diredonna network
logo
Ricetta: Pasta alla Norma

Nutellotti

Nutella bianca

Delizia al limone

Empanadas

Gelo di melone

Risotto al melograno

Carpaccio di salmone

Tortilla di patate

Polpette di pane

Torta Nua

Pasta alla Norma

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

35 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Pasta alla Norma

La pasta alla norma è un primo piatto di origine siciliana ed esattamente della provincia di Catania.

Prende questo nome per omaggiare l’opera più bella del compositore Vincenzo Bellini, la Norma.

Questo goloso piatto di pasta viene condito con un sugo di pomodoro semplice e ricoperto di fette di melanzana fritte.

Il tutto viene completato con una grattugiata di ricotta salata e foglie di basilico.

In unico piatto sono racchiusi tutti i profumi essenziali della Sicilia.

Infatti, dal momento che è preparata con pochissimi ingredienti, questi devono essere di alta qualità.

Ecco alcune varianti:

Pasta alla norma di pesce spada

Variante a base di pesce super golosa.

Le melanzane vengono fritte a cubetti piccoli e vengono fatte asciugare su carta assorbente.

Il pesce spada viene ridotto anche a cubetti delle stesse dimensioni delle melanzane e viene fatto rosolare in un soffritto di olio e cipolla.

Poi viene sfumato con del vino bianco e si uniscono dei pomodorini a metà e delle mandorle tritate.

Si aggiungono le melanzane e successivamente la pasta.

Il tutto viene saltato in padella e, successivamente, servito.

Pasta alla norma con le zucchine

La variante più semplice che ci sia perché le zucchine prendono il posto delle melanzane.

Vanno lavate, spuntate e tagliate a fette.

Poi si friggono in abbondante olio e si lasciano sgocciolare su carta assorbente.

Nel frattempo si cuoce la pasta e si mescola al sugo di pomodoro dove avremo aggiunto delle zucchine fritte tagliate a listarelle.

Si impiatta e si decora con fette di zucchine intere, basilico e una grattugiata di ricotta salata.

Preparazione

  1. 1.

    Spuntate le melanzane, lavate e tagliatele a fette spesse circa 5 mm. Ponetele in uno scolapasta con del sale e poggiatevi sopra un peso per farle spurgare. Lasciatele così per circa 1 ora. 

  2. 2.

    Nel frattempo preparate il sugo facendo dorare lo spicchio d’aglio in un tegame con dell’olio extravergine d’oliva. Poi aggiungete la passata e fate cuocere a fuoco dolce.

  3. 3.

    Spegnete il fuoco e spezzettate all’interno le foglie di basilico.

  4. 4.

    Sciacquate le melanzane sotto l’acqua corrente, asciugatele per bene e friggetele. Ponetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. 

  5. 5.

    Mettete a cuocere il tipo di pasta da voi scelto e nel frattempo grattugiate la ricotta grossolanamente.

  6. 6.

    Tagliate le melanzane a listarelle avendo cura di lasciare qualche fetta intera da parte per la decorazione del piatto e ponetele nel tegame con il sugo.

  7. 7.

    Mescolate bene e quando la pasta e cotta versatela dentro. Girate bene con un cucchiaio di legno e impiattate decorando il piatto con gli ingredienti messi da parte. Servite.

Curiosità e consigli

  • La ricotta salata deve essere dl tipo duro in modo da poter essere grattugiata.
  • Potete friggere le melanzane anche in olio extravergine d'oliva.
  • Al posto della passata di pomodoro potete utilizzare pomodori pelati.
  • Le fette di melanzane non devono superare lo spessore di 5 mm. 
  • Le foglie di basilico vanno spezzettate con le mani perché con la lama del coltello tendono ad ossidarsi e quindi ad annerire. 
  • Se non gradite la ricotta salata potete utilizzare della mozzarella.