diredonna network
logo
Ricetta: Salsicce e Friarielli

Risotto al melograno

Risotto al vino rosso

Mazzancolle in padella

Cipolline in agrodolce

Nutellotti

Nutella bianca

Empanadas

Tortilla di patate

Polpette di pane

Torta Nua

Salsicce e Friarielli

Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Salsicce e Friarielli

Le salsicce e friarielli sono un piatto molto gustoso e sostanzioso, valorizzato appunto da questa verdura, molto simile alle cime di rapa. Si soffriggono in aglio, olio e peperoncino, e rappresentano uno dei piatti più caratteristici della cucina napoletana. Difficilmente si trovano lontano da Napoli.

I friarielli sono le infiorescenze appena sviluppate della cima di rapa e vengono utilizzate prettamente in preparazioni tipiche della cucina napoletana e della cucina romana. L’unica differenza è che a Roma vengono chiamati broccoletti.

Preparazione

  1. 1.

    Prendete i friarielli e puliteli per bene. 

  2. 2.

    In una padella fate imbiondire l’aglio e il peperoncino con dell’olio extravergine d’oliva. 

  3. 3.

    Unite i friarielli e fateli soffriggere. 

  4. 4.

    Sfumate il tutto con il vino bianco e dopo averlo fatto evaporare proseguite la cottura per circa 10 minuti.

  5. 5.

    In un’altra padella fate rosolare le salsicce e proseguite la cottura per circa 30 minuti. 

  6. 6.

    Trascorso questo tempo unite i friarielli e fate cuocere ancora per 10 minuti.

  7. 7.

    Servite ben calde.

Varianti

Salsicce e fagioli

Un piatto da sapore rustico che può essere un’ottima variante di questo piatto. Si cuociono i fagioli insaporendoli con delle erbe aromatiche e si uniscono le salsicce per farle cuocere. Il risultato? Un piatto dal sapore deciso che ricorda le tipiche pietanze dei contadini.

Curiosità e consigli

  • Secondo alcuni il nome friariello deriva dal castigliano "frio-grelos" (broccoletti invernali), mentre altri ritengono che derivi dal verbo napoletano  frijere (friggere).
  • Per friarielli si intendono anche i peperoni nani verdi. 
  • I friarielli vengono cucinati soffritti in olio d'oliva con aglio, sale e poco peperoncino rosso piccante. In questa forma non richiedono una preventiva lessatura, anche se alcuni la preferiscono per conferire al piatto finale una maggior tenerezza.
  • Le paninerie vendono infatti panini farciti al momento con salsiccia e friarielli. Nelle pizzerie napoletane non manca mai sul menu anche la pizza con salsiccia, friarielli, grana grattugiato e fiordilatte