diredonna network
logo
Ricetta: Tigelle

Brutti ma buoni

Taralli

Churros

Vol au Vent

Temaki

Club Sandwich

Polpette di tonno

Muffin allo yogurt

Spiedini di Pesce

Croque Monsieur

Tigelle

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 18 tigelle

Stagioni

Ingredienti

Tigelle

Le tigelle sono delle focaccine tipiche della città di Modena e vengono preparate con un impasto a base di farina, strutto, lievito e acqua. Vengono anche chiamate crescentine, nome che richiama la crescita dell’impasto. Un tempo venivano cotte nella tigelliera, strumento in terracotta o pietra refrattaria da cui le focaccine prendono il nome. Sono un ottimo sostituto del pane e possono essere anche farcite.

La tradizione emiliana vuole che la farcitura sia la tipica “cunza” ovvero del lardo battuto con rosmarino e aglio. Se però questa scelta tradizionale non dovesse piacervi, largo alla fantasia! Le tigelle possono essere farcite con verdure, salumi e formaggi di vostro gradimento. Seguiteci per scoprire come prepararle!

Quando preparare questa ricetta?

Le tigelle sono un ottimo sostituto del pane: si possono quindi preparare quando non c’è pane e si ha voglia di qualcosa di gustoso, da mangiare in qualsiasi momento della giornata.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa versate le farine nella ciotola della planetaria, unite il latte, il lievito e lo strutto e azionate la macchina con il gancio. Fatela lavorare per qualche minuto, quindi unite l’olio e l’acqua. Continuate a mescolate bene il tutto con il gancio e, non appena l’impasto si staccherà dai bordi della ciotola, unite il sale.

  2. 2.

    Azionate nuovamente la macchina per altri 6 minuti o comunque fino a che l’impasto non si presenterà liscio e compatto. A questo punto rovesciatelo su una spianatoia di legno leggermente infarinata e lavoratelo bene con le mani fino a farlo diventare liscio e omogeneo. Ponetelo in una ciotola e lasciatelo lievitare per circa 2 ore in luogo caldo. Trascorso questo tempo, ponete l’impasto in frigorifero per almeno 8 ore, quindi toglietelo e fatelo acclimatare per qualche ora.

  3. 3.

    Rovesciate l’impasto lievitato sulla spianatoia infarinata e stendetelo con il mattarello fino ad arrivare allo spessore di circa 5 mm. Con un coppapasta del diametro di 8 cm ricavate dei dischi e ripetete questa operazione fino al termine dell’impasto. Ponete i dischi ottenuti su un vassoio infarinato foderato di carta da forno e fateli riposare per almeno 20 minuti.

  4. 4.

    Trascorso questo tempo, fate scaldare la tigelliera a fuoco medio per circa 5 minuti, quindi posizionate i dischi di pasta, chiudete con il coperchio e fate cuocere per 4-5 minuti. Le tigelle dovranno risultare ben dorate su entrambe i lati. Non appena saranno pronte toglietele dalla piastra e ponetele ancora calde in un recipiente foderato con un canovaccio in modo da farle rimanere morbide e fragranti.

  5. 5.

    Servite le tigelle ben calde al naturale o farcite come se fossero un vero e proprio panino!

Varianti

Tigelle senza glutine

Le tigelle senza glutine si preparano facendo intiepidire il latte e sciogliendo il lievito all’interno. Si aggiunge lo zucchero e si lascia riposare il tutto. Nel frattempo si versa la farina in una ciotola e si unisce il latte a filo.

Si mescola energicamente con un cucchiaio di legno, dopodiché si aggiungono il sale e l’olio. Si lavora l’impasto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo che, successivamente, verrà stesso allo spessore di 1 centimetro.

Ricavatene dei dischi e lasciateli lievitare al caldo per circa 1 ora. Trascorso questo tempo cuocetele in padella per circa 1 minuti per lato, quindi servitele in tavola.

Tigelle Bimby

Le tigelle si preparano anche al Bimby: vediamo insieme come fare. Nel boccale si versano il latte, il lievito e lo zucchero e si mescola bene il tutto a 37° per circa 2 minuti, dopodiché si uniscono la farina, la panna e il sale e si impasta tutto per 3 minuti a velocità spiga.

Si pone l’impasto in una ciotola e lo si fa lievitare fino al raddoppio in luogo caldo. A questo punto si formano 30 palline della stessa dimensione. Si dispongono su un vassoio e si lasciano lievitare per altri 30 minuti.

Trascorso questo tempo si cuociono in padella per 2-3 minuti per lato, quindi servitele in tavola ben calde.

Tigelle senza lievito

Le tigelle senza lievito si preparano versando la farina su una spianatoia e aggiungendo il bicarbonato e il sale in una ciotola. Si uniscono l’olio e l’acqua tiepida e si mescola tutto con un cucchiaio di legno, quindi si impasta fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.

Nel frattempo si scalda una padella con un filo d’olio e si stende l’impasto a circa mezzo centimetro di altezza. Si ricavano dei cerchi e si dispongono mano a mano in padella per farli cuocere. Basteranno 3-4 minuti per lato.

Le tigelle senza lievito sono pronte per essere servite in tavola.

Curiosità e consigli

  • Le tigelle si conservano in frigorifero coperte con pellicola trasparente per circa 5 giorni. All'occorrenza scaldatele in padella per qualche minuto.
  • Dopo averle fatte raffreddare, potete congelarle e successivamente metterle in forno statico a 150° per 10-15 minuti.
  • L'impasto può essere aromatizzato anche con un mix di erbe.