diredonna network
logo
Ricetta: Polenta pasticciata

Polenta pasticciata

Dettagli ricetta

Preparazione

6 ore e 20 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Polenta pasticciata

La polenta pasticciata è un piatto sostanzioso e saporito perfetto da servire per una cena invernale fra amici, magari accompagnata da un buon bicchiere di vino rosso.

La polenta andrà preparata e fatta raffreddare, dopodiché si taglia in fette e ci si dedica alla preparazione del ripieno. Curiosi di scoprire come prepararla? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

La polenta pasticciata si prepara in occasione di un pranzo o una cena fra amici.

Preparazione

  1. 1.

    Preparate la polenta come di consueto, quindi fatela raffreddare su un piano di marmo e tagliatela in fette alta circa 1 centimetro. Nel frattempo mettete in ammollo i funghi in acqua tiepida per circa 20 minuti in modo da farli reidratare.

  2. 2.

    Filtrate l’acqua e mettete i funghi da parte, quindi fate rosolare la carne nel burro e unite la luganega sbriciolata. Non appena le carni saranno ben rosolate, unite i funghi e la salsa di pomodoro. Regolate di sale e pepe e portate il tutto a cottura, quindi versate l’acqua dei funghi messa da parte in precedenza, in modo da insaporire il sugo.

  3. 3.

    Imburrate una pirofila e sistemate le fette di polenta, alternandole a uno strato di ragù. Spolverizzate con del parmigiano grattugiato e ricoprite il tutto con uno strato di polenta, sulla cui superficie distribuirete dei fiocchetti di burro. Spolverizzate con dell’altro parmigiano grattugiato e infornate a 180°C per 30 minuti circa.

  4. 4.

    Sfornate il tutto e servite la polenta pasticciata in tavola ben calda.

Varianti

Polenta pasticciata Bimby

La polenta pasticciata si prepara anche col Bimby: vediamo insieme come fare. Nel boccale inserite acqua, olio e sale e portate il tutto a bollore per 12 minuti a 100° velocità 1. Aggiungete la farina per polenta dal foro e lasciate cuocere a 100° velocità 2 per 40 minuti, mescolando di tanto in tanto. Versatela su un tagliere e lasciatela raffreddare.

Nel frattempo preparate la salsiccia, quindi nel boccale inserite olio e cipolla e fate soffriggere il tutto a 100° per 3 minuti a velocità 4. Unite la salsiccia sbriciolata e fatela rosolare a velocità 4 per 3 secondi, quindi unite la salsa di pomodoro e cuocete per 20 minuti a 100° velocità 1.

Mescolate molto bene e in una pirofila realizzate degli strati di polenta e ragù. Terminate con uno strato di polenta e cospargete la superficie di burro e parmigiano. Infornate a 180° per 20 minuti, quindi servitela in tavola.

Polenta pasticciata vegetariana

La polenta pasticciata vegetariana si prepara pulendo le verdure e tagliandole a tocchetti, dopodiché si fanno rosolare in padella con del burro e si unisce della salsa di pomodoro con un mestolo di acqua e un pizzico di sale.

Si cuoce il tutto per 20 minuti, dopodiché si spolverano le verdure con della farina bianca, si versa del brodo e si prosegue la cottura per altri 10 minuti. Si scalda il forno a 200°, quindi si prepara la polenta e si lascia raffreddare.

Si imburra una pirofila e si realizzano degli strati alternando polenta e ragù di verdure. Si cuoce tutto in forno a 180° per 25 minuti, dopodiché si serve in tavola.

Polenta taragna

La polenta taragna è una tipica ricetta valtellinese e il suo nome deriva dal lungo bastone con cui viene mescolata all’interno del paiolo di rame.

Viene preparata con una miscela contenente la farina di grano saraceno, che le dona un colore più scuro. Seguite la nostra ricetta per prepararla!

Curiosità e consigli

  • La polenta pasticciata viene servita in tavola ben calda.
  • Se avanza si conserva in frigorifero per al massimo 3-4 giorni.
  • Può essere congelata a patto che abbiate utilizzato ingredienti freschi.