diredonna network
logo
Ricetta: Pesche sciroppate

Pesche sciroppate

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 2 vasetti

Stagioni

Ingredienti

Pesche sciroppate

Le pesche sciroppate, insieme alla marmellata di pesche sono un’ottime conserve da fare in estate e conservare per l’inverno. Vi capita di avere tanta frutta in più e non sapere come consumarla? Ecco questa è un’ottima idea in modo da poter gustare le pesche ogniqualvolta vogliamo deliziarci con una golosa frutta estiva.

Normalmente, per questo tipo di conserva, si scelgono le pesche gialle, dette anche percoche, in quanto sono le più sode e profumate. Vengono abbinate al gelato e alle creme al cioccolato, ma anche al naturale come spuntino o merenda.

Quando preparare questa ricetta?

Le pesche sciroppate si preparano per consumare la frutta estiva in eccesso, in questo caso le pesche gialle, ma potete sottoporre tutta la frutta che volete a questo processo.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa procediamo alla sterilizzazione dei vasetti, quindi lavateli sotto l’acqua corrente e poneteli in una pentola dai bordi alti. Inserite un canovaccio fra i vasetti in modo che non si rompano quando l’acqua bollirà. Versate l’acqua fino a ricoprire interamente i vasetti.

  2. 2.

    Quando l’acqua bolle abbassare il fuoco e lasciar bollire i vasetti per 20 minuti. A questo punto unite anche i coperchi e lasciateli immersi per altri 10 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire il tutto. Scolate i vasetti e poneteli su un canovaccio asciutto.

  3. 3.

    A questo punto lavate le pesce e in un tegame dai bordi alti portate l’acqua a bollore. Sbollentate le pesche per 2 minuti in quanto dovranno essere leggermente ammorbidite. Scolatele e sciacquatele sotto l’acqua in modo da freddarle.

  4. 4.

    Ora sbucciatele e togliete il nocciolo interno dividendo delicatamente la pesca a metà. Riponetele nei vasetti, ma ricordate di lasciare almeno mezzo centimetro, quindi preparate lo sciroppo. Versate l’acqua in un tegame dai bordi alti insieme allo zucchero e scaldate il tutto a fuoco dolce.

  5. 5.

    Mescolate il tutto con una spatola in modo che lo zucchero si sciolga completamente e fate bollire il tutto per 2-3 minuti. Unite lo sciroppo preparato nei barattoli fino a ricoprire completamente le pesche. Comprimete leggermente le pesche in modo da eliminare completamente le bolle d’aria all’interno.

  6. 6.

    Chiudete i barattoli, capovolgeteli e lasciateli raffreddare. Quando avranno raggiunto la temperatura ambiente effettuate la sterilizzazione. Disponeteli nuovamente in una pentola e avvolgete all’interno un canovaccio pulito.

  7. 7.

    Riempite la pentola di acqua fino a coprire completamente i vasetti. Lasciate bollire il tutto per almeno 30 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate che si raffreddino nella pentola. A questo punto estraeteli e asciugateli.

  8. 8.

    Verificate che il sottovuoto si sia verificato premendo al centro del tappo e conservate le vostre pesche sciroppate.

Varianti

Pesche sciroppate bimby

Preparare le pesche sciroppate col bimby è davvero facile in quanto dovrete preparare solo lo sciroppo. Versate l’acqua nel boccale insieme allo zucchero e cuocete il tutto per 13 minuti a 100° velocità 1. Fato questo procedete secondo la ricetta originale.

Pesche sciroppate ripiene

Anche le pesche sciroppate ripiene sono semplicissime da preparare perché non dovrete far altro che seguire la ricetta che vi ho indicato. Sono ripiene perché al loro interno potete metterci tutto ciò che più vi piace, quindi marmellata, crema al cioccolato o pasticcera, persino budini e amaretti sbriciolati. Liberate la fantasia!

Pesche sciroppate al forno

Le pesche sciroppate al forno sono semplicemente deliziose perché al loro interno si inserisce un ripieno di amaretti e gocce di cioccolato e successivamente le pesche vengono poste in una pirofila e poi infornate a 180° per circa 1 ora. Sentirete che delizia.

Pesche caramellate

Le pesche caramellate altro non sono se non dadini di pesca fritti in una pastella di farina e birra e successivamente passate nel caramello. Prepararle è relativamente semplice, l’unica difficoltà che potreste riscontrare è la preparazione del caramello in quanto dovrete fare attenzione a che non bruci.

Curiosità e consigli

  • Le pesche sciroppate si conservano in luogo fresco e asciutto. 
  • Si conservano fino a 6 mesi e vanno consumate dopo circa 1 mese dalla preparazione. 
  • Possono essere preparate con tutti i tipi di pesche. 
  • Potete aromatizzare lo sciroppo come più vi piace, quindi al via con vaniglia, cannella, e liquori vari.