diredonna network
logo
Ricetta: Rame di Napoli

Sponge cake

Funghi ripieni

Torta rovesciata all'ananas

Verdure al forno

Torta angelica

Pizza di scarola

Fiocchi di neve

Salmone al cartoccio

Maiale in agrodolce

Pasta risottata

Rame di Napoli

Dettagli ricetta

Preparazione

29 minuti

Difficoltà

Cottura

25 minuti

Costo

Dosi

per 18 biscotti

Stagioni

Valutazione: 5.0. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Ingredienti

Per i biscotti:
Per la copertura:

Rame di Napoli

Le rame di Napoli sono una vera e propria prelibatezza della tradizione culinaria italiana. Come accade per la genovese, anche qui non lasciatevi trarre in inganno dal nome perché le rame di Napoli sono dei biscotti di origini siciliane. Sembra che l’origine del loro nome risalga ai tempi dell’unificazione del Regno delle due Sicilie nel 1816.

Per celebrare questo momento, i borbonici coniarono una moneta che conteneva una lega di rame all’interno. Fu così che i pasticceri siciliani creano la versione dolciaria di questa moneta. Le rame di Napoli sono dei morbidi biscotti speziati che, al termine della loro preparazione, vengono ricoperti di cioccolato. Seguiteci e scoprite come prepararli!

Quando preparare questa ricetta?

Le rame di Napoli si preparano in occasione di una merenda golosa.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa sciogliete la margarina a bagnomaria e mettetela da parte.  Versate lo zucchero con i chiodi di garofano e la cannella in polvere. Unite il lievito, il cacao e aromatizzate l’impasto con della scorza d’arancia grattugiata.

  2. 2.

    Dopo aver mescolato accuratamente, unite il miele e la margarina sciolta. Continuate a mescolare il tutto con una spatola, quindi unite la farina setacciata e impastate il tutto. In ultimo unite il latte e mescolate fino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo.

  3. 3.

    Rivestite una leccarda con della carta da forno e formate i biscotti prendendo una cucchiaiata di impasto e formando una pallina con le mani. Poneteli sulla leccarda ben distanziati fra loro. Quando avrete terminato cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.

  4. 4.

    Sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare. Nel frattempo preparate la copertura con del cioccolato fondente tritato sciolto a bagnomaria, a cui aggiungerete della margarina. Mescolate bene il tutto a fuoco moderato e mettete da parte il cioccolato fuso.

  5. 5.

    Prendete i biscotti ormai freddi, spennellateli con la marmellata d’arancia e intingeteli nel cioccolato, quindi poneteli su una gratella in modo da farli asciugare ma prima ricopriteli con la granella di pistacchi. Fateli asciugare per circa 2 ore, dopodiché servite le rame di Napoli in tavola.

Varianti

Rame di Napoli con nutella

Le rame di Napoli con nutella si preparano iniziando a preriscaldare il forno a 170°C. In una ciotola capiente versate tutte le polveri insieme ad un pizzico di sale, allo zucchero e alle spezie, quindi mescolate molto bene. A parte sbattete le uova con il latte ed incorporatevi la marmellata, il miele, gli aromi e il burro fuso e freddo.

Mescolate bene il composto e versatelo lentamente nella ciotola con le polveri. Rivestite la leccarda con carta forno e disponete l’impasto a cucchiaiate ben distanziate fra loro. Cuocetele in forno per 10 minuti circa, quindi sfornatele e lasciatele raffreddare.

Quando i biscotti sono ancora caldi ricordate di schiacciare il centro con il dorso di un cucchiaino in modo da unire la Nutella al centro. Dopo aver riempito i biscotti con Nutella e averli fatti raffreddare, preparate la copertura con il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria.

Ricoprite tutti i biscotti e completate il tutto con una spolverata di pistacchio. Servitele in tavola.

Rame di Napoli al cioccolato bianco

Le rame di Napoli al cioccolato bianco si preparano come la ricetta originale. Volete sapere gli accorgimenti da attuare per prepararle? Dovrete semplicemente omettere il cacao amaro dalla preparazione dei biscotti, e ottenere così dei biscotti bianchi.

Successivamente dovrete preparare una copertura facendo semplicemente sciogliere il cioccolato bianco, senza aggiungere la margarina in quanto il cioccolato bianco è più ricco di grassi. Per il resto si prosegue come da ricetta! Cosa aspettate a mettere le mani in pasta?

Rame di Napoli Bimby

Le rame di Napoli si preparano anche col Bimby: vediamo insieme come fare. Nel boccale inserite i pistacchi e tritateli per qualche secondo, quindi metteteli da parte. Aggiungete ora lo zucchero e i chiodi di garofano, quindi mescolate il tutto a velocità 7 per 20 secondi.

Inserite i biscotti insieme al latte e mescolate a velocità 4 per 10 secondi, quindi unite le uova, il burro, la cannella, il cacao e la farina. Fate amalgamare il tutto a velocità 2 per circa 1 minuto. Unite l’ammoniaca per dolci e continuate a mescolare a velocità 3 per 30 secondi.

Versate il composto in una ciotola e lasciate riposare il tutto per circa 1 ora, quindi formate i biscotti con l’aiuto di un cucchiaio. Formate dei mucchietti che disporrete su una teglia ricoperta di carta forno, distanziandoli fra loro. Cuocete in forno preriscaldato a 160°C per 15 minuti.

Nel frattempo preparate la glassa al cioccolato facendo sciogliere quest’ultimo nel boccale a velocità 8 per 15 secondi. Unite il burro e cuocete il tutto a 50° velocità 4 per 5 minuti. Non appena i biscotti saranno raffreddati, immergeteli nella glassa e completate decorando con la granella di pistacchi. Servite i biscotti in tavola.

Curiosità e consigli

  • Le rame di Napoli si possono conservare per 2-3 giorni ben coperte sotto una campana di vetro.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Al posto della margarina potrete usare il burro nelle stesse dosi.
  • Per realizzare la copertura potete sciogliere il cioccolato da solo senza aggiungere margarina.