diredonna network
logo
Ricetta: Olive in salamoia

Olive in salamoia

Dettagli ricetta

Preparazione

35 minuti

Difficoltà

Cottura

0 minuti

Costo

Dosi

per 2 vasetti

Stagioni

Ingredienti

Olive in salamoia

Le olive in salamoia sono veramente semplici da preparare. Un vero e proprio antipasto goloso da abbinare ad un piatto di salumi e formaggi misti. Se ben preparate, avrete anche una lunga conservazione e le potrete mangiare quando più preferite.

Le olive, si sa, sono molto golose e come tali non se può abusare moltissimo, ma in ogni caso realizzando questa ricetta non solo potrete consumarle come antipasto, ma potrete persino utilizzarle in numerosissime preparazioni per dare quel tocco di sapore in più che, ad esempio nei primi piatti come per la pasta fredda con tonno e olive.

Quando preparare questa ricetta?

Le olive in salamoia vengono per lo più preparate quando si vuole offrire ai proprio ospiti un antipasto caratteristico e molto sfizioso.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa tenere le olive a bagno in una ciotola per almeno una settimana e abbiate l’accortezza di cambiare l’acqua almeno due volte al giorno.

  2. 2.

    Successivamente preparate la salamoia facendo bollire 1 litro di acqua per ogni 90 g. di sale e quando l’acqua avrà raggiunto il punto di ebollizione, toglietela dal fuoco e fate sciogliere per bene il sale. A questo punto lasciatela raffreddare.

  3. 3.

    A questo punto scolate le olive e ponetele nei barattoli di vetro. Copritele con la salamoia preparata e chiudete i barattoli. Poneteli a testa in giù per circa 20 minuti in modo che si venga a formare il sottovuoto.

  4. 4.

    Una volta che avrete eseguito questa operazione, metteteli in una pentola con tanta acqua calda e posta sul fornello per circa 15 minuti per sterilizzarli.

  5. 5.

    Conservate le olive in salamoia in luogo fresco e buio e attendete qualche mese prima di aprire i barattoli.

Varianti

Olive schiacciate

Le olive schiacciate sono tipiche del Sud Italia e si preparano lavando le olive sotto l’acqua corrente e ponendole su un piano da lavoro. Schiacciatele leggermente in modo da farle aprire senza rompere il nocciolo interno. Ponetele in una pentola copritele di acqua e lasciatele riposare per un giorno. Trascorso questo tempo cambiate l’acqua e lasciatele riposare per un altro giorno. Trascorsi i due giorni di ammollo fatele bollire in 3 litri d’acqua con 400 g. di sale. Spegnete e lasciate le olive coperte da questa salamoia per un altro giorno. Dopodichè sciacquatele e mettetele in ammollo in una pentola piena di acqua non salata. Siamo pronti per comporre i vasetti, quindi tritate due spicchi d’aglio, due peperoncini, 4 foglie di alloro e l’origano. Ponete tutto in un barattolo e realizzate la stratificazione alternando gli odori alle olive. Chiudete e mettete i vasetti a testa in giù per formare il sottovuoto. Conservate in luogo fresco e asciutto.

 

Olive sotto sale

Le olive sotto sale sono semplicissime da preparare e si conservano abbastanza a lungo. Ottime in ogni momento della giornata, vengono spesso servite come aperitivo. Dovrete mettere a bagno le olive in una ciotola in cui verserete l’aceto e dovrete farle riposare per un’ora. Tritate l’aglio e l’alloro e versate il trito in una ciotolina. Componete i vasetti a strati di olive, trito profumato e abbondante sale grosso. Chiudete i vasetti e aspettate almeno 10 giorni prima di consumarle.

Olive nere sotto sale

Anche le olive nere possono essere fatte sotto sale se non vi piacciono quelle verdi o semplicemente se volete averne pronte più vasetti di diverso tipo.  Il procedimento è il medesimo che si utilizza per le olive verdi.

Curiosità e consigli

  • Per preparare le olive in salamoia utilizzate delle olive non troppo mature in quanto andranno lavate a lungo in modo da eliminare gli eventuali pesticidi utilizzati. 
  • Per garantirne la conservazione, le olive dovranno essere completamente coperte di salamoia. 
  • Potrete variare la quantità di sale, ma ricordate che maggiore è il sale che metterete, minore sarà il tempo di stagionatura.