diredonna network
logo
Ricetta: Paccheri ripieni

Salmone al cartoccio

Muffin alle mele

Torta di grano saraceno

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Patate viola al forno

Rotolo di frittata

Pasta ncasciata

Salsa tartara

Carpaccio di zucchine

Paccheri ripieni

Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Per la besciamella

Paccheri ripieni

Siete alla ricerca di un piatto gustoso per il pranzo domenicale? Oggi vi proponiamo i paccheri ripieni, un piatto sostanzioso e molto gustoso che nella versione che vi proponiamo viene farcito con salsiccia, funghi e ricotta. Il tutto viene poi gratinato in forno.

È un piatto molto scenografico ed è sicuramente adatto a un pranzo importante. Siete curiosi di scoprire questa gustosissima preparazione insieme a noi? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

I paccheri ripieni si preparano in occasione di un pranzo speciale come può essere quello domenicale.

Preparazione

  1. 1.

    Iniziamo la preparazione dei paccheri ripieni dal condimento. Tagliate i porri a rondelle e poneteli in una padella con dell’olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio schiacciato ad appassire a fuoco basso. Unite la salsiccia sbriciolata e lasciatela rosolare a fuoco dolce. Sfumate tutto con del vino bianco, quindi unite i funghi tagliati a cubetti.

  2. 2.

    Fate cuocere tutto a fuoco vivace per circa 10 minuti, regolate di sale e pepe e unite qualche fogliolina di timo. Proseguite la cottura e fino a che il condimento non sia ben asciutto, quindi lasciatelo intiepidire. A questo punto versate la ricotta in una ciotola e unite 80 grammi di parmigiano.

  3. 3.

    Mescolate molto bene fino ad ottenere una crema liscia. Alla crema ottenuta unite il condimento preparato in precedenza che ormai sarà tiepido. Eventualmente regolate di sale. È arrivato il momento di riempire i paccheri, che andranno prima lessati in acqua bollente. Mettete il composto in un sac a poche e procedete al riempimento della pasta.

  4. 4.

    Nel frattempo preparate una besciamella molto fluida che vi servirà come sugo della vostra preparazione. Sul fondo di una pirofila disponete un po’ di besciamella, quindi posizionate i paccheri in piedi fino al riempimento della tortiera. Completate con la besciamella rimasta, il parmigiano e qualche foglia di timo.

  5. 5.

    Infornate i paccheri ripieni in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti e, successivamente, passandoli sotto il grill per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo sfornate i paccheri ripieni e serviteli ben caldi.

Varianti

Paccheri al pesce

I paccheri al pesce si preparano partendo dalla pulizia del pesce, quindi gamberi, cozze, vongole e calamari. In una padella fate rosolare due spicchi d’aglio insieme all’olio extravergine d’oliva e quando l’aglio sarà ben dorato unite cozze e vongole e sfumate tutto con del vino bianco, regolando di sale e pepe a piacere.

Cuocete tutto a fuoco vivace in modo che i molluschi possano aprirsi. Basteranno circa 5 minuti, quindi spegnete il fuoco e conservate il liquido di cottura, ponendo i molluschi in una ciotola. In un tegame antiaderente fate scaldare l’olio extravergine d’oliva e soffriggetevi uno spicchio d’aglio all’interno.

Unite i calamari tagliati ad anelli e sfumate con del vino bianco, quindi proseguite la cottura per altri 5 minuti e mescolate il tutto. Ora tagliate a metà i pomodorini e uniteli ai calamari regolando di sale e pepe, unendo del liquido di cottura dei molluschi filtrato in precedenza.

Proseguite la cottura per altri 5 minuti a fuoco molto basso coprendo il tegame con un coperchio fino a quando i calamari saranno ben teneri. Successivamente unite i gamberi e ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata per cuocere i paccheri. Unite le cozze e le vongole al resto del condimento e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

Quando la pasta sarà pronta, scolatela e unitela alla padella con il condimento preparato. Fate saltare il tutto per circa 3 minuti e unite dell’altro liquido di cottura filtrato in modo da insaporire meglio il piatto finito. Spegnete il fuoco e servite i paccheri al pesce ben caldi.

Paccheri con baccalà

I paccheri con baccalà si preparano ponendo dell’olio in una padella antiaderente e facendo soffriggere uno spicchio d’aglio all’interno. Quando quest’ultimo sarà ben dorato, unite il baccalà tagliato a pezzetti e sfumate il tutto con del vino bianco che lascerete evaporare.

Unite quindi i pomodorini tagliati a tocchetti e un pizzico di sale insieme ai capperi tritati, alle olive, al prezzemolo e al peperoncino. Lasciate cuocere per un paio di minuti e nel frattempo cuocete i paccheri che, successivamente, scolerete e verserete nella padella con il sugo.

Fate saltare la pasta per qualche minuto, quindi spegnete il fuoco e servite i paccheri con baccalà con un abbondante spolverata di prezzemolo.

Paccheri con gamberi

I paccheri con gamberi si preparano pulendo questi ultimi e lasciando soltanto la coda e il carapace. Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a listarelle sottili. In una padella fate scaldare l’olio extravergine d’oliva e unite le zucchine, quindi regolate di sale e pepe unendo un po’ d’acqua per proseguire la cottura.

Quando le zucchine saranno cotte, unite i gamberi e fate saltare il tutto per un paio di minuti, quindi sfumate con del vino bianco. In ultimo unite i pomodorini tagliati a metà e il prezzemolo fresco tritato insieme a un filo d’olio extravergine.

Scolate i paccheri e versateli nella padella con il sugo, fateli saltare per qualche minuto e serviteli ben caldi.

Paccheri con melanzane

I paccheri con melanzane sono un primo piatto tipico del Sud Italia. Si preparano friggendo le melanzane per poi unirle in un sugo di pomodoro semplice. Se non volete friggere la melanzana, basterà saltarla in padella con uno spicchio d’aglio e unire dopo la passata di pomodoro.

Cuocete i paccheri in abbondante acqua salata e versateli nella padella con il sugo una volta cotti. Fate saltare per qualche minuto e servite in tavola ben caldi.

Curiosità e consigli

  • I paccheri ripieni si servono ben caldi, ma se dovessero avanzare si conservano chiusi in un contenitore ermetico posto in frigorifero per al massimo un paio di giorni. 
  • Possono essere congelati solo se sono stati utilizzati ingredienti freschi. 
  • Possono essere congelati anche da crudi e cotti all'occorrenza.