diredonna network
logo
Ricetta: Rosti di patate

Spaghetti di riso

Totani in umido

Uovo in camicia

Risotto alle zucchine

Pane di segale

Patatas bravas

Crocchette di pollo

Pizzette di melanzane

Pita gyros

Lemon curd

Rosti di patate

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Rosti di patate

Il rosti di patate è un secondo piatto di origine svizzera a base di patate e farcito con speck e cipolle. È una ricetta molto semplice da preparare. La caratteristica principale di questo piatto è la crosticina dorata e croccante che si viene a formare in cottura. Per la preparazione sono previste le patate grattugiate a crudo o precedentemente bollite.

Il tutto viene poi condito da burro, sale e altri ingredienti che variano a seconda della zona di preparazione. Il rosti di patate può essere servito come contorno o come piatto unico se arricchito da una farcia sostanziosa.

Quando preparare questa ricetta?

Il rosti di patate si prepara in occasione di una cena semplice, gustosa e veloce.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cose lessate le patate in acqua bollente salata e scolatele, quindi fatele raffreddare e riponetele in frigorifero per tutta la notte. Il giorno seguente pelate le patate e grattugiatele servendovi di una grattugia a fori larghi. Tritate finemente la cipolla e tagliate lo speck a listarelle.

  2. 2.

    Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente e fatevi rosolare la cipolla. Quando quest’ultima sarà imbiondita unite lo speck e incorporate le patate grattugiate. Mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno e lasciatele insaporire, quindi regolate di sale e pepe a piacere.

  3. 3.

    Schiacciatele leggermente con una spatola e fatele cuocere a fiamma bassa senza rigirarle in modo che si formi una crosticina dorata sul fondo. A questo punto girate il rosti e unite il burro rimanente in padella per farlo sciogliere. Cuocete il rosti sull’altro lato in modo che si formi nuovamente la crosticina. Servite il rosti di patate ben caldo in tavola.

Varianti

Rosti di patate e zucchine

Il rosti di patate e zucchine è una validissima alternativa al classico rosti di patate. Per prepararlo sbucciate le patate ben lavate e grattugiatele. Fate allo stesso modo con le zucchine, quindi mescolate le verdure. In una padella versate l’olio extravergine d’oliva e versate le verdure a cucchiaiate schiacciandole leggermente con una spatola.

Fate dorare i rosti su entrambi i lati, quindi spegnete il fuoco e poneteli su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Serviteli in tavola.

Rosti di patate e cipolle

I rosti di patate e cipolle si preparano grattugiando entrambe le verdure e versando tutto in una ciotola alla quale unirete la farina e il sale. In una padella si fa sciogliere il burro e si versano le verdure a cucchiaiate.

Si fanno dorare su entrambi i lati, si tolgono ponendoli su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso e si servono in tavola ben caldi.

Rosti di patate e formaggio

I rosti di patate e formaggio sono una versione ancora più golosa della classica. Alle patate grattugiate si uniscono sale, pepe e parmigiano grattugiato, quindi si mescola tutto molto bene. In un padellino antiaderente si fa sciogliere una noce di burro e si versa il composto di patate.

Si fa cuocere per circa 10 minuti, dopodiché si gira e si prosegue la cottura sull’altro lato per lo stesso tempo. Si spegne il fuoco e si serve il rosti di patate e formaggio ben caldo.

Curiosità e consigli

  • Il rosti di patate può essere reso ancora più sostanzioso unendo del formaggio a cubetti e sostituendo lo speck con della salsiccia sbriciolata. 
  • Si conserva per al massimo 3 giorni in frigorifero chiuso in un contenitore ermetico. 
  • Si sconsiglia la congelazione.