diredonna network
logo
Ricetta: Roast beef al sale

Rame di Napoli

Baci di Alassio

Speculoos

Topinambur al forno

Tagliatelle al forno

Cotton cake

Cipolline in agrodolce

Filetto alla Rossini

Carne alla Genovese

Zucchine alla poverella

Roast beef al sale

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Ingredienti

Roast beef al sale

Il roast beef al sale è un succulento secondo piatto semplice da preparare, che può essere preparato anche in anticipo. È il piatto tipico per eccellenza della cucina anglosassone e la ricetta che andiamo a proporvi oggi è una delle più usate in cucina. In questo caso il roast beef viene prima insaporito con delle erbe aromatiche e, successivamente, viene cotto in una crosta di sale.

Ciò permetterà alla carne di mantenersi molto morbida, senza utilizzare alcun tipo di grassi. La cottura al sale ha la particolarità di trattenere l’umidità e i succhi della carne, e inoltre le permette di cuocersi molto lentamente e in maniera uniforme all’interno, senza che si bruci all’esterno. La crosta di sale donerà alla preparazione finale anche una certa sapidità. Seguiteci per scoprire come prepararlo!

Quando preparare questa ricetta?

Il roast beef al sale si prepara per un pranzo o una cena domenicali o per un’occasione speciale.

Preparazione

  1. 1.

    Il roast beef al sale si prepara iniziando a lavare e ad asciugare tutte le erbe aromatiche, che successivamente andranno tritate finemente. A questo punto prendete la carne ed eliminate tutto il grasso in eccesso, dopodiché massaggiatelo con il trito di erbe aromatiche e strofinatele su tutta la superficie in modo che aderiscano bene su tutti i lati.

  2. 2.

    Prendete una teglia dai bordi alti molto capiente e versatevi uno strato di sale grosso, quindi adagiatevi il roast beef e ricopritelo con dell’altro sale. Inumidite la superficie della crosta di sale con dell’acqua, in modo che la stessa crosta possa indurire ulteriormente in cottura.

  3. 3.

    Infornate in forno preriscaldato a 200°C per 25 minuti, ricordando di non aprire mai il forno se non a cottura ultimata. Trascorso il tempo di cottura, sfornate la teglia e lasciate riposare il roast beef a temperatura ambiente per circa 10 minuti, quindi aiutandovi con due cucchiai verificate che la crosta sia ben dura e rimuovete il sale raschiandolo con delicatezza.

  4. 4.

    Eliminate tutto il sale, prendete il roast beef e disponetelo su un tagliere, quindi affettatelo delicatamente con un coltello ben affilato a fette sottili. Servite il roast beef al sale in tavola ben caldo.

Varianti

Roast beef alla Wellington

Il roast beef alla Wellington si prepara salando e pepando il filetto e massaggiandolo bene, dopodiché lo si fa rosolare su tutti i lati in una padella ben calda con un filo d’olio extravergine d’oliva, in modo da far sigillare bene la carne e non farle perdere i suoi succhi.

Spennellate il filetto con della senape e mettetelo in un piatto a riposare. Nel frattempo preparate la crema di funghi, quindi puliteli, tagliateli a pezzi e versateli in un mixer. Frullateli fino ad ottenere una crema omogenea.

Trasferite la crema in una padella ben calda e fatela cuocere mescolandola di tanto in tanto fino a che non risulterà essere ben asciutta. Prendete un foglio di pellicola trasparente per alimenti e disponetevi in superficie delle fette di prosciutto crudo, aggiungete un pizzico di pepe e distribuite la crema di funghi in modo uniforme.

Ponete il filetto al centro e avvolgetelo completamente nella pellicola, ruotando le estremità a mo’ di caramella. Riponete in frigorifero per circa 15 minuti a riposare. Nel frattempo stendete la pasta sfoglia e assottigliatela con il mattarello.

Riprendete il filetto dal frigo, eliminate la pellicola e ponete il filetto al centro, quindi avvolgetelo con la sfoglia richiudendo bene le estremità. Richiudete nuovamente nella pellicola e mettete in frigorifero a riposare per altri 5 minuti.

Trascorso questo tempo, riprendete il filetto dal frigorifero e spennellate la superficie della sfoglia con un tuorlo sbattuto. Praticate dei tagli sulla superficie e infornate a 200° per circa 30 minuti o comunque fino a quando la superficie non sarà ben dorata.

Sfornate il roast beef alla Wellington, fatelo riposare per un paio di minuti e servitelo in tavola tagliandolo a fette.

Roast beef al latte

Il roast beef al latte è un’ottima alternativa alla ricetta classica: vediamo insieme come prepararlo. In un tegame adatto al roast beef fate dorare una cipolla e una carota tritate finemente nell’olio e nel burro. Infarinate la carne su tutte le parti e fatela rosolare a fuoco vivace, facendo attenzione a non farla bruciare, quindi aggiungete il sale, il rosmarino e il latte.

Coprite tutto con un coperchio e proseguite la cottura a fiamma moderata per circa 1 ora. Al termine della cottura, togliete la carne e lasciatela raffreddare. Eliminate il rametto di rosmarino, lo spago e la retina, quindi tagliatela sottile con un coltello.

Versate la salsina ottenuta dal fondo di cottura in una ciotolina, dopo averla accuratamente frullata e servite il roast beef al latte in tavola.

Curiosità e consigli

  • Il roast beef in crosta di sale si consuma appena pronto.
  • Nel caso avanzasse, può essere avvolto in un foglio di alluminio e conservato in frigorifero per al massimo 3 giorni.
  • Può essere congelato a patto che si siano utilizzati ingredienti freschi.
  • Il segreto per la sua perfetta riuscita è la cottura. Per ogni 500 g di carne si consiglia di aumentare la cottura di 20 minuti. Se preferite, potete condire il roast beef con olio, limone e pepe.