diredonna network
logo
Ricetta: Zuppa Inglese

Torta Arlecchino

Timballo di pasta

Frittata di spinaci

Crostata di pesche

Crostata senza burro

Cotoletta alla palermitana

Pizza parigina

Arrosticini

Patate alla lionese

Harissa

Zuppa Inglese

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Ingredienti

Per la base:
Per la bagna:
Per la crema pasticcera:
Per la crema pasticcera al cioccolato
  • Latte
    500 ml.
  • Tuorli
    125 g.
  • Zucchero
    125 g.
  • Cioccolato fondente
    100 g.
  • Amido di Mais
    40 g.
  • Vaniglia
    1 baccello

Zuppa Inglese

La zuppa inglese è uno dei più famosi dolci al cucchiaio molto simile al tiramisù. La differenza con quest’ultimo è che le sue origini non sono del tutto certe.

Tradizione vuole che questo dolce venisse preparato con una morbida pasta lievitata intrisa di vino dolce, arricchita con frutta e coperta con crema pasticcera e panna.

È un dolce che nasce anche dall’esigenza di recuperare gli avanzi dei dolci che venivano preparati per le ricche famiglie.

Preparazione

  1. 1.

    Iniziamo la preparazione del dolce dalle creme. Per prima cosa prepariamo la crema pasticcera. Fate bollire il latte con la bacca di vaniglia. A parte montate i tuorli con lo zucchero. Aggiungete l’amido di mais. 

  2. 2.

    Quando il latte sarà arrivato a bollore, versarvi all’interno la montata di tuorli e attendere fino a che non sarà completamente coperta dal latte. Solo a questo punto mescolare con una frusta per pasticceri e la vostra crema sarà pronta in un lampo.

  3. 3.

    Procedete alla stessa maniera per la preparazione della crema al cioccolato. Quando preparerete la seconda crema pasticcera spezzettate il cioccolato fondente all’interno, nella crema ancora calda e mescolate per bene il tutto fino a che non si sarà sciolto bene.

  4. 4.

    Prendete le coppette monoporzione o uno stampo per budini. In un pentolino fate uno sciroppo facendo sciogliere lo zucchero nell’acqua e aggiungete poi l’alchermes e lasciate raffreddare.

  5. 5.

    Una volta freddo inzuppate i savoiardi nella bagna ottenuta e disponete sul fondo i savoiardi intrisi di alchermes. Disponete un primo strato di crema al cacao aiutandovi con un sac a poche e aggiungete altri savoiardi inzuppati.

  6. 6.

    Distribuite un secondo strato di crema pasticcera bianca e, infine, con la tasca da pasticcere, formate un grande ciuffo di crema al cacao sulla superficie di ogni coppa o tanti ciuffi se avete preparato la versione grande del dolce.

  7. 7.

    Utilizzate i restanti savoiardi per decorare le coppe di zuppa inglese, spezzandoli e intingendoli nell’alchermes. Fate riposare per almeno 2 ore in frigo, dopodichè servite.

Varianti

Zuppa inglese al limoncello

Con una buona crema pasticcera aromatizzata al limone e una bagna al limoncello allungata con dell’acqua il dolce è bello che pronto. Potrete arricchirlo con la frutta che preferite e decorarlo a piacimento.

Zuppa inglese al latte e cacao

Se non amate le bagne alcoliche che la versione del dolce classico prevede, o se comunque il dolce deve essere anche mangiato dai vostri bambini provate a sciogliere due cucchiai di cacao in un bicchiere di latte caldo. Dopodichè procedete al montaggio del dolce come si fa per la ricetta originale.

Zuppa inglese con frutti di bosco

Variante molto simile alla classica zuppa inglese dove di consueto vengono contrapposti strati di frutta a strati di pan di spagna. La differenza di questa variante è proprio l’utilizzo dei frutti di bosco come frutto principale.

Curiosità e consigli

  • Per la preparazione di questo dolce potete utilizzare sia i savoiardi che il pan di spagna.
  • Potete realizzarlo interamente in uno stampo per budini o in coppette monoporzione.
  • Il dolce ha bisogno di un riposo di almeno 2 ore in frigorifero coperto da pellicola trasparente. Lo toglierete dal frigo al momento di servire e lo decorerete con della panna montata. 
  • Se non vi piace l'alchermes potete utilizzare il rosolio o il marsala. 
  • In inglese la ricetta acquista il nome trifle che in Inghilterra significa minore. Questo perchè il dolce veniva preparato con gli avanti dei pasti di corte.