diredonna network
logo
Ricetta: Timballo di Riso con Formaggi e Piselli

Torta Arlecchino

Timballo di pasta

Crostata di pesche

Crostata senza burro

Pizza parigina

Patate alla lionese

Shortbread

Pasticcio di carne

Frittata di spinaci

Cotoletta alla palermitana

Timballo di Riso con Formaggi e Piselli

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

25 minuti

Costo

Dosi

5-6 persone

Stagioni

Ingredienti

Timballo di Riso con Formaggi e Piselli

Il timballo di riso con formaggi e piselli è un primo piatto che, oltre a essere goloso, è considerato il piatto svuota frigo per eccellenza.

Infatti può essere preparato con gli avanzi che ci ritroviamo in casa in qualsiasi momento, siano essi verdure, formaggi o affettati.

I timballi sono specialità culinarie cotte al forno che poi vengono sformate e porzionate.

Esistono molte varietà di timballo e, infatti, oltre al riso, troviamo i timballi di pasta, carni, pollame.

Vengono anche preparati timballi in crosta, semplicemente mettendo gli ingredienti dentro un guscio di pasta sfoglia o pasta brisè.

Il timballo è una pietanza sempre stata in voga nelle cucine dei nobili e si diffuse rapidamente nel tempo, soprattutto a Napoli e a Palermo dove celebre è il timballo di anelletti con le melanzane.

Ecco alcune varianti di questa ricetta:

Timballo di riso con zucchine e mozzarella

È un’ottima alternativa al classico timballo.

Dovrete cuocere il riso a mo’ di risotto e quindi, dopo aver rosolato uno scalogno nel burro sciolto, far tostare il riso e aggiungere il brodo bollente.

Nel frattempo preparate le zucchine affettandole sottilmente e mettendole in padella con olio e scalogno per farle appassire.

Affettate anche la mozzarella e tenetela da parte.

Quando il tutto è cotto mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola ben capiente e imburrate e spolverate di pangrattato una pirofila da forno.

Stendere il composto e cospargere la superficie di pangrattato e fiocchetti di burro.

Timballo di riso con melanzane

È una ricetta siciliana, preparata con un buon ragù di carne e melanzane fritte.

In una pentola dovremo versare metà del ragù preparato, aggiungere il riso e versare tanti mestoli di brodo per cuocerlo come un risotto.

Quando è pronto, sul fondo di una pirofila adagiamo le fette di melanzane fritte e aggiungiamo il risotto col ragù, aggiungendo cubetti di formaggio a nostro piacere e cospargendo di parmigiano.

Copriamo la superficie con il resto delle melanzane e mettiamo il tutto in forno.

Timballo di riso con peperoni

Variante altrettanto golosa.

Dovrete cuocere il riso e condirlo con burro e parmigiano e nel frattempo cuocere i peperoni in padella con scalogno finemente tritato, olio extravergine d’oliva e burro.

Se necessario, dovrete aggiungere un bicchiere di acqua calda per farli ben appassire.

Regolate di sale e pepe e mescolate il tutto al riso insieme a della scamorza.

Il tutto andrà disposto in una pirofila imburrata e cotto in forno per il tempo indicato.

Timballo di riso con funghi e salsiccia

È una variante più sostanziosa del normale, in quanto prevede anche l’utilizzo della besciamella.

Per il resto non dovrete far altro che cuocere in funghi in padella e aggiungere la salsiccia sgranata per farla rosolare.

Quando il tutto è pronto si fa bollire il riso che andrà condito con burro, parmigiano, sale, pepe e poca besciamella.

Imburrare una pirofila e versare uno strato di riso, poi uno di salsiccia e funghi e uno con fettine di scamorza.

Ricoprire il tutto con il riso rimanente e spolverare la superficie con pangrattato, parmigiano e fiocchi di burro.

Cuocere in forno.

Timballo di riso con funghi e prosciutto

Ottima sostituta delle altre ricette, questa variante prevede l’utilizzo dei funghi trifolati in padella insieme all’aggiunta del prosciutto cotto.

Il riso viene cotto in abbondante acqua salata e condito con burro, parmigiano e funghi.

In una pirofila imburrata si realizza uno strato di riso, uno di fette di prosciutto cotto e scamorza se vi piace, e si ricopre il tutto con il riso spolverando la superficie con pangrattato, parmigiano e fiocchi di burro.

Preparazione

  1. 1.

    Cuocete il riso in abbondante acqua salata per 15 minuti o comunque fino a qualche minuto prima di quanto riportato sulla confezione del vostro riso.

  2. 2.

    Nel frattempo fate cuocere i piselli in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

  3. 3.

    Tagliate a cubetti i formaggi e in un altro tegame cuocete i carciofi trifolati con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio e prezzemolo.

  4. 4.

    Quando anche i carciofi saranno cotti prendete una grande ciotola e versatevi tutti gli ingredienti cotti. Aggiungete un uovo e mescolate il tutto per far amalgamare bene i sapori.

  5. 5.

    Versate in uno stampo imburrato e cosparso di pan grattato. Ricoprite con pangrattato e riccioli di burro e mettete in forno a 200°, cuocete quindi per 25 minuti. 

  6. 6.

    Sformate il timballo su un piatto da portata. Tagliate a fette e servite.

Curiosità e consigli

  • Agli ingredienti della ricetta originale potete aggiungere anche del prosciutto cotto tagliate a listarelle. 
  • Se volete colorare il vostro riso potete utilizzare il pomodoro o dello zafferano per fargli assumere la classica colorazione gialla. 
  • Potete spolverare il pangrattato sul fondo o semplicemente foderare la teglia imburrata con fette di prosciutto cotto e ricoprire anche il riso con le stesse fette. 
  • Il timballo va fatto riposare una volta sfornato, altrimenti quando andrete a sformarlo si romperà.