diredonna network
logo
Ricetta: Vignarola

Pasta ncasciata

Cotoletta alla bolognese

Pane di segale

Spaghetti di riso

Patatas bravas

Totani in umido

Crocchette di pollo

Pizzette di melanzane

Pita gyros

Uovo in camicia

Vignarola

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Vignarola

La vignarola è una ricetta vegetariana tipica romana a base di carciofi romani, piselli e fave e costituisce sia un ottimo secondo piatto, contorno o antipasto per il periodo primaverile. Sapete perché si chiama vignarola? Semplicemente perché la maggior parte degli ingredienti veniva coltivata fra i vigneti.

Amate la carne e volete provare una versione non vegetariana? Basterà aggiungere alle verdure della pancetta tesa in fase di cottura. Seguiteci per scoprire passo passo la preparazione di questo splendido piatto!

Quando preparare questa ricetta?

La vignarola si prepara come contorno a piatti a base di carne o di pesce.

Preparazione

  1. 1.

    Tagliate a pezzetti i cipollotti e in una padella bassa e larga versate l’olio extravergine d’oliva e fateli soffriggere. Quando i cipollotti sono diventati trasparenti, unite la lattuga romana tagliata a listarelle sottili e i carciofi, precedentemente puliti e tagliati a spicchi. Mescolate molto bene e regolate di sale e pepe.

  2. 2.

    Coprite la pentola con un coperchio e aggiungete un po’ d’acqua se necessario. Cuocete tutto per circa 10 minuti e unite i piselli e le fave. Proseguite la cottura fino a che le verdure saranno ben intenerite. Basteranno circa 20 minuti. Spegnete il fuoco e servite la vignarola.

Varianti

Carciofi alla giudia

I carciofi alla giudia sono un piatto tipico della tradizione romana che prevede il carciofo intero fritto ma dal cuore morbido. I petali dei carciofi diventano croccanti e possono perfettamente arricchire il pranzo della domenica se li si servono come antipasto.

È una ricetta molto semplice da preparare, ma l’unica pecca sta nella pulizia dei carciofi stessi per cui dovremo armarci di molta pazienza! Scoprite insieme a noi come prepararli!

Purè di fave

Il purè di fave è un piatto tipico pugliese semplice e molto gustoso che si abbina perfettamente a molti piatti. Il piatto, nonostante la sua semplicità, presenta però tempi di cottura abbastanza lunghi.

Tradizione pugliese vuole che questo piatto venga servito con un contorno di cicoria selvatica, ma sappiate che può essere utilizzato anche per condire la pasta. Seguiteci per scoprire la ricetta.

 

Curiosità e consigli

  • La vignarola si conserva per al massimo 2-3 giorni in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico. 
  • Se volete realizzare una versione che non sia vegetariana, unite alla preparazione della pancetta tagliata a cubetti.