diredonna network
logo
Ricetta: Riso e verza

Riso pilaf

Zuppa di pesce

Fagioli all'uccelletto

Nutellotti

Nutella bianca

Empanadas

Risotto al melograno

Tortilla di patate

Polpette di pane

Torta Nua

Riso e verza

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

50 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Riso e verza

Il riso e verza è un primo piatto molto gustoso e semplice da preparare. Si tratta di una preparazione tipica dei contadini con ingredienti semplici e stagionali. È sicuramente quel che si dice un ottimo comfort food, il piatto che tutti vorrebbero trovare caldo in tavola una volta tornati dal lavoro.

Il piatto può essere insaporito in diversi modi, primo fra i quali l’aggiunta di cubetti di pancetta croccante. Siete curiosi di scoprire la ricetta che vi proponiamo? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

Il riso e verza si prepara in occasione di un pranzo leggero e gustoso.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparate il brodo vegetale e tenetelo in caldo, dopodiché lavate la verza e asciugatela bene. Eliminate le foglie più esterne e tagliatela a metà. Dopo aver eliminato la parte centrale, che solitamente è la più dura, tagliate la verza a julienne.

  2. 2.

    A questo punto tagliate la pancetta a cubetti e mettetela da parte. Tritate la cipolla molto finemente, quindi versate l’olio extravergine d’oliva in un tegame capiente e unitevi la cipolla per farla rosolare. Non appena la cipolla sarà ben imbiondita, unite la pancetta e fatela rosolare per un paio di minuti sempre mescolando in modo da evitare che sia la carne che la cipolla si attacchino e si brucino.

  3. 3.

    Unite la verza e continuate a mescolare, quindi fate cuocere il tutto per circa 10 minuti a fuoco basso. Trascorso questo tempo, unite circa 1 litro di brodo vegetale e proseguite la cottura a fiamma moderata per 40 minuti circa, ricordandovi di mescolare di tanto in tanto e coprendo il tegame con un coperchio.

  4. 4.

    Trascorso questo secondo tempo di cottura, unite il riso e amalgamate bene il tutto, quindi versate il brodo rimanente e lasciate cuocere il tutto fino a che non otterrete una minestra quasi asciutta. Unite il formaggio grattugiato e mescolate nuovamente il tutto, quindi regolate di sale e pepe e servite il riso e verza in tavola ben caldo.

Varianti

Involtini di verza e riso

Gli involtini di verza e riso si preparano iniziando dal brodo vegetale e dalla pulizia della verdura, avendo cura di tenere le foglie più grandi da parte che andranno a costituire la base dei nostri involtini. A parte si prepara un risotto di verza e salsiccia come un classico risotto, quindi soffritto con burro, olio e verdure tritate, riso tostato, salsiccia e verza rosolate, vino bianco per sfumare e brodo vegetale per completare la cottura.

Al termine si completa con una spolverata di parmigiano e si mette da parte. Nel frattempo si lessano le foglie di verza in acqua bollente per qualche minuto, si scolano e si lasciano freddare. Prendete una foglia di verza e farcitela con un cucchiaio abbondante di risotto.

Richiudete tutto a mo’ di fagottino e disponetelo in una pirofila unta di olio. Proseguite così fino a esaurimento degli ingredienti, quindi cuocete in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti. Servite gli involtini di verza e riso in tavola ben caldi.

Riso e verza Bimby

Il riso e verza si prepara anche col Bimby: vediamo insieme come fare. Nel boccale inserite l’olio e l’aglio e fate cuocere a 100° per 3 minuti a velocità 1. Dopo aver tagliato e lavato la verza a striscioline, unitela al boccale con acqua e dado, quindi fatela cuocere a 100° per 20 minuti a velocità 1 in senso antiorario.

Trascorso questo tempo, versate il riso e cuocete per 20 minuti circa. Circa 1 minuto prima del termine della cottura, unite il parmigiano nel boccale e regolare di sale. Servite il riso e verza in tavola ben caldo.

Curiosità e consigli

  • Il riso e verza si conserva per al massimo 2 giorni chiuso in un contenitore ermetico posto in frigorifero.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Il parmigiano grattugiato previsto nella ricetta può essere sostituito con del pecorino, in modo da insaporire ulteriormente la preparazione.