diredonna network
logo
Ricetta: Torta diplomatica

Carote in padella

Salmone al cartoccio

Salsa tartara

Muffin alle mele

Carpaccio di zucchine

Kimchi

Pettole

Torta di grano saraceno

Salsa olandese

Plumcake al limone

Torta diplomatica

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

0 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Per la base:
Per la crema diplomatica:
Per la bagna:
  • Acqua
    200 ml.
  • Rum
    20 ml.
  • Zucchero
    100 g.
Per decorare:
  • Zucchero a velo
    Q.B.

Torta diplomatica

La torta diplomatica è uno dei dolci più conosciuti della pasticceria italiana.

Si tratta di una torta composta a strati di pasta sfoglia, pan di spagna e crema diplomatica.

Il pan di Spagna viene ammorbidito dall’utilizzo di una bagna, mentre la crema diplomatica si ottiene dall’unione della famosissima crema pasticcera e della golosissima crema chantilly.

Si narra che questa ricetta sia stata inventata in onore di Francesco Sforza da un diplomatico del Ducato di Parma. Solitamente viene presentata in monoporzioni o come torta intera di forma rettangolare.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa prendete il pan di spagna e ottenete un rettangolo delle dimensioni di 26×20 centimetri. Mettetelo da parte. A questo punto passiamo alla preparazione della crema diplomatica.

  2. 2.

    Riscaldate il latte in un pentolino con la bacca di vaniglia. Nel frattempo in una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e successivamente aggiungete la farina. Eliminate la bacca di vaniglia dal latte e versate la montata di tuorli amalgamando con la frusta.

  3. 3.

    Riponete il composto sul fuoco e mescolate continuamente fino a che la crema non si sarà addensata. Ponete la crema in una ciotola e fatela raffreddare avendo cura di porre un foglio di pellicola per alimenti a contatto in modo da non far formare la crosticina. Preparate ora al crema chantilly. 

  4. 4.

    Versate la panna molto fredda nella planetaria e iniziate a montarla. Quando avrà raggiunto una consistenza semimontata aggiungere lo zucchero a velo setacciato e amalgamatelo alla panna continuando a montare. Mettetela da parte. Quando la crema pasticcera è ben fredda unire la chantilly e mescolare dal basso verso l’alto per non smontare la massa.

  5. 5.

    Ora preparate i rettangoli di sfoglia delle dimensioni di 23×18 centimetri. Ottenete due rettangoli, bucherellateli con una forchetta e poneteli su una leccarda ricoperta di carta forno. Cospargete di zucchero a velo e infornate a 180° per circa 12 minuti. A questo punto preparate la bagna.

  6. 6.

    Ponete acqua e zucchero in un pentolino e mescolate ben il tutto fino ad ottenere uno sciroppo. Spegnete il fuoco e aggiungete il liquore. Passate alla composizione della torta. Su un piatto da portata ponete una sfoglia che nel frattempo si sarà freddata. Spalmate no strato di crema e in superficie adagiate un rettangolo di pan di spagna.

  7. 7.

    Bagnate il pan di spagna e spalmate un nuovo strato di crema. Terminate ora con un’altra sfoglia e la vostra torta diplomatica è pronta per essere servita con un’abbondante spolverata di zucchero a velo.

Curiosità e consigli

  • La torta diplomatica si conserva in frigorifero coperta per al massimo 3 giorni.
  • Può essere congelata a patto che si scongeli il giorno prima di mangiarla. 
  • Con gli avanzi del pan di spagna potete effettuare delle decorazioni o preparare altri dolci. 
  • Se non vi piace il rum sostituitelo con un altro liquore di vostra scelta.