diredonna network
logo
Ricetta: Sformato di cavolfiore

Sformato di cavolfiore

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

25 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Sformato di cavolfiore

Lo sformato di cavolfiore, è un piatto semplice e veloce da realizzare proprio come per lo sformato di zucchine. È sicuramente una maniera molto golosa per portare in tavola questa verdura che di solito è antipatica a molte persone.

Preparandola così riuscirente a renderla prelibata anche agli occhi di chi solitamente la snobba. Il tutto viene insaporito da noce moscata e parmigiano grattugiato. È un piatto che può essere preparato anche in anticipo, per esempio la mattina per servirlo la sera a cena.

Vi assicuro che il risultato è incredibile dal momento che è ottimo anche freddo.

Quando preparare questa ricetta?

Lo sformato di cavolfiore, tipico piatto invernale, si prepara più che altro per rendere più gustosa questo tipo di verdura e servire in tavola una ricetta da far mangiare anche ai più piccoli della famiglia.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa lessare il cavolfiore precedentemente pulito e ridotto a pezzi. Lasciatelo fino a quando non risulterà essere ben morbido. A questo punto scolatelo e nel frattempo fate scaldare dell’olio extravergine d’oliva in una padella.

  2. 2.

    Aggiungete il cavolfiore e regolate di sale e pepe. Fatelo rosolare per circa 5 minuti, dopodichè trasferitelo in una ciotola avendo cura di schiacciarlo molto bene con i rebbi di una forchetta.

  3. 3.

    Aggiungete le uova, il parmigiano, il formaggio a cubetti, la noce moscata e la besciamella che avrete preparato come di consueto e secondo i vostri gusti personali. Mescolate molto bene e versate il composto in una pirofila da forno unta di olio e cosparsa di pangrattato.

  4. 4.

    Livellate bene la superficie e cospargete il tutto con del parmigiano grattugiato. Infornate in forno ben caldo a 180° per circa 25 minuti. Sfornate e servite lo sformato di cavolfiore ben caldo.

Varianti

Sformato di cavolfiore bimby

Preparare lo sformato di cavolfiore al bimby non è mai stato così semplice. Versate nel boccale la cipolla e tritatela per 5 secondi a velocità 7 dopodichè unite l’olio e il cavolfiore diviso in cimette e ben lavato. Cuocete per 10 minuti a velocità 1 a 100°C. Fate freddare per qualche minuto. Aggiungete l’uovo e mescolate il tutto a velocità 8. Unite i cubetti di formaggio e continuate ad amalgamare il tutto a velocità 4. Versarsate il composto ottenuto in una pirofila da forno imburrata e spolverata di pangrattato e cuocete a 180° per 20 minuti. Sfornate lasciate intiepidire e servite.

 

Sformato di cavolfiore vegan

Lo sformato di cavolfiore può essere realizzato in versione vegan. Dovrete farlo soffriggere in olio e aglio e regolare di sale e pepe. Fatelo colorire bene e aggiungere farina e un cucchiaio di frutta secca. Amalgamare bene e ungere una teglia. Versare il composto livellandolo bene col dorso di un cucchiaio bagnato e spolverizzate di pangrattato. Infornare per 15 minuti e successivamente gratinatelo in funzione grill. Sfornatelo e servite tiepido.

 

Sformato di cavolfiore e salsiccia

Lo sformato di cavolfiore e salsiccia è un piatto molto ricco e goloso che si prepara in poco tempo. Basterà semplicemente seguire la ricetta originale e aggiungere la salsiccia che farete rosolare a parte in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva. Imburrate una teglia da forno e spolveratela di pangrattato e versatevi il composto all’interno. Livellare bene la superficie e spolverare di parmigiano grattugiato. Cuocere in forno ben caldo fino a far dorare la superficie. Sfornate e servite.

 

Curiosità e consigli

  • Lo sformato di cavolfiore si consuma ben caldo. 
  • Si conserva per 2 giorni al massimo in frigorifero e coperto da pellicola trasparente per alimenti. 
  • Se non vi piace il cavolfiore potrete utilizzare i broccoli o qualsiasi altra verdura di vostro gradimento.
  • Potrete preparare lo sformato di cavolfiore anche in stampini monoporzione. 
  • Potrete preparare la ricetta utilizzando anche una besciamella light all'olio o una besciamella vegan.