diredonna network
logo
Ricetta: Testaroli

Testaroli

Dettagli ricetta

Preparazione

50 minuti

Difficoltà

Cottura

5 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Testaroli

I testaroli sono un primo piatto tipico della Lunigiana che, tradizionalmente, vengono conditi con il pesto anche se vanno bene anche altri tipi di salse. Nonostante siano tipici della cucina toscana, i testaroli si diffusero ben presto anche in molte altre zone di Italia. Il loro nome deriva dal “testo”, utensile in ghisa che veniva utilizzato per la cottura.

Si preparano con farina, acqua e sale e questi ingredienti vengono mescolati fino ad ottenere una pastella che viene successivamente cotta come se fosse una crespella sul testo. Curiosi di scoprire l’intera preparazione? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

I testaroli si preparano quando si ha voglia di un piatto particolare legato alle antiche tradizioni.

Preparazione

  1. 1.

    Setacciate la farina in una ciotola e unite il sale, quindi unite l’acqua e mescolate il tutto con una frusta fino ad ottenere un composto consistente e fluido. Unite l’olio extravergine d’oliva e mescolate nuovamente. Ungete un testo o comunque una piastra in ghisa e scaldatela molto bene.

  2. 2.

    Cuocete bene la pastella e non appena quest’ultima si sarà dorata toglietela dalla piastra e proseguite a cuocerne dell’altra fino a completo esaurimento. Disponete le crespelle ottenute una sull’altra e con una rotella tagliate i testaroli a losanghe irregolari.

  3. 3.

    Mettete abbondante acqua in una casseruola e fatela bollire. Nel frattempo preparate il pesto come di consueto, quindi cuocete i testaroli in acqua bollente e scolateli non appena vengono a galla. Poneteli in una ciotola e conditeli con il pesto preparato in precedenza. Servite i testaroli ben caldi.

Varianti

Testaroli con farina di farro

I testaroli con farina di farro si preparano esattamente come la ricetta originale, ottenendo una pastella fluida e corposa e cuocendola su una piastra ben calda. Una volta ottenute delle crespelle, tagliatele a losanghe irregolari e cuocetele in acqua bollente.

Scolate i testaroli quando saranno venuti a galla, quindi conditeli con il sugo che più preferite.

Testaroli con Bimby

I testaroli si preparano anche col Bimby, vediamo insieme come fare. Nel boccale inserite la farina, l’acqua, il sale e l’olio extravergine d’oliva e mescolate bene il tutto a velocità 5 per 30 secondi. Cuocete la pastella su una piastra ben calda e successivamente tagliate le crespelle in losanghe irregolari.

Cuocete i testaroli in abbondante acqua salata, quindi conditeli con le salse che preferite.

Testaroli al sugo di noci

I testaroli al sugo di noci si preparano mescolando farina, acqua e sale insieme ad un filo d’olio extravergine d’oliva. A questo punto si cuoce la pastella su una piastra ben calda o sul classico testo. Si tagliano le crespelle a losanghe, quindi si cuociono in acqua bollente salata.

Nel frattempo si prepara il sugo di noci come se fosse un normale pesto al basilico, ma con le noci come ingrediente principale e quando i testaroli saranno saliti a galla, si scolano e si condiscono con la salsa preparata.

Curiosità e consigli

  • I testaroli si consumano ben caldi con il pesto o con altri tipi di salse. 
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Se non disponete del testo, cuocete la pastella su una piastra in ghisa ben calda.