diredonna network
logo
Ricetta: Zampone con le lenticchie

Tartare di Salmone

Zuccotto

Gamberoni alla griglia

Long Island cocktail

Tortino di alici

Tranci di salmone al forno

Panettone farcito

Salsa cocktail

Zuppa di lenticchie

Lenticchie in umido

Zampone con le lenticchie

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

3 ore e 0 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Zampone con le lenticchie

Lo zampone con le lenticchie è una ricetta classica del periodo natalizio e anche del periodo di Capodanno.

Viene cotto prima in acqua bollente e poi tagliato a fette, accompagnate dalle lenticchie cotte a parte.

Lo zampone è la carne di maiale racchiusa nelle budella stesse dell’animale.

La nascita dello zampone risale al 1511.

L’impasto prevede il 60% di carni magre fresche selezionate, il 20% di cotenna tenera e il 20% di gola, guanciale e pancetta.

Le spezie e gli aromi da aggiungere all’impasto sono un segreto: ciascun fabbricante ha la propria miscela che viene tenuta ben nascosta.

Un parente dello zampone è il cotechino, a cui è dedicata una ricetta simile: il Cotechino e Lenticchie.

Una variante di questa ricetta può essere quella che prevede i fagioli al posto delle lenticchie.

Zampone con i fagioli

Non dovrete far altro che mettere a bagno i fagioli e, trascorso il tempo necessario, cuocerli in un soffritto di aglio a cui aggiungerete delle erbe aromatiche come salvia, rosmarino e alloro.

Aggiungete della polpa di pomodoro, poi regolate il tutto di sale e pepe e portate a cottura.

Accompagnateli infine allo zampone.

Preparazione

  1. 1.

    Lasciate le lenticchie in ammollo per 3 ore. Eliminate quelle venute a galla, sgocciolate le restanti lenticchie e lessatele per 1 ora e 30 minuti circa in acqua pochissimo salata.

  2. 2.

    Con un grosso ago praticate sulla cotenna dello zampone numerosi fori. Avvolgetelo in una garza o nella carta d’alluminio, immergetelo in una pentola d’acqua fredda, ponete sul fuoco, portate a bollore, poi lasciate sobbollire piano e a recipiente coperto per 3 ore abbondanti.

  3. 3.

    In un tegame scaldate due cucchiai d’olio e una noce di burro, insaporitevi la foglia di salvia spezzettata, pancetta, carota, sedano e cipolla tutti ben tritati, mescolate.

  4. 4.

    Dopo 10 minuti aggiungete pomodoro, sale e pepe e cuocete per almeno 15 minuti. Sgocciolate le lenticchie e aggiungetele nel tegame della salsa, mescolate, fate insaporire per 10 minuti.

  5. 5.

    Ritirate lo zampone, lasciatelo riposare 10 minuti nella sua acqua, sgocciolatelo e tagliatelo a fettine, disponetele sul piatto da portata e intorno distribuite le lenticchie in umido. Servite ben caldo.

Curiosità e consigli

  • La ricetta originale dello “zampone alla modenese” prevedeva una lunga cottura al vapore di cinque ore.
  • In tempi meno lontani si usava cuocerlo appeso a un cucchiaio di legno, immerso nell’acqua, ma senza toccare il fondo della pentola.
  • Lo si accompagna con le lenticchie in umido, gli spinaci al burro o il purè di patate.
  • Nei tempi di preparazione sono comprese anche 3 ore di ammollo.