diredonna network
logo
Ricetta: Pasta al Pesto Genovese con Patate e Fagiolini

Maiale in agrodolce

Sponge cake

Pasta risottata

Insalata nizzarda

Funghi ripieni

Torta rovesciata all'ananas

Verdure al forno

Torta angelica

Fonduta di formaggio

Pizza di scarola

Pasta al Pesto Genovese con Patate e Fagiolini

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Pasta al Pesto Genovese con Patate e Fagiolini

La pasta al pesto genovese con patate e fagiolini è una tipica ricetta ligure e costituisce un ottimo primo piatto che vede protagonista questa buonissima salsa a base di basilico. Sicuramente costituisce una delle ricette più conosciute insieme alle famose lasagne al pesto e la si può trovare in tutti i locali tipici della Liguria.

In maniera molto grossolana questo piatto viene definito come una pasta con un pesto arricchito. Infatti, l’aggiunta di patate e fagiolini rende unica, speciale e molto gustosa questa pietanza che sarà capace di conquistare tante persone, soprattutto i vegetariani.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparate il pesto alla genovese secondo ricetta tradizionale o provvedete ad acquistarlo già pronto. Passate alla pulizia dei fagiolini. Spuntate le parti finali, dopodichè lessanteli in abbondante acqua salata. Scolateli bene e ben croccanti quindi tagliateli a metà.

  2. 2.

    Lavate e sbucciate le patate quindi tagliatele a piccoli cubetti. Lessatele in abbondante acqua salata e quando l’acqua inizierà a bollire tuffateci dentro le trofie che si cuoceranno insieme alle patate.

  3. 3.

    In un’insalatiera versate i fagiolini, un filo d’olio extravergine d’oliva e il pesto. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura in modo che il sugo ottenuto sia più cremoso. Mescolate molto delicatamente e nel frattempo scolare la pasta insieme alle patate.

  4. 4.

    Versate le trofie e le patate nell’insalatiera col pesto e i fagiolini. Amalgamate molto bene e delicatamente facendo attenzione a non rompere le verdure.

  5. 5.

    Servite la pasta al pesto genovese con patate e fagiolini avendo cura di porre sulla superficie di ogni piatto delle foglie di basilico come guarnizione.

Varianti

Pasta al pesto di rucola con patate e fagioli

È sicuramente un piatto molto fresco e costituisce un’ottima variante rispetto alla pasta al pesto genovese con patate e fagiolini. Si prepara esattamente alla stessa maniera ma l’unica differenza che ovviamente dovrete mettere in atto sarà la preparazione del pesto di rucola. Dopodichè si procede alla stessa identica maniera della ricetta originale.

Pasta al pesto di pistacchi patate e fagiolini

Stessa cosa per quanto riguarda questa variante. L’unica cosa da cambiare è solamente il pesto. Qui, infatti, troviamo l’utilizzo del pesto di pistacchi che viene successivamente mescolato ai fagiolini, alla pasta e alle patate. Il tutto viene condito con un filo d’olio extravergine d’oliva e viene poi servito in tavola.

Pasta al pesto genovese con patate e fagiolini col bimby

Anche in questa ricetta compare il nostro amico robot. Infatti potrete utilizzarlo per prima cosa per preparare il pesto alla genovese e successivamente per lessare i fagiolini, la pasta e le patate. Il tutto verrà versato in una zuppiera, mescolato per bene e servito. Di sicuro questo metodo vi farà risparmiare un bel pò di tempo.

Curiosità e consigli

  • Tradizione vuole che in questa pasta anche i fagiolini vengano cotti insieme alla pasta e alle patate ma per fare questo dovrete regolarvi in base al taglio delle verdure in quanto queste hanno tempi di cottura molto diversi. Per non sbagliare si scegliere di cuocerle separatamente. 
  • È una ricetta così buona e veloce da preparare che non avanzerà di certo, ma nel caso avanzasse si conserva in frigorifero per massimo 2 giorni chiusa in un contenitore ermetico. 
  • Il piatto ha una resa migliore se il pesto è realizzato in casa, ma per velocizzare i tempi potrete utilizzare quello già pronto.
  • Le trofie sono sicuramente da preferire come formato di pasta, ma anche le bavette si abbinano perfettamente.