diredonna network
logo
Ricetta: Risotto alla Pescatora

Filetto alla Rossini

Zucchine alla poverella

Rame di Napoli

Baci di Alassio

Speculoos

Carne alla Genovese

Topinambur al forno

Tagliatelle al forno

Cotton cake

Frittata di porri

Risotto alla Pescatora

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Risotto alla Pescatora

Il risotto alla pescatora è un primo molto gustoso a base di pesce tipico della cucina italiana. Normalmente è un piatto talmente ricco che si prepara nel periodo delle feste. Per ottenere un risotto ad hoc, proprio come quello del ristorante bisogna seguire poche e semplici regole.

Se si parla di risotti a base di pesce è inevitabile ricordare che il primo passo per ottenere un buon risotto è sicuramente l’utilizzo del pesce fresco. Dopodichè tocca al fondo di cottura e trattandosi di un piatto a base di pesce, dovrete preparare un ottimo fumetto.

Un’altra regola, oserei dire indispensabile, è sicuramente la pazienza. Dovrete avere una buona dose di tempo da dedicare a tale preparazione, primo perchè dovrete pulire il pesce e seconda cosa perchè il risotto ha una cottura lenta e a fiamma dolce. Di sicuro otterrete un risultato avvolgente e cremoso al quale nessuno resisterà.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa pulire le vongole facendo spurgare tutta la loro sabbia. Dopodichè dedicatevi alla preparazione del fumetto con gli scarti dei gamberoni e dei gamberi. A questo punto passate alla pulizia delle cozze e una volta terminata l’operazione, mettetele da parte.

  2. 2.

    Nel frattempo che le vongole spurgano la sabbia, pulite i calamari e le seppie. Togliete l’osso trasparente ai calamari, eliminare le interiora e gli occhi. Sciacquateli sotto l’acqua corrente e tagliateli ad anelli. Fate la stessa cosa per le seppie, ma affettatele a listarelle.

  3. 3.

    Ponete i molluschi da parte e sciacquate le vongole sotto l’acqua corrente. Unitele alle cozze intere e ponetele in un’ampia casseruola con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio e due ciuffi di prezzemolo. Lasciatele aprire a fiamma moderata con il coperchio chiuso.

  4. 4.

    Quando saranno tutte aperte spegnete il fuoco e procedete a scartare i molluschi che sono rimasti chiusi perchè non sono buoni. Tirate fuori i molluschi dai gusci e lasciatene alcune da parte con il guscio per decorare il piatto nella presentazione finale.

  5. 5.

    Tenete da parte l’acqua delle vongole e delle cozze, filtratela e aggiungetela al fumetto di pesce. A questo punto possiamo procedere alla preparazione del risotto alla pescatora. Scaldate il brodo ben bollente e in una padella antiaderente versate l’olio extravergine d’oliva e aggiungete la cipolla tritata finemente. 

  6. 6.

    Aggiungete anche l’aglio tritato e fare soffriggere per qualche minuto, dopodichè aggiungete il riso e fatelo tostare. Ricordate di mescolare costantemente. Sfumate il tutto con il vino bianco e lasciatelo evaporare mescolando velocemente. Aggiungete un pò di brodo e successivamente aggiungete calamari e seppie.

  7. 7.

    Abbassate la fiamma e cuocete a fiamma dolce mescolando di tanto in tanto. Quando il riso ha assorbito tutto il brodo, versatene ancora e aggiungete i gamberi e i gamberoni. Lasciate cuocere a fiamma dolcissima ricordando sempre di mescolare e di aggiungere il brodo fino a portare il riso a cottura.

  8. 8.

    Quando il riso è a un buon punto di cottura, quindi circa 5 minuti prima del termine, aggiungere anche le vongole e le cozze. Mescolate molto bene per ottenere la giusta cremosità del risotto. Spegnete il fuoco, regolate di sale e aggiungete il prezzemolo fresco tritato. Il risotto alla pescatora è pronto per essere servito.

Varianti

Cous cous di pesce

È un ottimo sostituto del risotto alla pescatora, molto utilizzato soprattutto nel Mediterraneo e principalmente nella provincia di Trapani. Solitamente viene reso piccante utilizzando l’harissa, che è una salsa tipicamente tunisina.

Pasta con pesce spada, fiori di zucca e bottarga

Se avete voglia di un primo leggero e sfizioso la pasta con pesce spada, fiori di zucca e bottarga è ciò che fa per voi. Si tratta di un piatto poco calorico grazie  all’abbinamento del pesce spada con i fiori di zucca.

Risotto con capesante punte di asparagi e chips di grana

Se siete stufi del solito risotto alla pescatora, quello con capesante, asparagi e chips di grana è sicuramente una valida alternativa. Le capesante hanno un gusto molto delicato che si sposa perfettamente con quello più deciso degli asparagi e del grana. Per questo motivo risulta essere un piatto completo a livello nutrizionale.

 

Curiosità e consigli

  • Se non volete utilizzare le vongole veraci potete utilizzare i lupini.
  • L'acqua delle cozze e delle vongole andrà filtrata e messa da parte per dare alla preparazione un sapore particolare.
  • Avrete bisogno di una buona dose di tempo per pulire bene tutto il pesce.