diredonna network
logo
Ricetta: Tagliolini al tartufo

Zuppa di pesce

Nutellotti

Nutella bianca

Delizia al limone

Empanadas

Gelo di melone

Risotto al melograno

Carpaccio di salmone

Tortilla di patate

Polpette di pane

Tagliolini al tartufo

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Tagliolini al tartufo

Voglia di un piatto delizioso, capace di conquistare anche i palati più esigenti? Oggi vi proponiamo i tagliolini al tartufo, un piatto semplice e poco elaborato per cui verranno impiegati ingredienti di prima qualità. Fra gli ingredienti principali c’è il tartufo che è il più delicato degli ingredienti e bisogna sapere come cuocerlo e conservarlo in modo da non rovinarlo.

Il tartufo viene pulito con un panno umido in modo da eliminare tutto il terriccio e successivamente viene affettato con il taglia tartufi in modo da conservarne l’aroma e la freschezza. Pronti a scoprire come si prepara la nostra deliziosa ricetta? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

I tagliolini al tartufo si preparano per un pranzo speciale o festivo.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa pulite il tartufo con un panno umido in modo da rimuovere l’eccesso di terra. Spazzolatelo per bene con una spazzola in modo da rimuovere ogni traccia di impurità e asciugatelo bene prima di affettarlo sottilmente con l’apposito taglia tartufi. Dopo averlo affettato, mettetelo da parte.

  2. 2.

    Scaldate l’olio extravergine d’oliva in una padella insieme al burro. Fate sciogliete quest’ultimo a fuoco dolce. Pulite uno spicchio d’aglio e unitelo al condimento per farlo imbiondire. Una volta che sarà ben imbiondito, rimuovetelo con una forchetta, spegnete il fuoco e unite il tartufo affettato in precedenza.

  3. 3.

    Ricordate di mantenere qualche fettina di tartufo da parte che vi servirà per la decorazione finale del piatto. Lasciate insaporire il condimento a fuoco spento e mescolate delicatamente. Nel frattempo cuocete i tagliolini in abbondante acqua salata e scolateli al dente, quindi tuffateli nel condimento e mescolate accuratamente unendo dell’acqua di cottura se necessario.

  4. 4.

    Servite i tagliolini al tartufo con scaglie abbondanti di tartufo nero ben caldi in tavola.

Varianti

Tagliolini al tartufo bianco

I tagliolini al tartufo bianco sono una valida alternativa alla ricetta indicata nell’articolo: vediamo insieme come si preparano. Portate ad ebollizione una pentola con dell’acqua salata e lessatevi i tagliolini all’interno.

Nel frattempo pulite il tartufo bianco ed eliminate gli eventuali residui terrosi. Grattugiatene la metà e nel frattempo fate fondere a fuoco dolce il burro in una padella larga. Unite il tartufo grattugiato e, non appena i tagliolini sono cotti, scolateli e versateli nella padella con il condimento.

Unite un’abbondante spolverata di parmigiano grattugiato e fateli insaporire per qualche minuto, mescolando tutto con un cucchiaio di legno. Servite i tagliolini al tartufo bianco in tavola ben caldi e decorate con qualche lamella di tartufo.

Tagliolini al limone

I tagliolini al limone sono un primo piatto gustoso e molto delicato. Vengono solitamente preparati con la pasta fatta in casa che, nel caso dei tagliolini, non deve mai superare i 2 mm di larghezza.

Seguite la nostra ricetta per imparare a prepararli e siamo sicuri che conquisterete tutti i vostri ospiti.

Curiosità e consigli

  • Il tartufo è un ingrediente molto delicato e si conserva in luogo fresco per circa 7-8 giorni avvolto in una garza o chiuso in un barattolo di vetro. 
  • Prima di gustarlo, è importante pulirlo molto bene per evitare che vi siano residui di terra.
  • Potrete preparare la ricetta con due tipi di tartufo, il nero (meglio conosciuto come tartufo di Norcia) o il bianco (meglio conosciuto come tartufo d'Alba).