diredonna network
logo
Ricetta: Risotto con capesante, punte di asparagi e chips di grana

Zighinì

Crostata di pesche

Crostata senza burro

Cotoletta alla palermitana

Pizza parigina

Arrosticini

Patate alla lionese

Harissa

Shortbread

Pasticcio di carne

Risotto con capesante, punte di asparagi e chips di grana

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 2 persone

Stagioni

Ingredienti

Risotto con capesante, punte di asparagi e chips di grana

Il Risotto con capesante, punte di asparagi e chips di grana è uno degli innumerevoli modi in cui si può cucinare il riso.

Si dice che il risotto sia nato a Napoli, forse, ma quello che è certo è che è ben presto diventato un piatto tipico della cucina del nord Italia, in particolare della Lombardia.

Grazie alle molteplici varianti, è un piatto che può essere cucinato in mille modi diversi: con le verdure, il pesce, la salsiccia o semplicemente con erbe e zafferano mettendo d’accordo grandi e piccoli.

Tra i primi piatti è sicuramente uno dei più impegnativi, per questo non manca mai in occasioni speciali e grandi ricorrenze.

Questo piatto, in particolare, non accosta soltanto la delicatezza delle capesante con il gusto più deciso degli asparagi, ma anche la morbidezza con il croccante delle chips che possono essere gustate insieme al risotto o alla fine come finger food.

Piatto completo, dove pesce, verdure e formaggio si sposano l’uno con l’altro in un mix di sapori.

E cosa dire dei colori? Anche l’occhio vuole la sua parte, quindi quando lessiamo gli asparagi, lasciamoli un pò croccanti, in modo che non perdano il loro colore naturale, e delle capesante va cucinata oltre alla parte bianca (detta noce) anche la parte rossa (corallo).

La resa del piatto è alta se si utilizzano capesante fresche, ma si possono trovare anche surgelate e reperibili quindi tutto l’anno, anche se perdono un po’ del loro profumo.

Risotto con totani e fagiolini

Una variante di questo piatto prevede di sostituire le capesante con gli anelli di totano e gli asparagi con i fagiolini verdi.

In questo modo il giusto equilibrio di sapori e colori verrà mantenuto.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparare il brodo vegetale (in due litri di acqua mettere 1 carota, 1 costa di sedano e 1 cipolla). 

  2. 2.

    Lessate gli asparagi in acqua fredda per una ventina di minuti

  3. 3.

    Nel frattempo tritare finemente mezza cipolla e farla imbiondire in una pentola capiente con due cucchiai di olio ed una noce di burro, quindi versare il riso e farlo appassire sfumandolo con mezzo bicchiere di vino bianco a temperatura ambiente.

  4. 4.

    Una volta che il vino è evaporato, versare pian piano il brodo vegetale e mescolare con un cucchiaio di legno.

  5. 5.

    A metà cottura versare le punte degli asparagi, le capesante precedentemente lavate e tagliate a metà e proseguire fino a che il riso non risulta un po’ al dente. 

  6. 6.

    Spegnete il fuoco e mantecate il riso con il burro rimanente e il parmigiano, lasciandolo riposare per qualche minuto.

  7. 7.

    Per le chips di grana,  versare in una padella antiaderente il parmigiano rimasto, facendosi aiutare con un coppa pasta per dargli la forma rotonda. Girare con molta cura le patatine  dall’altra parte, ancora per qualche secondo fino a doratura. 

    Togliere le chips dalla padella e farle raffreddare, poi utilizzarle come decorazione per il piatto.

Curiosità e consigli

Non buttate le conchiglie della capesante, ma lavatele accuratamente e provate a servire  il risotto all'interno delle stesse oppure formate delle coppette di grana invece delle chips...  la presentazione sarà sicuramente d'effetto e originale!