diredonna network
logo
Ricetta: Riso con stracchino, prosciutto cotto e pinoli

Cipolline in agrodolce

Filetto alla Rossini

Zucchine alla poverella

Rame di Napoli

Baci di Alassio

Speculoos

Carne alla Genovese

Topinambur al forno

Tagliatelle al forno

Cotton cake

Riso con stracchino, prosciutto cotto e pinoli

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Riso con stracchino, prosciutto cotto e pinoli

Il riso con stracchino, prosciutto cotto e pinoli è un primo piatto ricco e molto goloso.

I vostri bimbi ne andranno pazzi, soprattutto per la sua cremosità e dolcezza, date da ingredienti come stracchino e prosciutto cotto.

Il piatto ha anche una nota croccante che è data dai pinoli.

È un piatto molto versatile, gustoso e leggero.

Lo stracchino infatti risulta essere uno tra i formaggi meno grassi in commercio.

Per quanto riguarda il riso, la ricetta prevede l’utilizzo del Vialone Nano, una varietà che vanta l’IGP tipico del veronese.

La sua caratteristica più conosciuta è quella di essere coltivato in aree irrigate con acqua di risorgiva.

Ora tocca alle varianti.

Vi potete letteralmente sbizzarrire con la fantasia, ma vi do ugualmente alcuni spunti.

Risotto con stracchino e salsiccia

Variante calda e cremosa, questo risotto avvolgerà completamente i vostri sensi.

Fate rosolare la salsiccia in una padella con l’olio e lo scalogno e fate prendere colore alla carne in maniera uniforme.

Quando è ben colorato, toglietela dalla padella e mettetela da parte.

A questo punto fate tostare il riso nella stessa pentola della salsiccia.

Aggiungete il brodo e subito dopo i pezzi di salsiccia.

Portate il tutto a cottura e per ultimo mantecate con lo stracchino.

Risotto stracchino e zafferano

È anche una variante del classico risotto allo zafferano.

È assolutamente strepitoso e serve principalmente a non cadere nella noiosa ripetizione dei nostri primi piatti.

Non dovrete far altro che mantecare il vostro risotto allo zafferano con lo stracchino.

Risotto con stracchino e speck

Tostate il riso con un filo d’olio in padella.

Dopodiché aggiungete il brodo e portate il riso a cottura.

Quando il tutto sarà cremoso, aggiungetevi lo stracchino e lo speck tritato.

Mescolate per bene il tutto e servite con una spolverata di parmigiano.

Risotto con stracchino e zucchine

Grattugiare le zucchine con la grattugia a fori grossi.

Metterle in padella e farle stufare con un filo d’olio e un goccino di latte.

Aggiungere il riso e farlo tostare.

Aggiungere mestoli di brodo vegetale fino a portare il riso a cottura.

A questo punto mantecare con lo stracchino e servire.

Risotto con stracchino e pomodorini

Variante simpatica e molto semplice da realizzare.

Tostare il riso con lo scalogno e un filo d’olio.

Sfumare con il vino bianco e aggiungere il brodo per portarlo a cottura.

Mantecarlo con lo stracchino e aggiungere i pomodorini tagliati in 4.

Mescolare bene e servire.

Preparazione

  1. 1.

    Preparare un brodo vegetale con cipolla, carota, sedano e sale. 

     

     

  2. 2.

    In una padella versare un filo d’olio extravergine d’oliva e far rosolare uno scalogno tritato grossolanamente. Bagnare con il brodo e frullare il tutto.

  3. 3.

    Tostare il riso nella crema che avrete ottenuto e bagnare con il brodo vegetale. Lasciar restringere e aggiungere ancora brodo qualora non fosse cotto. 

     

  4. 4.

    Quando il brodo si sarà asciugato e il risotto sarà cotto, spegnere il fuoco e aggiungere lo stracchino, il prosciutto cotto tritato e i pinoli.

  5. 5.

    Girare vigorosamente, e aggiungere una spruzzata di prezzemolo tritato fresco. Servire ben caldo.

Curiosità e consigli

  • La mantecatura con lo stracchino riduce l'uso del burro.
  • Se vi piace, potete sfumare il riso con mezzo bicchiere di vino bianco e successivamente proseguire come indicato.
  • Il brodo si aggiunge fino a portare il riso a cottura.
  • Il riso deve essere all'onda, ovvero avere un'aspetto cremoso.
  • Nella ricetta i pinoli vanno aggiunti al naturale, ma se vi piace una nota ancora più croccante potete tostarli in forno per 5 minuti.