diredonna network
logo
Ricetta: Passatelli in brodo

Passatelli in brodo

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

5 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Passatelli in brodo

I passatelli in brodo sono un piatto tipico della bella Emilia Romagna, come le più classiche lasagne alla bolognese. È una pasta tipica preparata con uova, pangrattato e parmigiano. Per formare i passatelli è necessario schiacciare l’impasto e trascinare il tutto con il ferro tipico che viene utilizzato in questa preparazione.

Certo, per preparare questo genere di piatto è necessaria molta pazienza, ma vi assicuriamo che sarete ripagati dal risultato. Scoprite insieme a noi come preparare questo buonissimo primo piatto.

Quando preparare questa ricetta?

I passatelli in brodo si preparano in particolare nei giorni di festa, ma sono adatti a tutta la stagione fredda in generale.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparate un buon brodo di carne come di consueto. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione dell’impasto, quindi grattugiate la scorza del limone e mettetela da parte. In una ciotola sbattete leggermente le uova, quindi prendete una ciotola più grande e versatevi il pangrattato e il parmigiano.

  2. 2.

    Unite la scorza del limone, la noce moscata e, in ultimo, le uova sbattute insieme a un pizzico di sale. Mescolate tutti gli ingredienti aiutandovi con una spatola e successivamente con le mani. Lavorate il composto fino ad ottenere un panetto compatto.

  3. 3.

    Avvolgete il panetto ottenuto nella pellicola per alimenti e fatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 2 ore. Questa operazione servirà a non far sfaldare i passatelli in cottura. Trascorso il tempo di riposo, togliete la pellicola dal panetto e ponetelo su una spianatoia leggermente infarinata.

  4. 4.

    Spolverizzate anche la superficie del panetto con un po’ di farina, quindi procedete a formare i passatelli con il tipico ferro. Se non disponete di questo attrezzo potrete utilizzare uno schiacciapatate a fori larghi.  Una volta che li avrete preparati, poneteli su un vassoio leggermente infarinato.

  5. 5.

    A questo punto portate il brodo di carne a bollore, regolate di sale e versate i passatelli all’interno per farli cuocere. Non appena gli stessi saliranno in superficie, vorrà dire che sono cotti. Servite i passatelli in brodo ben caldi e guarnite con del pepe nero macinato e del parmigiano grattugiato.

Varianti

Passatelli asciutti

I passatelli asciutti si preparano impastando tutti gli ingredienti previsti dalla ricetta classica e formando i passatelli o con il tipico ferro o con uno schiacciapatate a fori larghi.

L’impasto dovrà riposare per almeno un paio d’ore in modo da farlo diventare più consistente. Nel frattempo si prepara un semplice sugo di pomodoro e si fanno cuocere i passatelli sempre nel brodo bollente o in della semplice acqua salata.

Quando salgono a galla, scolarli e tuffarli nella padella con il sugo. Farli insaporire per qualche minuto, quindi spegnere il fuoco, impiattare e servire con una spolverata di parmigiano grattugiato.

Passatelli al sugo

I passatelli al sugo si preparano sbattendo le uova con il Grana Padano. A questo composto si aggiunge il pangrattato, un pizzico di noce moscata, la scorza del limone, il sale e il pepe.

Il composto deve risultare ben sodo. Da esso si ricavano i passatelli, che si fanno cuocere per circa 3-4 minuti in acqua bollente salata. Si scolano e si mettono in una zuppiera, quindi si condiscono con un ragù di carne preparato alla maniera classica.

Si impiattano e si servono con una spolverata di Grana Padano in superficie.

Passatelli al tartufo

I passatelli al tartufo si preparano mescolando in una ciotola pane, farina, sale, pepe, parmigiano e noce moscata. Si impasta il tutto unendo le uova, fino ad ottenere un impasto consistente.

Passate l’impasto ad uno schiacciapatate dai fori larghi e cuocerli in abbondante acqua salata.

Preparate il condimento a base di burro e salvia e quando sarà  pronto versatevi i passatelli cotti. Fateli insaporire per qualche minuto e terminate grattugiando del tartufo in superficie.

Curiosità e consigli

  • L'impasto per i passatelli si conserva per al massimo un giorno in frigorifero e ben sigillato con della pellicola per alimenti.
  • I passatelli si conservano anche cotti, ma sappiate che perderanno un po' di consistenza.
  • Se non disponete del ferro per fare i passatelli, utilizzate uno schiacciapatate a fori larghi.
  • Non solo brodo! I passatelli possono essere consumati anche asciutti con un sughetto veloce.