diredonna network
logo
Ricetta: Tronchetto di Natale al Cioccolato

Faraona ripiena

Spezzatino di cinghiale in umido

Tortino di alici

Tranci di salmone al forno

Melanzane in agrodolce

Castagne lesse

Gnocchi alla parigina

Brasato di manzo

Panforte

Panettone farcito

Tronchetto di Natale al Cioccolato

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

12 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Per la base
Per la crema al cioccolato
Per la copertura
  • Cioccolato fondente
    250 g.
  • Burro
    90 g.

Tronchetto di Natale al Cioccolato

Il tronchetto di Natale al cioccolato, detto anche Bûche de Noël, è un dolce tipico della tradizione natalizia francese.

È a forma di tronco, perché simbolo natalizio di molti paesi del Nord Europa.

Si narra, infatti, che un tempo veniva preso un ceppo dalla parte più grossa dell’albero e conservato in attesa della vigilia di Natale.

La sera della vigilia veniva messo nel camino dal capo famiglia e questo gesto stava ad indicare il riscaldare l’ambiente per l’arrivo del Bambin Gesù.

Solitamente è ricoperto di cioccolato o di glassa.

Le sue origini sono pagane: infatti un tempo era un rito con cui si invocava la fertilità degli alberi da frutto.

Con le ceneri si effettuavano anche riti atti a proteggere il raccolto e la famiglia dalla negatività.

Le varianti sono numerose, si va da un classico tronchetto al cioccolato fondente, a quello alla nutella, a un tronchetto bianco.

Eccole spiegate nel dettaglio.

Tronchetto bianco alla crema di limone

Si parte da una base bianca, aromatizzata al limone e con al presenza di farina di mandorle.

Si prepara la crema anch’essa al limone e avrete pronto il vostro dolce che completerete con una decorazione di ghiaccia reale o se preferite del cioccolato bianco.

Tronchetto di Natale al cacao e caffè

Preparate una crema al burro come di consueto e aggiungetevi del cacao amaro e del caffè liofilizzato.

Potete lasciare la farcitura così, oppure stendere uno strato di crema al cacao e caffè e sopra aggiungere uno strato di panna montata.

Tronchetto di Natale al caffè

Preparate la crema al caffè montando della panna per dolci con lo zucchero e la vanillina.

Aggiungetevi il liquore al caffè e potete procedere alla farcitura.

Tronchetto di Natale al mascarpone e nutella

Preparate la crema al mascarpone quasi come quella del tiramisù.

Evitate solo di aggiungervi gli albumi montati a neve, perché ad essa aggiungerete del liquore all’amaretto per aromatizzare il tutto e tanta nutella quanto basta per ottenere una crema della giusta densità.

Tronchetto di Natale alla crema di ricotta e amarene

È sicuramente un’alternativa più leggera rispetto alle precedenti.

Basterà setacciare la ricotta, mescolarla allo zucchero e alla vaniglia e aggiungere le amarene sciroppate.

Tronchetto di Natale alla crema di nocciole

Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere le nocciole ridotte in farina e mescolare per bene.

Versare il latte caldo e mescolare sul fuoco fino a che la crema non si sarà addensata.

Tronchetto di Natale con pistacchi e amaretti

Dovrete semplicemente realizzare una crema alla ricotta e al suo interno mescolarvi la granella di pistacchi e gli amaretti sbriciolati.

Tronchetto di Natale alla crema di mascarpone e marroni

Una crema semplice e molto veloce da preparare.

Basterà mescolare il mascarpone alla crema di marroni e a un cucchiaio di zucchero a velo, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

Tronchetto di Natale vegano

Ebbene sì anche i nostri amici vegani mangiano il famosissimo tronchetto di Natale.

Bastano alcuni piccoli accorgimenti per trasformare la ricetta.

Si prepara un simil pan di spagna con la farina di kamut o di farro, il latte e la margarina di soia, la fecola, gli aromi e il lievito.

Una volta pronto lo si farcisce con della semplice marmellata.

Preparazione

  1. 1.

    Iniziamo con il preparare la crema pasticcera al cioccolato.

  2. 2.

    In un pentolino versate il latte e aggiungetevi la stecca di vaniglia. Portate il tutto a bollore a fuoco medio.

  3. 3.

    In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero. Aggiungete le polveri setacciate e mescolate molto bene affinchè non si formino grumi.

  4. 4.

    Unite a filo il latte bollente alla montata di uova, mescolando velocemente il tutto.

  5. 5.

    Riversate il composto nella pentola e portate a bollore continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi.

  6. 6.

    Quando la crema si sarà addensata, toglierla dal fuoco e aggiungere il cioccolato tritato. Mescolare bene con un frusta per farlo ben incorporare. E la vostra crema è pronta.

  7. 7.

    Lasciatela freddare e nel frattempo preparare la base del dolce.

  8. 8.

    Separate i tuorli dagli albumi e poneteli in due ciotole differenti.

  9. 9.

    Montare i tuorli con lo zucchero e la vaniglia, mentre gli albumi andranno montati a neve.

  10. 10.

    Alla montata di tuorli aggiugere la farina setacciata. Dopodichè aggiungere delicatamente gli albumi, avendo cura di mescolare dal basso verso l’alto con una spatola per non smontare il composto.

  11. 11.

    Stendere il composto sulla placca rivestita di carta forno e infornare a 180° per 12-15 minuti.

  12. 12.

    Sfornare e capovolgere la base su di un panno da cucina pulito. Arrotolare con delicatezza e chiudere a mò di caramella.

  13. 13.

    Far riposare in frigorifero per circa un’ora. Trascorso questo tempo, prendere la base dal frigo, srotolarla, e con una spatola spalmare la crema lasciando un cm di spazio dai bordi.

  14. 14.

    Arrotolare di nuovo con carta forno e mettere a riposare in frigorifero per circa 3 ore o in freezer per 30 minuti.

  15. 15.

    Trascorso il tempo di riposo, prendere il tronchetto e tagliare una o due estremità in obliquo e incollarle con un pò di cioccolato fuso ai lati. L’importante è che lasciate le estremità oblique scoperte.

  16. 16.

    Preparate ora la glassa al cioccolato fondente, facendo sciogliere il cioccolato al bagnomaria insieme al burro. Versatela sul tronchetto e rigate la superficie con una forchetta.

  17. 17.

    Fate solidificare il cioccolato e il vostro dolce è pronto per essere divorato.

Curiosità e consigli

  • L'usanza del tronchetto di Natale è nata per la prima volta in Germania nel 1184, con il nome Christklotz.
  • La tradizione si diffuse presto anche in Italia, soprattutto in Lombardia e Toscana.
  • Era tradizione porre delle monete sul ceppo di legno e recitare una preghiera in nome della Santissima Trinità.
  • La varianti alcoliche possono essere realizzate con liquore al caffè, Grand Marnier, Baylies o Strega.
  • Il tempo di riposo del dolce è di circa 3 ore in frigorifero.
  • Le dosi della base sono raddoppiate. Infatti vi consiglio di dimezzare gli ingredienti e di ottenere due basi in modo che quando arrotolerete il vostro dolce, questo avrà uno spessore maggiore.
  • Decorate il tronchetto con ciuffetti di panna, funghetti di zucchero, piccole bacche ed erbette.
  • Se si vuole ottenere una base scura, basterà sostituire parte della farina con del cacao amaro.