diredonna network
logo
Ricetta: Pane filone con farina tipo 2

Nutellotti

Empanadas

Torta Nua

Gnocchi al forno

Muffin alla banana

Rame di Napoli

Nutella bianca

Delizia al limone

Gelo di melone

Risotto al melograno

Pane filone con farina tipo 2

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

50 minuti

Costo

Dosi

per 2 filoni di pane

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Pane filone con farina tipo 2

Il pane filone con farina di tipo 2 è un esperimento che vi consiglio di provare a realizzare in casa, soprattutto se vi piacciono i lievitati e in particolare le ricette che prevedono l’utilizzo del lievito madre come nel caso della pizza.

La ricetta prevede la mescolanza della classica farina di semola con la farina di tipo 2. Ora vi starete chiedendo, che cos’è la farina di tipo 2? Ebbene sappiate che comunque parliamo di farina di grano, ma le più esperte sapranno che il grado di macinatura del grano viene definito attraverso un numero.

In questo caso il numero 2 sta ad indicare una farina macinata più grossa rispetto alle classiche farina a cui siamo abituati. Inoltra va ricordato che questo tipo di farina ha un contenuto proteico più alto rispetto agli altri tipi.

Quando preparare questa ricetta?

Il pane filone con farina di tipo 2 va preparato assolutamente nel caso in cui si voglia provare a realizzare dell’ottimo pane in casa a lievitazione naturale. Il massimo sarebbe quello di avere la possibilità di cuocerlo in un forno  legna. In ogni caso sappiate che anche nel forno elettrico il risultato è altrettanto buono.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa disponete le farine nella ciotola della planetaria e aggiungete l’acqua e il lievito. Impastate con il gancio per 2 minuti circa. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo impastate nuovamente per 5 minuti e successivamente aggiungete il sale.

  2. 2.

    Impastate fino a quando l’impasto non risulti liscio e morbido. Versate l’impasto sulla spianatoia infarinata e cominciate a fare il primo giro di pieghe. Una volta ottenuta una palla coprite la ciotola e lasciate riposare per 30 minuti.

  3. 3.

    Trascorso questo primo tempo di riposo fate un altro giro di pieghe e riottenete una palla. Ponete l’impasto a lievitare in una ciotola coperta con un canovaccio fino al suo raddoppio. Trascorso questo primo tempo di lievitazione riversate l’impasto sulla spianatoia e fate due giri di pieghe con riposo di 20 minuti l’una dall’altra.

  4. 4.

    Una volta che avrete fatto i giri di pieghe con il relativo riposo formate le pezzature del vostro pane, in questo caso due filoni. Lasciate lievitare per un’altra ora coperte con una coperta. Trascorso l’ultimo tempo di lievitazione, spolverizzate i filoni con farina di semola e procedete a fare i tagli che preferite.

  5. 5.

    Infornate a 250° per i primi 10 minuti, dopodiché abbassate a 220° e continuate la cottura per altri 40 minuti. Per i primi 15 minuti di cottura spruzzate il pane con dell’acqua. Trascorso il tempo di cottura, sfornate il filone di pane con farina di tipo 2, fatelo freddare e servitelo.

Varianti

Pane filone con farina integrale

Il pane filone con farina integrale è un’ottima variante del classico pane fatto con farina di tipo 2. Ideale per chi ama questo tipo di farina, dovrete semplicemente procedere alla stessa maniera della ricetta originale e infornarlo secondo le medesime modalità. Ovviamente anche questo tipo di pane può essere realizzato con lievito di birra.

Pane filone con farina di tipo 1

Il pane filone con farina di tipo 1 altro non è se non un filone di pane realizzato con della comunissima farina di grano tenero. Ovviamente anche in questo caso si procede secondo la ricetta che vi ho indicato sopra, seguendo tempi di lievitazione e di cottura.

Pane filone con farina di semola

Il pane filone con farina di semola è molto simile alla ricetta che vi ho indicato, ma anzichè mescolare due tipi di farina differenti in questo caso utilizziamo solo la semola. Il risultato sarà un filone di pane più rustico del normale. Procedete secondo tempi di lievitazione e cottura indicati nella ricetta originale.

Pane rustico con lievito madre

Il pane rustico con lievito madre è un’ottima variante della ricetta che vi ho indicato in quanto viene arricchito da ingredienti prettamente regionali che gli danno un sapore tradizionale e caratteristico. Per un pane rustico che si rispetti la cottura deve avvenire su pietra.

Curiosità e consigli

  • Il pane filone con farina di tipo 2 può essere conservato in luogo fresco e asciutto per un massimo di due settimane. 
  • Trascorso il tempo di conservazione non buttatelo perchè comunque può essere utilizzato per farci delle ottime polpette o altre ricette che prevedono l'utilizzo del pane raffermo come per esempio delle ottime bruschette
  • Il filone di pane può essere realizzato anche con lievito di birra e in questo modo velocizzerete di molto i tempi di lievitazione.
  • È molto importante realizzare le pieghe dell'impasto perché in questo modo andiamo a favorire la lievitazione.