diredonna network
logo
Ricetta: Pasta alla gricia

Pasta alla gricia

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Pasta alla gricia

La pasta alla gricia, insieme ai bucatini all’amatriciana, è un primo piatto tipico della cucina laziale. Anche in questa ricetta vengono utilizzati guanciale, pecorino e pepe e si differisce dalla buonissima amatriciana perchè in questa ricetta non compare il pomodoro.

Sembra che l’origine di questo piatto provenga dai pastori laziali che con pochissimi ingredienti inventarono un piatto molto gustoso. Ovviamente la pasta da abbinare a tale condimento è rigorosamente corta, meglio se penne rigate o rigatoni.

Quando preparare questa ricetta?

La pasta alla gricia viene preparata quando si ha voglia di un piatto goloso, sostanzioso e veloce da gustare a pranzo.

Preparazione

  1. 1.

    Iniziamo la preparazione della pasta alla gricia portando a bollore l’acqua salata in una pentola. Cuocete i rigatoni e nel frattempo preparate il condimento. Private il guanciale della cotenna e tagliatelo a fette non troppo sottili.

  2. 2.

    Riducetelo a listarelle e poi mettetelo a rosolare in una padella antiaderente fino a che non diventerà ben trasparente e inizierà a perdere il suo grasso.

  3. 3.

    Aggiungete del pepe e allungate con un mestolo di acqua di cottura della pasta. Scolate i rigatoni e fateli saltare col guanciale. Se necessario aggiungete dell’altra acqua di cottura.

  4. 4.

    Impiattate e servite la pasta alla gricia spolverizzando con abbondante pecorino grattugiato.

Varianti

Pasta alla gricia con il Bimby

La pasta alla gricia con il bimby si prepara mettendo l’olio, l’aglio e il peperoncino. Fatelo rosolare a 100° velocità 1 per 10 minuti. Scolate la pasta e conditela con il condimento preparato. Spolverizzate il piatto con abbondante pecorino grattugiato.

Pasta alla gricia con fave

La pasta alla gricia con fave si prepara rosolando il guanciale in paella e facendo sbollentare le fave in un pentolino. Frullatene una parte per rendere il tutto più cremoso. Condire la pasta con la crema di fave, il guanciale a cubetti e le fave intere e servite.

Curiosità e consigli

  • Si consiglia di consumare la pasta alla gricia appena pronta.
  • Se ne avanza qualche porzione potrete conservarla in frigorifero per al massimo 1 giorno chiusa in un contenitore ermetico.
  • Per questa preparazione si deve utilizzare rigorosamente il guanciale, così come il formato di pasta deve essere rigorosamente corto.