diredonna network
logo
Ricetta: Tagliatelle con ragù di agnello

Tagliatelle con ragù di agnello

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Tagliatelle con ragù di agnello

Le tagliatelle con ragù di agnello sono un primo piatto classico del pranzo di Pasqua, da gustare accompagnate da un bel bicchiere di vino rosso. Assicuratevi di avere un taglio non troppo magro di agnello e cuocetelo a fuoco basso per almeno 1 ora.

È sicuramente un ottimo primo piatto saporito ed aromatico che rende ancora di più la sua bontà se abbinato alle tagliatelle fresche fatte in casa.

Le tagliatelle nascono a Bologna nel 1487, in occasione del matrimonio di Lucrezia Borgia. Durante il periodo fascista, si era proposta l’abolizione di questo tipo di pasta perché considerata antivirile e antiguerriera.

Se non amate il sapore deciso dell’agnello, per il pranzo di Pasqua vi suggeriamo di provare le lasagne ai carciofi, davvero deliziose!

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa tagliate la carne di agnello a bocconcini molto piccoli. Spellate gli spicchi d’aglio e tritateli insieme agli aghi di rosmarino. 

  2. 2.

    In un tegame versate l’olio extravergine d’oliva e quando sarà ben caldo unite il trito e fate soffriggere dolcemente per circa 1 minuto. A questo punto unire la carne e alzare la fiamma per farla rosolare a fuoco vivo, sempre mescolando.

  3. 3.

    Quando la carne ha preso colore, bagnate con il vino e, quando è sfumato, insaporite con sale e pepe e unite la passata di pomodoro.

  4. 4.

    Coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per circa un’ora, aggiungendo, quando necessario, qualche cucchiaio di acqua calda, ma solo se il fondo di cottura tende ad asciugarsi troppo.

  5. 5.

    Lessate le tagliatelle in abbondante acqua salata in ebollizione, scolatele al dente e conditele con il ragù di agnello che avete preparato. Fate saltare le tagliatelle per qualche minuto in modo che si amalgamino per bene e servite ben calde con il pecorino grattugiato.

Varianti

Cestini di parmigiano con tagliatelle di verdure

Variante molto golosa e simpatica in quanto le tagliatelle vengono servite in buonissimi cestini di parmigiano, formaggio DOP a pasta dura che viene prodotto con il latte crudo per affioramento senza l’aggiunta di additivi e conservanti.

 

 

Tagliatelle con patate, zucchine, pecorino e pepe

È una variante golosa e leggera, molto adatta a chi segue una dieta vegetariana. Ha la particolarità di poter tagliare tutte le verdure a fiammifero in modo da confonderle con le tagliatelle e farle così mangiare anche ai bambini.

 

 

Tagliatelle fresche all'uovo con funghi porcini

Variante tipicamente autunnale in quando i funghi porcini sono proprio di quello specifico periodo. È un piatto semplicissimo da preparare, anche se a volte è un piatto disdegnato perchè le tagliatelle risultano asciutte e slegate. A questo problema si pone rimedio semplicemente realizzando una cremina con i funghi.

 

 

Curiosità e consigli

  • Le tagliatelle all'uovo possono anche essere realizzate in casa ricordando che per ogni uovo sono necessari 100 grammi di farina, quindi servono 4 uova per 400 grammi di farina. 
  • È un piatto di origine umbra. 
  • Il ragù di agnello può essere cotto sia in tegame che in padella. Scegliete comunque ciò che vi viene più semplice in modo da saltare le tagliatelle e farle amalgamare al ragù.