le “strisce” si arriccino.  Sgocciolatele e trasferitele in un’insalatiera.

  2. 2.

    In un mortaio mettete l’aglio e le acciughe dissalate e deliscate, schiacciate tutto con il pestello aggiungendo via via qualche cucchiaio d’aceto in modo da ottenere una salsina. 

  3. 3.

    Distribuitela sulle puntarelle, completate con alcuni giri d’olio versato a filo, salate pochissimo e, se volete, pepate. Mescolate e servite. 

Curiosità e consigli

  • Le puntarelle fanno parte dell’articolata famiglia delle cicorie e, in particolare, di quella della catalogna. Due i tipi di coltivazione: una a cespo e l’altra, appunto, a puntarelle.
  • Questa ricetta è quella tipicamente romana, ma,  a seconda delle regioni, viene preparata in modo diverso.
  • Nei tempi di preparazione è prevista anche 1 ora di riposo.
  • Per pulire le puntarelle staccate dal corpo centrale le sottili costole bianche che finiscono in lunghe foglie verdi, sfilettatele con il coltello cercando di arricciarle, come si fa con i nastri dei pacchetti regalo.