diredonna network
logo
Ricetta: Trippa alla Romana

Farfalle al salmone

Biscotti al latte

Risotto alle zucchine

Riso pilaf

Fagioli all'uccelletto

Nutellotti

Nutella bianca

Delizia al limone

Empanadas

Gelo di melone

Trippa alla Romana

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

40 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Trippa alla Romana

La trippa alla romana è un piatto povero, ma molto sostanzioso della tradizione popolare.

Molte regioni hanno la propria  ricetta per prepararla. Quella che vi presento qui sotto è la famosissima trippa alla romana. G

li ingredienti che  caratterizzano la trippa alla romana sono il pecorino romano e la mentuccia.

La tradizione romana e laziale in generale, vuole che questi due ingredienti siano inseriti nelle fasi iniziali della cottura della trippa. Dal momento che al giorno d’oggi la cucina è diventata pura innovazione, possiamo aggiungere questi due ingredienti al termine della preparazione.

La trippa è sempre stata, fin dall’antichità, un alimento molto consumato e apprezzato per le sue origini modeste.

Preparazione

  1. 1.

    Iniziate la preparazione della trippa alla romana acquistando l’ingrediente principale dal vostro macellaio di fiducia già pulita e tagliata a listarelle. 

  2. 2.

    Lavatela per bene sotto l’acqua fredda corrente e lasciatela scolare. 

  3. 3.

    Preparate un trito con il sedano, la carota e la cipolla e fate soffriggere in un tegame insieme all’olio. 

  4. 4.

    Aggiungete la trippa e lasciatela ammorbidire ed asciugare. Successivamente aggiungete il bicchiere di vino.

  5. 5.

    Fate evaporare e poi aggiungete la polpa di pomodoro, mescolate bene, lasciate andare per alcuni minuti e poi aggiungete abbondante pepe macinato e aggiustate di sale.

  6. 6.

    Lasciate cuocere coprendo il tegame con un coperchio e aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di acqua calda o di brodo.

  7. 7.

    Intanto, in una ciotola, preparate il pecorino grattugiato e la mentuccia sminuzzata.

  8. 8.

    Quando la trippa sarà cotta, spegnete e il fuoco e aggiungeteci il contenuto della ciotola e fate mantecare. 

  9. 9.

    Servite la trippa alla romana guarnendo i piatti con della mentuccia.

Varianti

Trippa alla milanese

Nella tradizione gastronomica milanese sono spesso presenti preparazioni storiche dalle umili origini contadine. Una delle ricette più famose è la trippa alla milanese che viene anche chiamata “busecca”. Prende questo nome perchè a quanto pare in passato i milanesi ne erano grandi consumatori, tanto che venivano chiamati scherzosamente “busecconi”. Anche questa ricetta è molto simile nella preparazione. Basterà utilizzare sempre il parmigiano e aggiungere alla preparazione della pancetta tesa e dei fagioli bianchi.

Trippa alla fiorentina

La trippa alla fiorentina è sicuramente una delle ricette di frattaglie più conosciute non solo per la facilità con cui si prepara, ma anche per il suo sapore semplice, ma allo stesso tempo deciso. È preparata con ingredienti modesti ed è proprio questo ad averne favorito la diffusione. La preparazione è molto simile alla trippa romana, ma viene preparata con il parmigiano anziché utilizzare il pecorino romano.

 

Curiosità e consigli

  • La ricetta originale della variante romana prevede l'utilizzo della trippa di vitello a quella di manzo.
  • La trippa è un piatto molto ricco dal punto di vista nutrizionale, ricco di proteine e con pochi grassi.
  • È bene ricordare che la sua scarsa digeribilità molto spesso è dovuta all'abbondanza di condimento e alle spezie che di solito si utilizzano per prepararla. 
  • Il vocabolo busecca deriva dalla parola tedesca butze, che significa viscere.
  • Per velocizzare i tempi di cottura utilizzate la pentola a pressione nella prima fase della ricetta della trippa alla milanese.