diredonna network
logo
Ricetta: Valdostana

Salmone al cartoccio

Muffin alle mele

Pettole

Torta di grano saraceno

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Patate viola al forno

Rotolo di frittata

Pasta ncasciata

Cotoletta alla bolognese

Valdostana

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Valutazione: 5.0. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Ingredienti

Per la panatura:
Per friggere:
  • Burro chiarificato
    Q.B.

Valdostana

La valdostana è una cotoletta golosissima tipica della tradizione della Valle d’Aosta e conosciutissima in tutto il mondo. Viene spesso preparata nel periodo autunnale e invernale perché è un piatto piuttosto sostanzioso, visa la farcia a base di prosciutto cotto e fontina.

Questo piatto viene preparato utilizzando vari tipi di carne che vanno dalle costolette, alle fette di petto di pollo, alle fette di lonza. Il piatto contiene al suo interno un esplosione di sapori, per cui difficilmente si rinuncia ad assaggiarlo quando ci si trova in vacanza in Valle d’Aosta. Scopriamo insieme come prepararlo.

Quando preparare questa ricetta?

La valdostana si prepara in occasione di una cena golosa fra amici.

Preparazione

  1. 1.

    Prendete le fette di petto di pollo e ponetele fra due fogli di carta da forno, quindi battetele leggermente con un batticarne per assottigliarle. Affettate sottilmente la fontina e prendete anche le fette di prosciutto cotto tagliandole alla stessa dimensione delle fette di pollo.

  2. 2.

    Farcite la prima fetta di petto di pollo e richiudete con un’altra fetta. Avrete così ottenuto la valdostana. Procedete in questo modo fino al termine degli ingredienti, quindi proseguite con la panatura. In una ciotola sbattete le uova e in un piatto ponete il pangrattato.

  3. 3.

    A questo punto passate le valdostane prima nell’uovo e poi nel pangrattato, facendolo bene aderire su tutta la superficie. Mano a mano che preparate le valdostane, ponetele su un piatto e mettetele da parte. Nel frattempo in una padella fate scaldare il burro chiarificato, quindi ponete le cotolette all’interno.

  4. 4.

    Cuocetele su entrambe i lati fino a farle ben dorare, quindi scolatele e ponetele su un vassoio ricoperto con della carta assorbente in modo da eliminare il condimento in eccesso. Se preferite la cottura in forno, ponete le valdostane su una placca ricoperta di carta forno insieme a un filo di olio extravergine d’oliva e cuocetele a 180° per circa 30 minuti.

  5. 5.

    Se utilizzate il forno, negli ultimi 5 minuti di cottura accendete il grill per completare la doratura. Servite le valdostane ben calde per far filare il formaggio all’interno.

Varianti

Valdostana di suino

La valdostana di suino è un’ottima alternativa alla classica valdostana di pollo. Prepararla è semplice perché basta semplicemente seguire la ricetta classica. Il taglio di carne da utilizzare è la lonza di maiale che andrà battuta con il batticarne e farcita con prosciutto e fontina.

La panatura è la medesima della ricetta originale. Le valdostane di suino andranno quindi passate nell’uovo e poi nel pangrattato. Anche in questo caso potrete decidere se friggere le cotolette o infornarle. Una volta cotte, servitele ben calde con un contorno di insalata verde.

Valdostana al forno

La valdostana al forno si prepara come da ricetta originale, utilizzando carne di pollo, di manzo o di suino. Il tutto viene farcito con prosciutto cotto e fette sottili di fontina. Le cotolette vengono passate nell’uovo e nel pangrattato e poste su una leccarda ricoperta di carta da forno.

Le stesse vengono condite con un filo d’olio extravergine d’oliva e infornate a 180° per circa 25-30 minuti. Trascorso il tempo di cottura, sfornate e servite le valdostane al forno ben calde.

Curiosità e consigli

  • Le cotolette alla valdostana vanno consumate immediatamente. 
  • Nel caso di avanzi, possono essere conservate in frigorifero dopo la cottura per al massimo un giorno. 
  • Possono essere congelate da crude e solo se avete utilizzato ingredienti freschi. 
  • Aggiungete del parmigiano grattugiato alla panatura per renderle più saporite.